giovedì 28 aprile 2016

Lab#ID e SmartUp alla Milan Disruptive Week

Dal 7 al 14 maggio 2016 si rinnova l’appuntamento con la Milan Disruptive Week, la settimana di eventi dedicati all’innovazione digitale, tra i quali M2M Forum, Industry 4.0, Internet of Things Now che interesseranno l’alto milanese e il capoluogo lombardo.
Grazie alla rinnovata collaborazione con Innovability, soggetto organizzatore della manifestazione, i laboratori con competenze tecnologiche che operano nell’ambito della Scuola di Ingegneria Industriale della LIUC – ovvero Lab#ID e SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale - sono coinvolti nell’evento Industry 4.0.
La via italiana verso la fabbrica del futuro e nella conferenza internazionale Internet of Things Now. Everythig but hype.

Il 10 maggio, Luca Mari – Professore Ordinario della Scuola di Ingegneria Industriale, Direttore dei citati laboratori della LIUC e coordinatore del progetto H2020 “Digital Do It Yourself” (DiDIY) - proporrà alcune riflessioni, emerse dal progetto stesso, nell’intervento “The role of individuals and communities in IoT” all’interno della conferenza internazionale Internet of Things Now. Everythig but hype (Copernico Coworking Hub Milan, Via Copernico 38 – Milano,  ore 14.30 – 15.55).
Agenda e registrazione su http://www.iotnoweurope.com/iot-now-program
L’accesso è a pagamento. Il network di Lab#ID e SmartUp potrà usufruire di uno sconto speciale per il conference pass (del 33% per il pass di 1 giorno e del 40% per il pass di 2 giorni) richiedendo a pnegrin@liuc.it il promo code da inserire nel format di registrazione.

L’11 maggio, Mauro Mezzenzana - ricercatore Lab#ID e SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale - coordinerà l’evento “Industry 4.0 La via italiana verso la fabbrica del futuro” dove terrà inoltre un intervento su “Connessi, accessibili, identificabili: i sistemi nella Smart Factory” (Centro Guida Sicura ACI-SARA Lainate, ore 10.00 – 13.00).
Agenda e registrazione (gratuita) su http://disruptiveweek.it/industry 


Milan Disruptive Week
Milan Disruptive Week (www.disruptiveweek.it) è una settimana di eventi nazionali e internazionali dedicati allo sviluppo di tecnologie emergenti e “disruptive”, con focus su M2M, Internet of Things, Robotics, Wearable Technologies, in programma a Milano e Arese dal 7 al 14 Maggio.
Tra questi:
-    M2M Forum, dal 2002 il primo tradeshow dedicato al mondo M2M/IoT, che riunisce operatori italiani ed esteri per analizzare le evoluzioni tecnologiche e di business del mercato, in un’arena di dibattiti e incontri con esperti internazionali.
-    IoT Now unisce e presenta l’ecosistema che parte dagli “storici” player M2M del mondo dell’elettronica e dell’automazione industriale, con i nuovi operatori del Web 2.0, del Crowdesign e i Maker, passando per il mondo IT, Telco e Venture Capital.IoT
-    Industry 4.0, giunto alla seconda edizione, presenta soluzioni concrete dell’IoT che consentono alle aziende manifatturiere, anche di piccole e medie dimensioni, di impiegare tecnologie dirompenti quali i Robot collaborativi per apportare innovazione ed efficienza al processo di produzione e agli impianti esistenti.


