venerdì 30 gennaio 2015

A Firenze arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno mercoledì 11 febbraio alle ore 15.00, presso Hotel Embassy (via J. Da Diacceto, 8) a Firenze.

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

     



A Ragusa arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno mercoledì 11 febbraio alle ore 15.00, presso il Best Western Mediterraneo Palace Hotel, in Via Roma 189 a Ragusa.

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus




giovedì 29 gennaio 2015

La giornata europea della giustizia civile - 30 gennaio 2015 ore 11.00 - presso il Tribunale di Busto Arsizio

Giovedì 30 gennaio 2015 alle ore 11.00 presso il Tribunale di  Busto Arsizio verrà celebrata la Giornata Europea della Giustizia Civile.
L’iniziativa programmata dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa e dalla Commissione europea  si propone l’obiettivo di informare adeguatamente i cittadini sui loro diritti e sulle modalità di funzionamento di questo settore giudiziario, contribuendo ad avvicinare gli utenti alla funzione giudiziaria e quindi a migliorare l’accesso a questo servizio pubblico.

Nel quadro della ormai stabile collaborazione tra la LIUC –Università Cattaneo e il  Tribunale di Busto Arsizio e dei numerosi  stage degli studenti del Corso di Laurea in Giurisprudenza presso questo Tribunale, anche quest’anno si è deciso di coinvolgere questi ultimi in prospettiva del loro prossimo inserimento in qualità di professionisti forensi nel mondo della giustizia.

Gli studenti di Giurisprudenza della LIUC – Università Cattaneo incontreranno per un dibattito i giudici dr.ssa Anna Rita D’Elia e dr.ssa Elena Fumagalli,  nonché l’Avv. Paolo Moroni – in rappresentanza del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Busto Arsizio -  il  Prof. Pierangelo Albini  – Straordinario di Istituzioni di Diritto del Lavoro della LIUC sul tema “Riforma del lavoro: Jobs Act e art. 18 S.L.”.

lunedì 26 gennaio 2015

Telefisco (convegno annuale del Sole 24 Ore)

La LIUC – Università Cattaneo sarà una delle sedi individuate su tutto il territorio nazionale per la trasmissione in video conferenza della 24° edizione di Telefisco, il convegno annuale de L'Esperto Risponde - Il Sole 24 Ore, organizzato in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, che come ogni anno tratterà di tutte le prossime novità fiscali.
L’appuntamento è per giovedì 29 gennaio nelle aule C107  e C109 dalle ore 9.15 alle ore 17.30. Registrazione ed accoglienza partecipanti a partire dalle ore 8.30

L’ingresso - da Piazza Soldini 5, Castellanza (Va) -  è gratuito, per un totale di circa 500 posti.

Il convegno passerà al setaccio tutte le novità fiscali del 2015. Un anno particolarmente intenso sotto il profilo delle norme tributarie introdotte dai provvedimenti degli ultimi mesi: dalla legge di Stabilità alle semplificazioni fiscali. Attenzione puntata, quindi, su rientro dei capitali dall’estero, dichiarazione dei redditi precompilata, regole in campo Iva, nuovo regime dei minimi, il ravvedimento, i nuovi principi contabili Oic.

Telefisco 2015 offrirà a tutti gli operatori l’opportunità di sciogliere i principali dubbi, con una formula ormai collaudata, con gli approfondimenti degli esperti del Sole 24 Ore e il coinvolgimento dei dirigenti dell’agenzia delle Entrate.

L’evento è stato inserito nel programma di formazione professionale continua dell’ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Busto Arsizio.
Gli iscritti all’Ordine di Busto Arsizio e a tutti gli altri Ordini potranno seguire l’evento ottenendo 7 crediti formativi validi e riconosciuti dal proprio Ordine.




