mercoledì 30 gennaio 2019

Gestione della domanda, delle scorte e della distribuzione: come portare efficienza nei processi di pianificazione aziendale

Previsione delle vendite, gestione e controllo delle scorte, pianificazione collaborativa e sincronizzazione dei processi logistici e produttivi. Il nuovo percorso di formazione “Demand, Inventory & Supply Planning”, in programma dal 20 febbraio 2019 alla LIUC Business School, consente di individuare le aree di miglioramento ed intervenire nei processi di pianificazione integrata (vendite, scorte, distribuzione e produzione) confrontandosi con le best practices aziendali.
Il corso si rivolge ai responsabili della supply chain e delle operations, desiderosi di conoscere le metodologie più innovative sui temi di pianificazione e di condividere le esperienze con esperti e autorevoli testimoni di primarie aziende come Coca-Cola, Barilla, Porini, Whirlpool e Tecniplast.
Al termine del percorso formativo si arriverà, così, a comprendere lo stato dell’arte nella gestione dei processi aziendali di Sales & Operations Planning e a valutare le azioni da mettere in campo per affinare la pianificazione della propria Supply Chain.

“L’esperienza decennale del nostro centro di ricerca che lavora da sempre al fianco delle aziende sui temi di planning ci ha suggerito di sistematizzare le metodologie, le logiche di gestione e i casi di successo in questo percorso di formazione, unico nel suo genere nel panorama nazionale”, dichiara Fabrizio Dallari, Direttore del Centro sulla Logistica e il Supply Chain Management della LIUC Business School.

Il percorso formazione, articolato in 3 moduli per un totale di 5 giornate, ambisce a formare demand planner, inventory manager, riordinatori e buyer, professionisti operanti nella pianificazione della Supply Chain, dotandoli di nuove competenze per massimizzare il livello di servizio al cliente riducendo le scorte presso i nodi della rete logistico-produttiva.
A completamento del percorso, sono previsti 2 moduli opzionali di approfondimento sulle tematiche di Demand Planning e Inventory Management. Una novità, questa, per i partecipanti che padroneggiano l’argomento e vogliono analizzarlo più nello specifico.

Nel caso di iscrizioni di più partecipanti della stessa azienda, è previsto uno sconto del 10% sulle quote dal secondo partecipante in avanti.
È possibile acquistare separatamente i singoli moduli del percorso. Ed è previsto uno sconto del 15% sui moduli opzionali per chi acquista l’intero percorso.

Per informazioni: http://www.liucbs.it/formazione-manageriale/formazione-a-catalogo/demand-inventory-supply-planning-displan/  

venerdì 25 gennaio 2019

Al Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Erba i genitori si informano sulla scelta dell’università

Quanto conta il parere dei genitori nella scelta del percorso universitario da intraprendere? Come le famiglie possono essere d’aiuto in questa fase così delicata, in un panorama universitario sempre più complesso e mutevole? E infine, come districarsi tra le tante - forse troppe - informazioni a disposizione?

La LIUC – Università Cattaneo di Castellanza (VA) è impegnata da alcuni anni nella promozione di incontri dedicati ai genitori che desiderano informarsi sul mondo universitario sia presso la propria sede che nelle scuole.

Al Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Erba l’appuntamento è mercoledì 30 gennaio alle ore 18.00. L’iniziativa è a cura della scuola in collaborazione con il Comitato Genitori.

Interverrà il prof. Michele Puglisi, Direttore del CARED (Centro d’Ateneo per la Ricerca Educativo Didattica e l’Aggiornamento) della LIUC – Università Cattaneo.

L’incontro sarà un’opportunità per riflettere sullo stato dell’università oggi e sugli aspetti di cui tenere conto nel corso della scelta. Un confronto sempre molto apprezzato dai genitori, che vogliono essere sempre più partecipi della costruzione del percorso di studi dei figli, con particolare attenzione alle reali opportunità per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Nel corso dell’incontro, Elena Galante, collaboratrice del CARED della LIUC, presenterà l’offerta formativa dei corsi di Economia Aziendale e Ingegneria Gestionale e le opportunità offerte dall’Università (relazioni internazionali, career service, diritto allo studio, ecc.).