Lab#ID
Il Lab#ID della LIUC – Università Cattaneo è un laboratorio universitario che si occupa di tecnologie e sistemi digitali avanzati nel contesto di IoT (Internet of Things) e che opera come strumento di trasferimento tecnologico per supportare organizzazioni, imprese e cluster nella sperimentazione e nell’adozione di strumenti per la digital transformation dei processi di business.
Il laboratorio, nato nel 2007 grazie al contributo della Camera di Commercio di Varese e della Regione Lombardia e con la collaborazione dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, ha ampliato nel tempo le proprie  competenze allineandole all’evoluzione di tecnologie e sistemi in ottica Smart City, IoT e Industry 4.0: dai sistemi RFId (Radio Frequency Identification), all’NFC (Near Field Communication),ai Real Time Location System, ai sistemi embedded di raccolta ed elaborazione dati, a quelli a supporto dell’Ambient Intelligence (BLE beacon e piattaforme cloud di gestione dell'informazione).
Il laboratorio opera come centro di competenza super partes e no profit all'interno di una rete dinamica di soggetti diversi (oltre alle aziende utenti, aziende fornitrici di sistemi RFId, professionisti e studenti) nei confronti dei quali si propone in un ruolo di facilitatore in una logica demand-pull. Sin dall’inizio della sua attività, il Lab#ID affianca alla ricerca anche una intensa attività progettuale a supporto di organizzazioni private e pubbliche nei diversi aspetti dell’introduzione dei citati sistemi, dalla progettazione all’implementazione.
E’ inoltre impegnato in attività formative, attraverso corsi in LIUC e aziendali, divulgative, anche attraverso la pubblicazione di libri, e convegnistiche, dove ha promosso iniziative di interesse nazionale (RFId Italia Award, il premio per i migliori progetti RFId realizzati in Italia).
Dal 2009 è registrato in QuESTIO, il repertorio dei Centro di Ricerca e Trasferimento Tecnologico della Regione Lombardia, e può quindi fornire servizi anche nell’ambito dei bandi e dei finanziamenti regionali lombardi, un contesto che ha visto spesso il laboratorio coinvolto sia come partner di progetto, sia come capofila (AMAmI Antico e Moderno Ambient Intelligence). Attualmente il Lab#ID fa parte del gruppo di lavoro LIUC impegnato nel progetto H2020 “Digital Do It Yourself” (DiDIY).
Alcuni progetti realizzati dal laboratorio hanno ricevuto anche dei riconoscimenti pubblici: il progetto Varese SmartCity ha vinto il premio Smart City Award a SMAU 2013 e la carta (NFC) multiservizi Enjoy LIUC Card ha vinto il bando «Lombardia più semplice – buone prassi» grazie al quale la LIUC è stata nominata “Ente semplice 2012”.


SmartUp - Laboratorio Fabbricazione Digitale
SmartUp - Laboratorio Fabbricazione Digitale è l'anima con le competenze tecnologiche di SmartUp, il progetto attivato all’inizio del 2014 grazie alla collaborazione tra Unione degli Industriali della Provincia di Varese e LIUC - Università Cattaneo. Il laboratorio è un acceleratore di nuove idee e progetti nell’ambito della fabbricazione digitale, in un contesto multiforme in cui strumenti come le stampanti 3D e le schede elettroniche per la prototipazione rapida sono abilitatori tecnologici per nuovi modi di fare manifattura. Realizza attività di informazione e formazione e opera a supporto di imprese e start-up per l’introduzione di strumenti per la fabbricazione digitale nelle attività di progettazione di nuovi prodotti o revamping di prodotti esistenti anche tramite l’uso di stampanti 3D. Le attività di supporto riguardano inoltre l’analisi della fattibilità tecnico-organizzativa e reingegnerizzazione di processo per introdurre strumenti di fabbricazione digitale, la scelta delle tecnologie con un rapporto costi/benefici appropriato ai processi aziendali e agli obiettivi identificati, l’analisi di fattibilità per lo sviluppo di nuovi prodotti e oggetti smart e infine la progettazione digitale (elettronica e prototipazione).


mercoledì 27 aprile 2016

Tecnologie ambientali innovative protagoniste alla LIUC

Aziende e Accademia a confronto sulle tecnologie ambientali alla LIUC – Università Cattaneo in un incontro in programma domani, giovedì 28 aprile, a partire dalle ore 14.
L’iniziativa nasce nell’ambito del corso di laurea in Ingegneria Gestionale: “Approfondiremo - anticipa il promotore del convegno, prof. Massimo Raboni, Ricercatore della Scuola di Ingegneria Industriale della LIUC - alcune tecnologie innovative in campo ambientale con particolare attenzione al trattamento delle acque di scarico e dei rifiuti, all’eventuale recupero di energia e ai sistemi di abbattimento di alcuni tipi di inquinanti immessi nell’atmosfera dalle industrie. Di particolare interesse saranno le testimonianze di alcune aziende, focalizzate su tecnologie concrete ed applicative”.

L’aumento della competitività industriale, infatti, spinge sempre più gli operatori del settore ambientale verso la ricerca e la realizzazione di nuove soluzioni tecnologiche e gestionali, condizione essenziale per  confrontarsi con una concorrenza internazionale. In questo processo sono coinvolti direttamente o indirettamente anche le università, il mondo della professione, gli enti pubblici e i gestori.

