mercoledì 10 giugno 2015

Il primo MakerBot Innovation Center d’Europa nasce alla LIUC – Università Cattaneo







Importante primato europeo per la LIUC – Università Cattaneo nel campo della fabbricazione digitale: è stato infatti inaugurato questa mattina presso la sede dell’ateneo il primo MakerBot Innovation Center in Europa, frutto del recente accordo siglato con MakerBot Europe (MakerBot è una delle prime e più note aziende produttrici di stampanti 3D).

Dopo i centri già nati all’interno della State University di New York, della Florida Polytechnic University e della University di Cincinnati, nasce alla LIUC un laboratorio basato su una rete di 20 stampanti 3D, che saranno usate sia dagli studenti della LIUC sia in corsi per imprenditori, tecnici e professionisti. Il MakerBot Innovation Center sarà gestito dai ricercatori di SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale, un progetto di diffusione della cultura della fabbricazione digitale sviluppato congiuntamente dalla LIUC e dall’Unione degli Industriali della Provincia di Varese.

“Dopo SmartUp - ha commentato il Presidente della LIUC Michele Graglia - sviluppato in collaborazione con l’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, e il progetto Digital Do It Yourself, che ha ottenuto un finanziamento pari a 2 milioni di euro nell’ambito del programma Horizon 2020, la LIUC aggiunge un altro importante tassello agli sforzi fatti nel campo della fabbricazione digitale con il MakerBot Innovation Center. Il primato europeo ci riempie di soddisfazione ma ancora di più ci convincono i contenuti di questa iniziativa, che porta alla LIUC un vero e proprio centro propulsore di innovazione per diversi target. Le prime iniziative rivolte alle imprese sono l’esempio concreto della costante vicinanza dell’Università al sistema produttivo e di un interesse trasversale per questo mondo, che va dai tecnici agli imprenditori”.

All’inaugurazione è intervenuto anche Andreas Langfeld, General Manager MakerBot Europe, che ha espresso tutta la soddisfazione dell’azienda rispetto a questo nuovo traguardo. Dagli USA è giunto poi il messaggio di Jonathan Jaglom, CEO di MakerBot: “Siamo felici di questa partnership con la LIUC che ha permesso di aprire il primo MakerBot Innovation Center in Europa. La stampa 3D sta trasformando il modo di pensare, progettare, inventare e fabbricare. Il MakerBot Innovation Center permette alla LIUC di rendere questa potente tecnologia disponibile agli studenti e di prepararli per il mondo del lavoro di domani. Crediamo che il MakerBot Innovation Center potrà dare agli studenti un vantaggio competitivo creando un ambiente nel quale imprenditorialità, formazione e innovazione vengono coltivati e incoraggiati”.

Anche l’Unione degli Industriali della Provincia di Varese ha tenuto a battesimo questa nuova realtà, con il suo neo – Presidente Riccardo Comerio: “Il terreno su cui si gioca la partita della competitività, anche per i settori manifatturieri puri e tradizionali, è quello dei servizi pre e post vendita, così come quello delle attività pre-produzione, ad esempio la prototipazione. È per questi motivi che la nuova manifattura che avanza è sempre più legata alla capacità di un continente, una nazione, un territorio di creare una rete di servizi in grado di fare da stimolo e da supporto all’implementazione nelle aziende della cosiddetta fabbricazione digitale. Il MakerBot Innovation Center, così come il nostro laboratorio di fabbricazione digitale, SmartUp, nascono per questo. Per dotare di questi servizi le nostre imprese”.
Il Presidente ha sottolineato anche come stiano cambiando i paradigmi alla base di qualsiasi modello produttivo: “In questo nuovo scenario – ha detto - la rincorsa dell’abbattimento dei costi di produzione attraverso i bassi salari,  è stata sostituita ormai da tempo dallo sviluppo di tecnologie digitali di pre e post lavorazione in grado di ridurre non solo le spese di produzione, ma anche i tempi, rendendo oggi più importante di ieri riportare in Europa anche l’industria impegnata nel settore più maturo. Come quello tessile o della meccanica”.

L’attività di formazione che verrà avviata all’interno del MakerBot Innovation Center coinvolgerà direttamente gli studenti della LIUC ed in particolare quelli iscritti al corso di laurea in Ingegneria Gestionale, come ha spiegato il Rettore, Valter Lazzari: “Con il MakerBot Innovation Center la LIUC si dota di un’infrastruttura all’avanguardia per la formazione nel campo della prototipazione e fabbricazione digitale. Abbiamo inserito nel piano di studi di Ingegneria un laboratorio di Creatività, Innovazione e Design  in cui gli studenti potranno misurarsi direttamente con le stampanti 3D per acquisire skills imprescindibili per proporsi oggi con successo nel mondo del lavoro. Un’opportunità che si aggiunge alle numerose attività esperienziali proposte anche nei corsi di laurea in Economia e Giurisprudenza, in linea con l’idea di un’Università aperta alle più innovative forme di sapere e competenze che è propria della LIUC”.

Direttore del MakerBot Innovation Center della LIUC sarà il prof. Luca Mari, Ordinario della Scuola di Ingegneria Industriale della LIUC e Direttore di SmartUp – Laboratorio Fabbricazione Digitale: “L'attivazione dell'Innovation Center - ha detto - è per la nostra Università una sfida duplice: vogliamo che sia uno strumento per rendere i percorsi di formazione dei nostri studenti sempre più interessanti e capaci di rispondere alle esigenze della società che cambia e nello stesso tempo vogliamo continuare a lavorare per rendere l'Università sempre più aperta al territorio, un luogo di dialogo che promuove l'innovazione anche mettendo alla prova tecnologie come la stampa 3D, che dell'innovazione sono elementi abilitanti”.

L’inaugurazione è stata anche l’occasione per presentare i primi corsi per le imprese, in programma per i prossimi 24 e 25 giugno (“Corso pratico sulla stampa 3D”) e 15 e 16 luglio (“Corso pratico sulla prototipazione con stampa 3D”). Il primo corso vuole avviare i partecipanti alla fabbricazione digitale tramite un approccio pratico alla realizzazione di artefatti con tecnologie di stampa 3D, mentre il secondo si focalizzerà in modo particolare sui processi di design e prototipazione di nuovi prodotti. Ogni partecipante progetterà e realizzerà oggetti 3D a partire da un catalogo di modelli, utilizzando una postazione PC pronta per la modellazione tridimensionale e una stampante 3D dedicata.

Per tutte le informazioni sui corsi e più in generale sull’attività del MakerBot Innovation Center: ic.liuc.it