lunedì 11 aprile 2016

“Creattiviamo” con le stampanti 3D: una settimana in università per studenti delle scuole del territorio






 Dopo il successo delle attività con le scuole superiori già realizzate nel 2015 presso il laboratorio SmartUp della LIUC – Università Cattaneo, la Learning Week “Creattiviamo” si moltiplica.

Tra il 2016 e il 2017, infatti, nel contesto del progetto “LAB.INT - LABoratori e INTernazionalizzazione” finalizzato alla promozione di iniziative di innovazione e al potenziamento dei Poli Tecnico-Professionali (PTP) dell’informazione e dei servizi applicati alla comunicazione, si svolgeranno 3 Learning Week, settimane intensive in cui gli studenti svilupperanno la loro creatività e la loro capacità di realizzare progetti innovativi lavorando in gruppo con strumenti digitali come le stampanti 3D.
Il progetto, che è stato finanziato da Fondazione Cariplo, prevede appunto la realizzazione di 3 Learning Week “Creattiviamo”, laboratori di innovazione di 30 ore con 20 partecipanti ciascuno, realizzati in modalità intensiva all’interno della stessa settimana. Si parte con la prima edizione il prossimo lunedì 18 aprile.

Insieme con la LIUC – Università Cattaneo, il progetto coinvolge numerosi soggetti, l’ITE Enrico Tosi di Busto Arsizio, capofila, e l’ISISS Geymonat di Tradate, l’ITCG Maggiolini di Parabiago, l’IPC Verri di Busto Arsizio, l’ACOF Olga Fiorini - Cooperativa Sociale ONLUS di Busto Arsizio, l’Associazione “Noi del Tosi” di Busto Arsizio, la Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella - Museo MA*GA di Gallarate.

“Gli studenti delle scuole coinvolte svilupperanno l’attitudine a ‘imparare facendo’ in modo creativo, attraverso nuovi percorsi di apprendimento per competenze che li apriranno alle prospettive di una società della conoscenza e di un mondo del lavoro sempre più a base digitale – conferma la prof. Nadia Cattaneo, Dirigente dell’ITE Tosi – . Nelle attività saranno coinvolti direttamente anche i docenti delle nostre scuole”.

Le attività si svolgeranno all’interno del MakerBot Innovation Center della LIUC, che ospita una rete di 20 stampanti 3D collegate in rete: un centro ad alto tasso di innovazione, gestito dai ricercatori di SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale, progetto congiunto della LIUC e dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese.

“Imparare mettendosi alla prova nella soluzione di problemi lavorando e giocando in gruppo – spiega il prof. Luca Mari, Direttore di SmartUpè il principio alla base di questo progetto, grazie al quale i giovani partecipanti possono sperimentare concretamente la loro creatività attraverso l’apprendimento e l’uso di strumenti di fabbricazione digitale. Guidati dai ricercatori del nostro laboratorio, gli studenti lavoreranno con strumenti software di modellazione e per la stampa 3D, impareranno tecniche per il modificare modelli esistenti e usare programmi per assemblaggio e controllo di oggetti, ma anche tecniche di costruzione e presentazione di progetti”.