Per questo motivo, si coglierà l’occasione dell’evento per consegnare 4 premi di laurea e 2 borse di studio “Gianluigi Milanese”, finanziati da Econord Spa e rivolti agli studenti del percorso Environment and Safety Management (“Sostenibilità industriale”) della Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale della LIUC – Università Cattaneo. Un ulteriore incentivo per scegliere questo percorso, di particolare interesse per le aziende e finalizzato ad approfondire la formazione sulle tematiche della gestione di ambiente e sicurezza del lavoro nell'impresa. In particolare, per l'ingegnere gestionale significa corredare la propria preparazione con la conoscenza di aspetti organizzativi, tecnici e normativi con i quali ogni impresa si confronta quotidianamente, ovvero gestione delle acque, dei rifiuti e delle emissioni in atmosfera, organizzazione e gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, sicurezza nella gestione dei processi industriali e del trasporto delle merci pericolose.


 Programma
Giovedì 28 aprile

13.30     Registrazione partecipanti

14.00 Introduzione al convegno
Federico Visconti
Rettore LIUC - Università Cattaneo
   
Francesco Pirozzi
Presidente GITISA | Gruppo Italiano di Ingegneria Sanitaria Ambientale
   
Piero Sirini
Presidente ANDIS | Associazione Nazionale di Ingegneria Sanitaria    

Sessione 1

Moderatore
Fabio Conti e Giordano Urbini
Università degli Studi dell’Insubria

14.15     Sviluppi applicativi dei processi biologici di deammonificazione ANAMMOX
Francesca Malpei  - Politecnico di Milano
Roberto Canziani  - Politecnico di Milano

14.30    Ossidazione termofila di rifiuti liquidi e fanghi
Maria Cristina Collivignarelli 
Università degli Studi di Pavia

14.45   Tecniche di riduzione dei fanghi: stato delle realizzazioni industriali
Gianni Andreottola
Università degli Studi di Trento

15.00   Disidratazione elettro-osmotica dei fanghi
Roberto Canziani
Politecnico di Milano

15.15    Nuovo processo con autoclave per il pre-trattamento di rifiuti e fanghi
Maria Chiara Zanetti
Politecnico di Torino

Sessione 2

Moderatore
Stefano Cernuschi
Politecnico di Milano

15.45   Sviluppi nel campo della gassificazione e pirolisi di rifiuti, con recupero di energia
Giuseppe Genon
Politecnico di Torino

16.00   Bioreattori per il trattamento di aria contaminata da composti volatili
Massimo Raboni  - LIUC – Università Cattaneo
Vincenzo Torretta  - Università degli Studi dell’Insubria

16.15    Nuove tecniche di monitoraggio della qualità dell’aria
Marco Ragazzi 
Università degli Studi di Trento

16.30   Impianti di depurazione MBR e MBBR: applicazioni a scala reale e recenti sviluppi tecnologici
Giorgio Bertanza, Mentore Vaccari
Università degli Studi di Brescia

16.45   Spazio dedicato alle imprese e dibattito conclusivo
    • Presentazioni programmate delle Imprese
    • Discussione

Moderatori:
    Carlo Collivignarelli
    Università degli Studi di Brescia
    Vincenzo Riganti
    Università degli Studi di Pavia
    Giordano Urbini 
    Università degli Studi dell’Insubria

18.00  Chiusura dei lavori

martedì 26 aprile 2016

“Come la musica salvò la radio”: alla LIUC tornano Arti, Culture e Tecnologie

Torna alla LIUC – Università Cattaneo il progetto “Arti, Culture e Tecnologie”, con un nuovo appuntamento previsto per il giorno giovedì 28 aprile dalle ore 17.00.
Durante questo incontro, aperto agli studenti LIUC e a tutti gli interessati,  ripercorreremo idealmente l’evoluzione della musica e della radio alla luce delle innovazioni tecnologiche introdotte nel XX secolo. Più volte, infatti, la radio è stata salvata dalla tecnologia e dalla musica fino alla grande sfida che le lanciò la televisione negli Anni Cinquanta.
Inoltre, la tecnologia, applicata sia alla radio che alle nuove musiche, ha riportato questo mezzo al ruolo comunicativo primario che le compete. Tutto ciò si intreccia con gli ambiti di studio della LIUC: dall’Ingegneria per l’aspetto strettamente tecnologico, all’Economia per quello del marketing e della comunicazione, fino al Diritto.
Il progetto “Arti, Culture e Tecnologie” è nato con l’obiettivo di fare divulgazione sulle nuove tecnologie e il loro intersecarsi con le antiche tradizioni culturali del nostro Paese. Un’iniziativa che si basa su una forte sinergia tra vari attori istituzionali del territorio (LIUC – Università Cattaneo, Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus e Assessorato alla Cultura – Città di Castellanza), impegnati congiuntamente per offrire opportunità di formazione aperte a tutti.
Eventi speciali che spaziano dalla musica alla moda, dal design all’ architettura, sempre con un occhio alla tecnologia.