L’incontro è aperto ai genitori degli studenti iscritti al Liceo Galilei ma anche a tutte le altre famiglie interessate. Per info: orientamento@liuc.it

Imprese più sostenibili con l’informativa di bilancio? Tutte le novità, a un anno dalla riforma

Le regole contabili – e in particolare quelle relative all’informativa di bilancio - sono in continua evoluzione con impatti rilevanti per imprenditori, manager, CFO, professionisti: la Scuola di Economia e Management della LIUC – Università Cattaneo propone per lunedì 11 febbraio 2019 una giornata di riflessione sul tema, con particolare attenzione alle novità introdotte nel 2018, organizzata con il supporto di KPMG e degli Ordini dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Varese e Busto Arsizio.

Nel corso del 2018, l’Organismo Italiano di Contabilità (OIC) ha pubblicato il documento OIC 11 su finalità e postulati del bilancio d’esercizio e ha definito, a partire dalle risposte ad alcuni quesiti di interesse generale, nuove fonti interpretative dei principi contabili nazionali. Tra le tematiche più rilevanti, la rappresentazione contabile dei fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio.
Sul versante IAS/IFRS, il 2018 è stato invece caratterizzato dall’entrata in vigore del principio contabile IFRS 15 (Ricavi provenienti da contratti con i clienti) e del principio contabile IFRS 16 (Leasing). Anche se con gradi di complessità differenti, ci saranno impatti sui bilanci in chiusura che interesseranno tutte le società che adottano i principi contabili internazionali.

Con l’introduzione dell’obbligo di rendicontazione dell’informativa extra-finanziaria, diverse imprese si sono trovate per la prima volta a raccogliere e analizzare dati e informazioni relativi alle tematiche di sostenibilità mentre altre, abituate a rendicontare informazioni non finanziarie, si sono attivate per rendere la propria informativa non finanziaria compliant con quanto richiesto dal Decreto Legislativo 254/2016. Un importante momento di cambiamento per le imprese, che prevedibilmente, in futuro, interesserà anche quelle di minori dimensioni, e che comporterà una estensione del ruolo degli organi di governo nella definizione, gestione e rendicontazione delle performance in termini di “sostenibilità”.

Nel corso del Convegno le tematiche esposte saranno esaminate, con taglio operativo e casi pratici, da professionisti e da studiosi.
Il convegno è valido per la formazione permanente dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.

Programma

L’informativa di bilancio a un anno dalla riforma.
Novità legislative, temi aperti, tendenze evolutive

Lunedì 11 febbraio


14.30
Registrazione dei partecipanti
Saluto
Federico Visconti
Rettore, LIUC - Università Cattaneo

14.45
Paola Castiglioni
Presidente, Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili - Busto Arsizio

Luisa Marzoli
Presidente, Ordine dei Dottori Commercialisti
ed Esperti contabili - Varese

15.00
Interventi
Modera:
Alessandro Cortesi
Ordinario di Contabilità e bilancio,
LIUC - Università Cattaneo

I bilanci redatti secondo i principi OIC a un anno dalla
riforma: soluzioni applicative e temi aperti
Luca Magnano San Lio
Partner KPMG

Recenti novità per i bilanci redatti secondo i principi IAS/IFRS
Paolo Rota
Partner KPMG, docente LIUC - Università Cattaneo

L’informativa non finanziaria: stato dell’arte e prospettive
Piermario Barzaghi
Partner KPMG

16.30 Coffee break

16.45 L’informativa societaria nella prospettiva di un imprenditore
Claudia Mona
Amministratore Delegato Secondo Mona Spa

Integrated reporting e creazione di valore
Alessandro Cortesi
Ordinario di Contabilità e bilancio, LIUC - Università Cattaneo
Luigi Vena
Docente, LIUC - Università Cattaneo

La principali novità fiscali applicabili ai bilanci 2018
Rodolfo Valacca
Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili - Busto Arsizio

18.15 Domande e chiusura dei lavori

giovedì 24 gennaio 2019

Formazione permanente nelle discipline STEM: il Seminario Nazionale LINKS alla LIUC

Insegnanti, dirigenti scolastici, operatori della formazione, manager, HR: sono queste le principali categorie professionali coinvolte nel progetto LINKS (Learning from Innovation and Networking in STEM), finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea e promosso da una rete di soggetti istituzionali europei: ANISN - Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (Italia), Fondazione La main à la pàte (Francia), LUMA Center Network (Finlandia), STEM Learning (Regno Unito), IMST e NaturErlebnisPark (Austria).

Il progetto sarà al centro del Seminario Nazionale in programma mercoledì 6 febbraio alla LIUC – Università Cattaneo, dal titolo “Scuola, Università, Impresa: le Sinergie Ineludibili”. Obiettivo di LINKS è promuovere e sviluppare iniziative di formazione professionale continua rivolte ai docenti nell’ambito delle discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics).

