martedì 6 giugno 2017

Lavori di gruppo alla LIUC – Università Cattaneo per sperimentare l’attività di marketing con le aziende


La differenza la fa il metodo laboratoriale che abitua gli studenti, già dal secondo anno, ad affrontare e sperimentare in prima persona le tematiche concrete del marketing confrontandosi con i manager su casi aziendali. Succede alla LIUC – Università Cattaneo dove ai corsi canonici e alle testimonianze d’impresa portate in aula si aggiungono lavori di gruppo nei quali gli studenti devono mettersi alla prova sugli argomenti sollevati in termini pratici. Trovare risposte alle domande di business con questa modalità di apprendimento e di sperimentazione è il valore aggiunto di un’Università che vuole dare sbocchi occupazionali ai propri studenti e risposte alle aziende.

Gli stessi gruppi vengono composti tenendo conto dei diversi profili degli studenti e delle loro differenti caratteristiche così da abituarli a confrontarsi, a "costruire" sui reciproci punti di vista e a raggiungere un obiettivo, come nella vita professionale.
C’è sempre una modalità interessante di studio alla LIUC – Università Cattaneo. “Soprattutto”, sostiene Carolina Guerini, Professore Associato di Economia e Gestione delle Imprese alla LIUC “la dimensione esperienziale del contatto con i manager dell’azienda fin dalle prime lezioni del triennio, è per i nostri studenti un complemento insostituibile della formazione accademica”. 

L’evolversi di un brand per conquistare un nuovo target o come incentivare modi e luoghi di consumo di un prodotto, diventano così domande rivolte in maniera dinamica a chi frequenta il secondo anno del corso di Marketing di Economia aziendale e partecipa ai laboratori esperienziali tenuti dalla docente della LIUC Anna Maria Dallagiovanna.
Di recente la partecipazione dei manager di Nesquik, Nescafé e Nescafé Dolce Gusto Simona Sartirana, Matteo Cattaneo e Nicola Spadaccini con spunti diventati stimolanti occasioni di lavori di gruppo.