Programma

Giovedì 28 aprile
Campus – ore 17.00

Franco Fabbri
Musicista – musicologo – saggista

Enrico Merlin
Musicista – compositore – saggista

Daniele Pozzi
Docente Scuola di Economia e Management
LIUC – Università Cattaneo
Vice-Direttore dell'Archivio del cinema industriale e della comunicazione d'impresa

Moderatore:
Claudio Ricordi
Giornalista radiofonico musicale

Interverrà:
Marco Contini
Collezionista di reperti e supporti musicali

venerdì 22 aprile 2016

Start up “in cattedra” alla LIUC per i primi 25 anni dell’Università


Dalle tecnologie eye tracking al “design con un click”, dai giornali alla consulenza, fino al facility management: start up e nuovi business al centro di un evento speciale in programma alla LIUC – Università Cattaneo il prossimo martedì 3 maggio dalle ore 17.00.

L’occasione? I primi 25 anni di storia dell’Università nata dalle imprese per le imprese, che rappresenta un caso di interesse per genesi, sviluppo e stretta vicinanza al sistema imprenditoriale del territorio e dell’Italia tutta, con i suoi tre corsi di laurea in Economia, Giurisprudenza e Ingegneria. A suo modo, dunque, anch’essa una start  up nel panorama universitario nazionale.              

Un anniversario importante che la LIUC ha deciso di festeggiare dando spazio ad alcuni dei suoi laureati (ad oggi in totale sono oltre 9.000) che hanno creato impresa, diventando founder di start  up o dando nuova vita a precedenti business, sia in Italia che all’estero e nei più svariati settori.

In particolare in una ricca tavola rotonda saranno presentate le storie imprenditoriali di Dalani.it, SR Labs, Thymos Consulting, Fim Credit Spa, La Provincia di Varese – Società Editoriale, Provorbas.  Queste e altre storie sono raccolte nel volume in uscita «Start up! 25 anni di Università e impresa», una ricca rassegna di «casi» tra quelli «made in LIUC», ciascuno presentato ed analizzato da un docente della faculty dell’Università.

Realtà innovative, dunque, ma anche una panoramica di scenario, con l’intervento del Presidente di AIFI (Associazione italiana del private equity e venture capital) Innocenzo Cipolletta. Le conclusioni saranno invece affidate al Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese Riccardo Comerio.

“I successi imprenditoriali dei nostri laureati – spiega il Rettore della LIUC prof. Federico Visconti sono il modo migliore per festeggiare i primi 25 anni della LIUC. Da loro ascolteremo storie aziendali e personali di grande interesse, ricche di spunti per comprendere cosa significa fare impresa oggi, dall’idea di business alla sua concreta realizzazione. Una bella occasione per un ‘ritorno a casa’, ma anche per ritrovare tutti coloro che negli anni sono stati e sono vicini alla nostra Università”.

Anche questo evento sarà caratterizzato dal pay off ideato per il 25° anniversario dell’Università, ovvero: “Trova il futuro che ti cerca”.


PROGRAMMA

17.00  Registrazione partecipanti                                                                                                                                      

17.30    
Saluti
Michele Graglia
Presidente LIUC  - Università Cattaneo
Introduzione
Federico Visconti
Rettore LIUC - Università Cattaneo

17.45                                                                                                                                                     
Moderatore
Fabio Sottocornola
Gianluca Dal Lago
SR Labs
Marinella Latteri
Thymos Consulting
Michele Lo Nero
Fim Credit Spa
La Provincia di Varese – Società editoriale
Mattia Riva
Dalani.it
Federico Salmoiraghi
Provorbas
Intervento
Innocenzo Cipolletta
Presidente AIFI
Conclusioni
Riccardo Comerio
Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese

mercoledì 20 aprile 2016

“Uomo a terra”: quando devi decidere contro la tua coscienza



Tornano alla LIUC – Università Cattaneo gli incontri dedicati al profilo etico delle professioni: l’appuntamento è per martedì 26 aprile dalle ore 17.30 con il Colonello Federico Lunardi, Ufficiale Medico dell’Esercito Italiano.

