lunedì 19 ottobre 2015

I Quadri BTicino sui banchi della LIUC: al via il Development Program




Un percorso incentrato sul talent management con un focus non solo sulla dimensione tecnica, ma anche e soprattutto su aspetti gestionali e trasversali: al via la prima edizione del BTicino 3.0 Development Program, la nuova Company Academy organizzata dalla LIUC – Università Cattaneo con BTicino, capofila del Gruppo Legrand in Italia, specialista globale delle infrastrutture elettriche e digitali dell’edificio.
La sua completa offerta di soluzioni per i mercati internazionali dei settori commerciale, industriale e residenziale, ne fanno un punto di riferimento su scala mondiale.

L’iniziativa, che si svolge tra settembre 2015 e luglio 2016, è articolata in 20 giornate formative (per un totale di 160 ore). La faculty comprende sia docenti universitari sia responsabili e manager aziendali che porteranno esempi pratici rispetto alle tematiche affrontate, per integrare efficacemente i contenuti accademici.

L’obiettivo del percorso formativo è quello di creare una nuova generazione di manager sviluppando in loro alcuni skill fondamentali come: autodeterminazione, proattività, consapevolezza del proprio ruolo, senso di appartenenza all’azienda oltre che a sviluppare competenze tecniche trasversali.
Per creare una nuova cultura dell’integrazione ed arrivare alla padronanza dei più evoluti strumenti manageriali verranno affrontate tematiche quali: leadership, pianificazione e programmazione finanziaria, intelligenza emotiva, project management e team work, mercati globali e sviluppo internazionale, innovazione tecnologica, Business Ethics e Corporate Social Responsability,

“La LIUC - spiega Monica Giani, Responsabile Formazione Continua della LIUC – Università Cattaneo - ha maturato una solida esperienza nel campo delle Company Academy, mettendo a disposizione di grandi aziende tutte le competenze della propria faculty, con i docenti dei corsi di laurea in Economia, Giurisprudenza e Ingegneria. Il nostro legame con le imprese si concretizza ulteriormente in questi progetti, che ci permettono di entrare realmente in azienda e metterci al servizio delle nuove generazioni di manager nel loro percorso di accelerazione della carriera”.

Come sottolinea Lucio Tubaro, Direttore Risorse Umane di BTicino, “Anche in una fase congiunturale complessa, che ormai perdura da tempo, e che solo ora inizia a manifestare qualche primo e pallido segnale di ripresa, è fondamentale concentrare l’attenzione sullo sviluppo delle competenze e delle potenzialità, per mantenere vive le forze dell’azienda, e per farsi trovare pronti e competitivi nel momento in cui il rilancio dell’economia globale sarà concreto.