“La LIUC – spiega il prof. Michele Puglisi, Direttore del CARED - Centro d’Ateneo per la Ricerca Educativo Didattica e l’Aggiornamento della LIUC – è parte attiva dell’iniziativa grazie all’ormai consolidata collaborazione con l’ANISN, con cui abbiamo realizzato la finale dell’ultima edizione delle Olimpiadi delle Scienze e altri momenti di formazione per insegnanti. Siamo convinti che un’Università come la nostra debba essere in prima linea in progetti che riguardano l’innovazione didattica e l’adeguamento delle competenze in un’ottica di filiera lunga tra scuola, università e impresa. Pensiamo sia il modo giusto di essere vicini alle scuole e di essere noi stessi fautori del cambiamento”.

“LINKS è un punto di arrivo del decennale impegno dell’ANISN nella promozione dell’ IBSE – Inquiry Based Science Education, e oggi un punto di partenza anche in virtù della sinergia con la LIUC, che contiamo impatti positivamente sui vari stakeholder in Italia - dichiara Anna Pascucci, Presidente ANISN e Responsabile del progetto LINKS per l’Italia - “Ricordo che in altri contesti europei tali sinergie sono la regola. Ciascun partner LINKS coordina network nazionali di centri IBSE, che si articolano in 120 provider locali di CPD – Continuing Professional Development. E’ stato creato un network europeo che offre analisi ed esempi di programmi di CPD nelle discipline STEM, che ci auguriamo possano essere considerati innovativi ed efficaci e quindi promossi e sostenuti”.

Il programma della giornata prevede gli interventi dei rappresentanti europei dei partner del progetto e una tavola rotonda con manager, docenti LIUC e docenti degli istituti superiori (tra cui Lorella Carimali, insegnante di Matematica e Fisica del Liceo Scientifico Vittorio Veneto, Milano, finalista al Global Teacher Prize, il premio Nobel per l'insegnamento, nonché collaboratrice del CARED della LIUC).

Il contributo dell’Università sarà legato anche ai contenuti del libro “Scuola, Università, Impresa: ripensare le opportunità educative”, curato dal prof. Michele Puglisi e dal prof. Luciano Traquandi (docente di psico- sociologia aziendale della LIUC) e pubblicato recentemente da Guerini Next all’interno della collana Università Cattaneo Libri.



Mercoledì 6 febbraio 2019

Programma
13.30 Registrazione dei partecipanti e welcome coffee

14.30 Saluto
Federico Visconti
Rettore, LIUC - Università Cattaneo
Anna Pascucci
Presidente, ANISN

15.00 Il Progetto LINKS: visione e strategie in Programmi di Sistema
nella Formazione IBSE in cinque Paesi Europei
Anna Pascucci

Responsabile LINKS Italia

15.15 Interventi dei rappresentanti dei Partner LINKS stranieri:
Laurence Fontaine, La main à la pâte, Francia
Andrea Frantz-Pittner, IMST network e NaturErlebnisPark, Austria
Oona Kiviluoto, LUMA Center network, Finlandia

16.00 Tavola rotonda
Scuola, Università e Impresa per lo sviluppo professionale degli
insegnanti dell’area STEM
Raffaella Manzini
Pro-rettore alla Ricerca, LIUC - Università Cattaneo
Lorella Carimali
Insegnante di Matematica e Fisica, Liceo Scientifico Vittorio Veneto, Milano
Aldo Melzi
Dirigente Scolastico, ITGC Achille Mapelli, Monza
Lauretta Bocchi
Associate Manager Accenture

Modera: Michele Puglisi
LIUC-Università Cattaneo

17.00 Lavori di gruppo

18.00 Condivisione dei risultati dei lavori di gruppo, conclusioni
e prospettive

18.30 Chiusura lavori

Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato valido ai fini dell’aggiornamento.              
Per gli insegnanti interessati a partecipare: http://w3.liuc.it/iscrizioni/f.php?f=369, orientamento@liuc.it 