A partire dall’esperienza del Colonnello in missione di pace e dal racconto che ne ha fatto all’interno del volume «Uomo a terra!» (QuiEdit Edizioni), si approfondirà il tema delle scelte più laceranti per la coscienza umana.

Oggi più che mai, infatti, ciascuno di noi è chiamato a riflettere sul significato e sul valore della vita, non solo nelle aree di guerra ma anche nel contesto quotidiano che ha assunto connotati di incertezza prima sconosciuti.

Decidere della vita degli altri non riguarda solo l’incolumità fisica. Anche le scelte gestionali più complesse e delicate hanno conseguenze importanti sulla vita degli altri e impongono alternative  spesso inconciliabili  per la coscienza di manager e imprenditori che hanno il coraggio di pensare. In questo senso, dunque, la testimonianza del Colonnello Lunardi assume particolare rilevanza sia per gli studenti della LIUC, futuri uomini d’azienda e professionisti, sia per tutti coloro che sono già inseriti nel mondo del lavoro e desiderano confrontarsi sulle questioni di coscienza che interessano la vita lavorativa e personale di ciascuno di noi.

Federico Lunardì è Ufficiale Medico dell'Esercito Italiano. Alpino Paracadutista e Ranger. Ha svolto missioni in Bosnia (1998 - 2000), Afghanistan (2002, 2003, 2004, 2006, 2010), Antartide (2006).

Il ciclo di incontri è inserito nelle attività del Centro Pastorale Frassati della LIUC – Università Cattaneo.

Di seguito il programma. Diretta Twitter con #eticainliuc.


PROGRAMMA

Aula Bussolati ore 17.30

Interventi

Federico Lunardi
Ufficiale Medico Esercito Italiano

Massimo Folador
Direttore Unità di studi sull’E.T.I.C.A
LIUC – Università Cattaneo

Eliana Minelli
Scuola di Scuola di Economia e Management
LIUC – Università Cattaneo

Don Michele Aramini
Centro Pastorale Pier Giorgio Frassati
LIUC – Università Cattaneo

Dibattito

venerdì 15 aprile 2016

“Socialing”: alla LIUC le caratteristiche dei consumatori del futuro



Quali caratteristiche avranno i consumatori del futuro? Come si comporteranno? Come è possibile sviluppare le connessioni emotive tra impresa e mercato, tra brand e consumatori?

Attorno a queste e ad altre domande si svilupperà l’evento in programma alla LIUC – Università Cattaneo il prossimo giovedì 21 aprile.
Un’occasione per parlare di temi verso i quali la LIUC, Università delle imprese per le imprese, è particolarmente sensibile, sia nei corsi di laurea (nel triennio di Economia Aziendale è proposto un percorso su “Comunicazione, Marketing e New Media”) che nelle numerose occasioni di formazione per le aziende.

Si dibatterà attorno al volume “Socialing. Un nuovo equilibrio tra consumatori, imprese e mercati” (editore Franco Angeli), scritto da Andrea Farinet, Professore Associato di Economia e Gestione delle imprese della LIUC – Università Cattaneo e Presidente del Socialing Institute.
Il socialing (“un neologismo composito che nasce dalla fusione di “social” e “marketing” e rappresenta la volontà di avvicinarsi al mondo della cultura economico – aziendale, di quella economico – digitale e del cosiddetto terzo settore”) nasce da un ripensamento della vita economica contemporanea e scaturisce dall’urgente necessità di umanizzarla riportando l’essere umano al centro dell’attenzione. In particolare, secondo Farinet, la digital transformation e i nuovi media rendono possibile un cambiamento reale dei mercati e del rapporto con i consumatori. Tra i temi trattati nel libro, il customer respect, la trasparenza dei mercati, la socialing innovation, il chilometro verde, i social network.

A partire dal volume, si confronteranno nel corso dell’incontro numerosi esperti tra cui Remo Lucchi (Presidente di Eumetra Monterosa) e Alberto Contri (Presidente della Fondazione Pubblicità Progresso).

“Urge trovare nuovi paradigmi che sappiano rimetterci in una carreggiata positiva e che sappiano riconciliarci con il nostro pianeta. Gli autori di questo testo lo mettono in evidenza in maniera chiara e coinvolgente, avanzando proposte di carattere innovativo” : Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, dalla prefazione di “Socialing. Un nuovo equilibrio tra consumatori, imprese e mercati”.
                                                                              
PROGRAMMA

16.15   Registrazione

16.30  Le connessioni emotive tra clienti e azienda: come migliorarle?
Andrea Farinet
Prof. Associato di Economia e Gestione delle imprese
LIUC – Università Cattaneo
Presidente del Socialing Institute

16.45  L’evoluzione dei consumi in Italia: scenari ed opportunità
 Remo Lucchi
 Presidente Eumetra Monterosa

17.00  L’innovazione sociale: situazione e nuove tendenze
 Marco Meneguzzo
 Prof. Ordinario di Economia delle aziende e  Amministrazioni pubbliche
 Università Tor Vergata - Roma

17.15   Il ruolo dei social network per la responsabilità sociale d’impresa
 Alberto Contri
 Presidente Fondazione Pubblicità Progresso

17.30   La digital transformation per la motivazione. I Leader digitali
 Paolo Ferrarese
 Docente a contratto di teorie e strumenti per la gestione del personale - Università di Milano Bicocca      
 Responsabile dello sviluppo organizzativo di Trenord  

17.45  
Tommaso Lippiello 
Lo scenario dei Social Media in Italia: opportunità e inte(g)razioni future
Founder di SocialMediaLife.it

18.00  Social network e customer respect: le nuove prospettive
 Federica Baccin
 Social Media Marketing Specialist
 LIUC - Università Cattaneo

lunedì 11 aprile 2016

Due giornate per scoprire la LIUC – Università Cattaneo: focus sulle Lauree Magistrali e Open Day per i Genitori

In arrivo alla LIUC – Università Cattaneo due giornate di open day:

•    Mercoledì 13 aprile dalle ore 14.15 – Università Aperta Lauree Magistrali

•    Sabato 16 aprile dalle ore 10.00 – L’Università dei figli raccontata ai genitori

La prima giornata sarà tutta dedicata a chi sta per terminare il percorso di laurea triennale, per far conoscere l’offerta delle lauree magistrali della LIUC – Università Cattaneo. 
Nel dettaglio, saranno presentati tutti i percorsi della Laurea Magistrale in Economia Aziendale e Management e di quella in Ingegneria Gestionale per la Produzione Industriale.
Un appuntamento che si rivela di interesse sia per gli studenti LIUC sia per quelli provenienti da altri atenei che stanno ultimando il percorso della laurea triennale.

La seconda sarà invece un’occasione per dibattere insieme ai genitori sulle tante opportunità che integrano la formazione e che contribuiscono a fare della LIUC un’Università di eccellenza a livello nazionale. Un ateneo che si distingue prima di tutto perché nato dalle imprese per le imprese e che offre una serie di opportunità uniche ai propri studenti. Tra le numerose peculiarità: la possibilità di frequentare un’intera laurea in Economia in lingua inglese e numerosi corsi anche a Giurisprudenza e Ingegneria, un’attesa media di soli 3 mesi per l’ingresso nel mondo del lavoro e il 40% degli studenti che partecipa a programmi di studio all’estero.
Ad incontrare i genitori saranno docenti dei corsi di laurea in Economia Aziendale, Giurisprudenza e Ingegneria Gestionale ma anche i responsabili dei diversi servizi offerti dall’Università (tra cui le Borse di studio, le Relazioni internazionali, la Consulenza per lo studio e la ricerca, Skills & Behaviour e il Placement).
“Questa iniziativa – spiega il professor Michele Puglisi, Direttore del CARED – Centro d’Ateneo per la Ricerca Educativo - Didattica e l’Aggiornamento della LIUC - Università Cattaneo – nasce per rispondere ad un’esigenza manifestata dalle famiglie in modo sempre più evidente. In questi ultimi anni abbiamo incontrato centinaia di genitori (alla LIUC e nelle scuole): tutti hanno bisogno di capire come muoversi nell’università, chi l’ha frequentata e chi no. Nel confronto con le famiglie e con gli studenti ci rendiamo conto che non sono le informazioni a mancare, al contrario ne siamo sommersi ma serve una sorta di bussola e un quadro di riferimento per muoversi con maggiore consapevolezza: è questa l’idea dalla quale è nata l’iniziativa, che prova a condividere le numerose opportunità offerte ai nostri studenti”.