martedì 22 gennaio 2019

Management delle RSA, formazione con la LIUC Business School

Un percorso formativo executive per il management delle RSA, per saper governare la complessità che caratterizza il funzionamento di una moderna Residenza Sanitaria Assistenziale. Con questo obiettivo l’Osservatorio Settoriale sulle RSA della LIUC Business School propone l’Executive Programme in Management delle Residenze Sanitarie Assistenziali rivolto principalmente ai direttori e ai gestori delle strutture, ma anche ai direttori amministrativi e sanitari, ai coordinatori infermieristici e amministrativi, ai responsabili sanitari e alle diverse figure intermedie ad alta complessità presenti nelle strutture residenziali per anziani.
Il corso, nato dalla collaborazione tra l’Osservatorio della LIUC Business School, A.PRO.M.E.A. e A.R.SA.C., si articola in 15 giornate d’aula distribuite tra i mesi di febbraio e giugno 2019. Le lezioni, con inizio previsto il giorno 20 febbraio, si terranno a Mantova nella sede della Fondazione “Mons. Arrigo Mazzali”. Le iscrizioni chiuderanno il giorno 13 febbraio.
I partecipanti potranno, quindi, potenziare le principali competenze economiche, organizzative, gestionali e relazionali di cui il management del settore socio-sanitario deve disporre, grazie anche ad un approccio altamente pragmatico garantito da un corpo docente capace di contestualizzare i contenuti didattici alle peculiarità del settore di riferimento.
“Normativa di settore e compliance aziendale”, “economia e organizzazione delle RSA”, “risorse umane e dinamiche relazionali” sono le tematiche di fondo dei 3 moduli didattici in programma che, a loro volta, saranno declinati in argomenti di maggior dettaglio che spazieranno dagli scenari evolutivi della spesa pubblica per la non autosufficienza, alla riforma del terzo settore, alle controversie legali sui contratti di ricovero e molto altro ancora.
Lo stesso marketing dei servizi alla persona, la valutazione del personale in RSA e la gestione delle relazioni interpersonali, non ultima la comunicazione con i parenti dell’utente, saranno argomenti pregnanti del corso.
Dichiara Antonio Sebastiano, Direttore dell’Osservatorio Settoriale sulle RSA: “Progettato sulla base della pluriennale esperienza maturata nel Master Universitario in Management delle RSA, il valore aggiunto del corso è da leggersi nella volontà di alimentare nei partecipanti una visione multidisciplinare indispensabile per produrre innovazione nei propri modelli organizzativi ed assistenziali”. 
Per ulteriori informazioni: http://www.liucbs.it/formazione-manageriale/formazione-a-catalogo/executive-program-in-management-delle-residenze-sanitarie-assistenziali-marsa/


mercoledì 16 gennaio 2019

Nuovo MBA della LIUC Business School: arriva il sostegno delle aziende sponsor


Frequentare un MBA è una scelta che incide in maniera determinante sul percorso personale e professionale: con la LIUC Business School questa scelta diventa più sostenibile, grazie alle aziende partner che premiano i partecipanti più meritevoli.

Per il nuovo International Full Time MBA, realizzato in partnership con la IESEG School of Management, infatti, sono state pensate alcune importanti agevolazioni economiche.

Nel dettaglio, sono disponibili 6 contributi del valore di 2.500 euro ciascuno, offerti dalle aziende sponsor, per altrettanti partecipanti al master. I contributi saranno assegnati sulla base dei seguenti criteri: voto di laurea, regolarità degli studi, conoscenza della lingua inglese, esperienza lavorative e valutazione del colloquio.
Inoltre, per tutti coloro che si iscriveranno all’MBA entro il 30 aprile 2019 è attivo uno sconto pari al 10% sul costo assolutamente competitivo di 18.000 euro. I due benefici (contributi e sconto del 10%) sono cumulabili.

Sarà possibile richiedere informazioni sul Master nell’ambito di una serie di incontri personalizzati che si svolgeranno alla LIUC – Università Cattaneo. Questo il calendario:
-    17 gennaio, 21 febbraio, 14 marzo, 18 aprile, 16 maggio e 13 giugno dalle 17.30 alle 19

-    19 gennaio, 16 marzo dalle 11 alle 13

Caratteristica distintiva dell’International Full Time MBA è la dimensione internazionale, nei contenuti ma anche nell’organizzazione. Il Master è bilingue (italiano e inglese) e si svolge in due campus: nella sede della LIUC Business School a Castellanza (in provincia di Varese, a un passo da Milano) e alla IESEG School  of Management a Parigi. Internazionale è anche la faculty, con docenti senior provenienti da 44 Paesi, così come il titolo che i partecipanti conseguiranno: si tratta infatti di un Master che garantisce ai partecipanti un doppio diploma, l'International MBA Diploma della LIUC Business School ed il RNCP Level 1 della IESEG, riconosciuto in tutta Europa.