Università Aperta Lauree Magistrali – Mercoledì 13 aprile

Programma

14.00 Accoglienza e registrazione ingresso edificio aule (Piazza Soldini, 5)

14.15 Presentazione Lauree Magistrali LIUC - Università Cattaneo - aula C228/C229
•    Economia Aziendale e Management
•    Ingegneria Gestionale per la produzione industriale

16.00 Visita guidata dell’Università con gli studenti del Team Accoglienza LIUC

LIUC-POINT
Dalle ore 14.00 alle 16.30
Secondo piano Edificio Aule
•    Economia
•    Ingegneria
•    Segreteria Studenti
•    Borse di studio
•    Biblioteca - Consulenza per lo studio e la ricerca
•    Relazioni internazionali
•    Stage e placement
•    Attività extra didattiche
•    Skills & Behaviour
•    Certificazione linguistiche
•    Residenza
Incontro individuale con i docenti (su appuntamento)


L’Università dei figli raccontata ai genitori – Sabato 16 aprile

Programma

10.00 Accoglienza e welcome coffee

INFO POINT
Corsi di Laurea, Servizi e Opportunità

AUDITORIUM
10.30 Introduzione
•    Michele Puglisi - Centro di Formazione CARED LIUC - Università Cattaneo

10.40 LIUC: i corsi di laurea - Economia, Ingegneria, Giurisprudenza
•    Massimiliano Serati - Scuola di Economia e Management  LIUC – Università Cattaneo
•    Raffaella Manzini - Scuola di Ingegneria Industriale  LIUC – Università Cattaneo
•    Silvia Frego - Scuola di Diritto - LIUC  Università Cattaneo

11.15 LIUC: i servizi e le opportunità - a cura dei Responsabili dei Servizi
•    Borse di studio
•    Relazioni internazionali
•    Skills & Behaviour
•    Biblioteca - Consulenza per lo studio e la ricerca
•    Stage e placement

12.00 Dibattito
Possibilità di incontri individuali con i Docenti e di visita guidata dell'Università con gli studenti del team LIUC

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI
Orientamento e Rapporti con le scuole
Tel. 0331 572.300 Fax 0331 572.425 
Mail: orientamento@liuc.it

“Creattiviamo” con le stampanti 3D: una settimana in università per studenti delle scuole del territorio






 Dopo il successo delle attività con le scuole superiori già realizzate nel 2015 presso il laboratorio SmartUp della LIUC – Università Cattaneo, la Learning Week “Creattiviamo” si moltiplica.

Tra il 2016 e il 2017, infatti, nel contesto del progetto “LAB.INT - LABoratori e INTernazionalizzazione” finalizzato alla promozione di iniziative di innovazione e al potenziamento dei Poli Tecnico-Professionali (PTP) dell’informazione e dei servizi applicati alla comunicazione, si svolgeranno 3 Learning Week, settimane intensive in cui gli studenti svilupperanno la loro creatività e la loro capacità di realizzare progetti innovativi lavorando in gruppo con strumenti digitali come le stampanti 3D.
Il progetto, che è stato finanziato da Fondazione Cariplo, prevede appunto la realizzazione di 3 Learning Week “Creattiviamo”, laboratori di innovazione di 30 ore con 20 partecipanti ciascuno, realizzati in modalità intensiva all’interno della stessa settimana. Si parte con la prima edizione il prossimo lunedì 18 aprile.

Insieme con la LIUC – Università Cattaneo, il progetto coinvolge numerosi soggetti, l’ITE Enrico Tosi di Busto Arsizio, capofila, e l’ISISS Geymonat di Tradate, l’ITCG Maggiolini di Parabiago, l’IPC Verri di Busto Arsizio, l’ACOF Olga Fiorini - Cooperativa Sociale ONLUS di Busto Arsizio, l’Associazione “Noi del Tosi” di Busto Arsizio, la Fondazione Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Silvio Zanella - Museo MA*GA di Gallarate.

“Gli studenti delle scuole coinvolte svilupperanno l’attitudine a ‘imparare facendo’ in modo creativo, attraverso nuovi percorsi di apprendimento per competenze che li apriranno alle prospettive di una società della conoscenza e di un mondo del lavoro sempre più a base digitale – conferma la prof. Nadia Cattaneo, Dirigente dell’ITE Tosi – . Nelle attività saranno coinvolti direttamente anche i docenti delle nostre scuole”.

Le attività si svolgeranno all’interno del MakerBot Innovation Center della LIUC, che ospita una rete di 20 stampanti 3D collegate in rete: un centro ad alto tasso di innovazione, gestito dai ricercatori di SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale, progetto congiunto della LIUC e dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese.

“Imparare mettendosi alla prova nella soluzione di problemi lavorando e giocando in gruppo – spiega il prof. Luca Mari, Direttore di SmartUpè il principio alla base di questo progetto, grazie al quale i giovani partecipanti possono sperimentare concretamente la loro creatività attraverso l’apprendimento e l’uso di strumenti di fabbricazione digitale. Guidati dai ricercatori del nostro laboratorio, gli studenti lavoreranno con strumenti software di modellazione e per la stampa 3D, impareranno tecniche per il modificare modelli esistenti e usare programmi per assemblaggio e controllo di oggetti, ma anche tecniche di costruzione e presentazione di progetti”.
                                                                                      



giovedì 7 aprile 2016

Stampa 3D nei processi sanitari: una nuova sinergia alla LIUC

Come si coniuga il settore sanitario con il mondo delle stampanti 3D? Quali le possibilità di sviluppo per queste tecnologie innovative al servizio dei pazienti?
Ne parliamo il prossimo giovedì 14 aprile alla LIUC – Università Cattaneo in un workshop dal titolo “Stampa 3D nei processi sanitari: stato dell’arte e scenari futuri”, a partire dalle ore 18.00.

Ad oggi, la diffusione delle stampanti 3D, soprattutto di quelle a basso costo e controllabili in modo semplice da personal computer, rende possibile il loro concreto utilizzo all’interno del contesto sanitario.  Le possibili applicazioni di tali tecnologie in sanità sono davvero molteplici: le repliche anatomiche realizzate con questi strumenti possono ad esempio rendere più efficace la comunicazione medico-paziente, essere utilizzate per simulare interventi chirurgici  complessi e come supporto nell’ambito di controversie medico-legali. Il Workshop cercherà di fornire un quadro della situazione attuale e sarà un’occasione di confronto con i professionisti del settore sulle possibili prospettive future, relative all’applicazione di stampa 3D in sanità.

Un’iniziativa che nasce dalla sinergia tra due realtà che all’interno della LIUC si occupano di ricerca e formazione nei rispettivi ambiti: da un lato SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale (acceleratore di nuove idee e progetti nell’ambito della fabbricazione digitale, nonché anima con le competenze tecnologiche di SmartUp, il progetto attivato grazie alla collaborazione con l’Unione degli Industriali della Provincia di Varese) e il Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità e nel Sociale - CREMS (con un’offerta formativa focalizzata sui temi e sulle competenze richieste per vincere le sfide della sostenibilità e dello sviluppo in ambito sanitario).

Sarà anche l’occasione per presentare una prima iniziativa di formazione congiunta, ovvero il corso di Alta Formazione di Stampa 3D in sanità.                                                                                   

PROGRAMMA

17.45 Registrazione partecipanti

18.00  Saluto delle autorità, introduzione al Workshop e presentazione sinergia SmartUp – Crems

Federico Visconti
Rettore della LIUC – Università Cattaneo

Luca Mari
Direttore SmartUp - LFD  LIUC - Università Cattaneo

 Davide Croce
 Direttore Crems - LIUC - Università Cattaneo

18.15 Utilizzo delle stampanti 3D in chirurgia ortopedica e maxillofacciale

Fabio Galbusera
Responsabile del Laboratorio di Meccanica delle Strutture Biologiche     IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi

18.30 Applicazione in chirurgia spinale della stampa 3D

Francesco Costa
Neurochirurgo - Istituto Clinico Humanitas

18.45 Il contributo del TSRM

Alessandro Beux
Presidente della Federazione Nazionale Collegi Professionali Tecnici Sanitari di Radiologia Medica

19.00 Tavola rotonda - Sviluppi futuri e possibili applicazioni

Vittorio Satta
Ricercatore SmartUp - LIUC- Università Cattaneo

Emanuele Porazzi
Ricercatore Crems - LIUC- Università Cattaneo

19.20 Take home message e presentazione della prima edizione del corso di Alta Formazione di Stampa 3D in sanità

Linda Pacicco
Ricercatrice SmartUp - LIUC- Università Cattaneo

Roberta Pagani
Ricercatrice CREMS - LIUC- Università Cattaneo

Giuseppe Walter Antonucci
 Web Master di AITASIT

Visita del laboratorio LIUC MakerBot  Innovation Center

19.30  Aperitivo