Il Master è diretto dal prof. Vittorio D’Amato, già Direttore dell'Executive MBA ed esperto di gestione delle risorse umane, leadership e gestione dei processi di cambiamento, con particolare focalizzazione sui temi di people management. Con lui, il Prof. Jacob Vakkayil, della IESEG School of Management.
Progettato insieme alle aziende e costruito con particolare attenzione alla dimensione dell’Industry 4.0 e del nuovo mondo VUCA (volatile, complesso, ambiguo e incerto), l’MBA prevederà alcune lezioni svolte direttamente in azienda e la possibilità di confronto diretto one to one con manager e guru di fama internazionale. Interazione, dialogo ed apprendimento esperienziale saranno al centro della proposta formativa.
Gli iscritti potranno partecipare ad una serie di eventi a cui saranno presenti aziende provenienti da diversi settori e saranno inseriti in database di quotate società di Head Hunting internazionali. 20 le aziende multinazionali partner, 200 quelle del network che offrono sponsorship, project work e opportunità di lavoro, oltre ad un network internazionale di oltre 15.000 Alumni.

L’International MBA si rivolge a laureati triennali o magistrali in qualsiasi disciplina che abbiano una buona conoscenza dell’inglese. E’ richiesta anche un’esperienza lavorativa di almeno 3 anni.

Le lezioni si svolgeranno a partire da settembre 2019: da settembre a dicembre alla LIUC Business School, da gennaio a maggio a Parigi nella sede di IESEG. Seguirà a partire dal mese di giugno un periodo di 4/6 mesi dedicato a uno stage o a un progetto di consulenza.

Per informazioni e iscrizioni: www.liucbs.it/mba

martedì 15 gennaio 2019

Università aperta e test di ammissione alla LIUC

Farsi un’idea dell’Università che si potrebbe frequentare, ma soprattutto conoscere il modello formativo che una laurea in Economia aziendale o Ingegneria gestionale alla LIUC garantisce per essere preparati al mondo del lavoro.
Giovedì 7 febbraio 2019, a partire dalle ore 9, è tempo di Università aperta alla LIUC – Università Cattaneo, occasione per gli studenti del quarto e quinto anno delle Scuole superiori di visitare l’ateneo e mettersi alla prova nel test di ammissione (alle ore 15) per uno dei due corsi di laurea.

Il test di ammissione ad Economia è obbligatorio solo per chi otterrà un voto di maturità inferiore a 85/100. La prova è volta a valutare le capacità di logica e comprensione del testo, la conoscenza di alcuni elementi della matematica di base, di cultura generale e di attualità.

Tutti gli aspiranti ingegneri gestionali saranno, invece, obbligati a sostenere il test di ammissione TOLC – I , come nelle principali Università italiane che aderiscono al circuito CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso). La prova si articola in 4 sezioni: matematica, logica, scienze, comprensione verbale e inglese.
Per informazioni sul test: www.liuc.it/test
 
Durante la stessa giornata, la possibilità di raccogliere informazioni ai vari info point presenti (segreteria studenti, borse di studio, career service, scambi internazionali, certificazioni linguistiche, skills & behaviour, consulenza per lo studio e la ricerca, attività extra didattiche, residenza universitaria) e di cogliere lo spirito della preparazione made in LIUC grazie agli interventi di due autorevoli Professori Ordinari, Salvatore Sciascia e Fabrizio Dallari su, rispettivamente, “Le imprese nel terzo Millennio. Dove sta andando il management?” e “L’ingegnere gestionale nella società del futuro” con visita all’i-FAB della LIUC, una fabbrica simulata dove poter sperimentare le tecnologie dell’industria 4.0.


PROGRAMMA
9.00  Registrazione dei partecipanti

9.30  Aula C 229
         Presentazione della LIUC: percorsi di studio, opportunità e servizi
         Ufficio Orientamento

          Seminari
          Le imprese nel terzo Millennio. Dove sta andando il management?
          Prof. Salvatore Sciascia, Scuola di Economia e Management

          L’ingegnere gestionale nella società del futuro
          con visita al laboratorio i- FAB
          Prof. Fabrizio Dallari, Scuola di Ingegneria Industriale

12.30 Pranzo presso l’area ristorazione LIUC offerto dall’Università

15.00 Aula C 107
          Test di ammissione al corso di laurea in Economia aziendale

          Laboratorio Informatico
          Test CISIA per l’ammissione al corso di laurea in Ingegneria gestionale



Le operazioni di registrazione dei candidati inizieranno 30 minuti prima dell’inizio delle prove