La LIUC va nello spazio: Franco Ongaro (Direttore ESTEC – Agenzia Spaziale Europea) ospite al prossimo “Circolo delle Idee”

Per il prossimo appuntamento del “Circolo delle Idee” (l’iniziativa di fundraising della LIUC – Università Cattaneo) in programma domani, martedì 27 gennaio, l’ospite sarà Franco Ongaro (Direttore ESTEC – Agenzia Spaziale Europea), che tratterà il tema “Le tecnologie dello spazio”. L’appuntamento è alle 19.00 in Auditorium.
Franco Ongaro è, dal 2011, Direttore della Tecnologia e Qualità e responsabile del Centro Europeo di Tecnologia dello Spazio (ESTEC) dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), con sede a Noordwijk, nei Paesi Bassi. E’ in ESA dal 1987, dove ha cominciato a lavorare sul progetto Columbus, cioe’ il contributo Europeo alla Stazione Spaziale Internazionale. E’ stato anche candidato alla selezione europea per gli astronauti del 1991. Nel 1994 e’ diventato manager del programma di studi di fattibilita’. Dal 2001 al 2005 si è occupato dell’avvio del programma di esplorazione Aurora e successivamente è stato messo a capo dell’ESA Advanced Concepts and Technology Planning Department e ha creato il primo piano tecnologico a lungo termine dell’ESA e l’ Advanced Concepts Team. Dal 2007 ha guidato la preparazione e l’implementazione del programma Iris, per lo sviluppo di una connessione satellitare per la gestione del traffico aereo. Nel 2009 è diventato responsabile del Dipartimento di Tecnologie per satellite di Telecomunicazione.

In occasione dell’incontro sarà inaugurata, sempre presso l’Auditorium della LIUC, la mostra “Explorers”: un ideale viaggio interplanetario a bordo della Voyager, partendo dalla Terra per raggiungere il confine esterno del Sistema Solare. Attraverso la presentazione di immagini storiche, riproduzioni di modelli delle sonde spaziali, video e materiale multimediale, i visitatori saranno coinvolti nelle straordinarie sfide tecniche di queste imprese e negli spettacolari voli delle recenti missioni dedicate. Verranno inoltre a contatto con diversi paesaggi extraterrestri, dalle affascinanti vedute di Marte agli esotici pianeti giganti, dalle grandi lune di Giove alla visione mozzafiato degli anelli di Saturno, fino all’atterraggio della sonda Cassini su Titano.
Sarà possibile visitare la mostra dalle ore 17.00 alle ore 18.15.

Al termine dell'incontro si svolgerà la cerimonia dell’Albero delle Idee: i partecipanti potranno apporre sull’albero le proprie proposte sul tema dell’internazionalizzazione.
I fondi raccolti attraverso l'iniziativa alimenteranno la campagna permanente a favore dell'istituzione di una Visiting Professorship.


Programma

17.00 - 18.15
Inaugurazione Mostra "Explorers"

18.40
Registrazione partecipanti

19.00
Benvenuto

Presidente LIUC
Michele Graglia

19.10
Introduzione Deloitte

19.20
Intervento

Le Tecnologie dello Spazio
Franco Ongaro
Direttore ESTEC - Agenzia Spaziale Europea

20.00
Scambio di idee

20.30
Cerimonia de L’Albero delle idee
(Caffetteria LIUC)

giovedì 22 gennaio 2015

Turisti in lieve calo in autunno ma la ripresa è vicina. Crescono le prenotazioni per EXPO 2015: questo il bilancio di T.R.A.V.E.L. Lombardia

Nonostante una lieve flessione dei flussi turistici in Lombardia durante la stagione autunnale (settembre-novembre 2014), la ripresa è in arrivo e le stime, basate sulle indicazioni puntuali delle imprese della ricettività lombarda, indicano 3.2 milioni di pernottamenti già “venduti” per il periodo di EXPO 2015. È quanto emerge dall’indagine trimestrale dell’Osservatorio turistico T.R.A.V.E.L., coordinato dal CeRST (Centro di Ricerca per lo Sviluppo del Territorio) della LIUC – Università Cattaneo, in collaborazione con i responsabili di Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia, che ha coinvolto oltre 600 strutture di accoglienza rappresentative del sistema della ricettività regionale.

IL PUNTO SULLA STAGIONE AUTUNNALE
In concomitanza col vivace scenario turistico mondiale (crescita degli arrivi +4% nel periodo luglio-ottobre con 17 milioni di turisti in più ad agosto in Europa rispetto al 2013; dati UNWTO), la stagione autunnale in Lombardia ha fatto registrare un lieve calo sia del numero di visitatori (-1,8%), sia dei pernottamenti venduti (-2.6%); negative anche le dinamiche nazionali (presenze gennaio-luglio -2.1%; dati ONT).
Incidono negativamente le inerzie nella ripresa economica - che hanno penalizzato soprattutto il turismo business in entrata -  alle quali si somma l’effetto gravitazione legato a EXPO 2015, che ha spostato attenzione e prenotazioni dei visitatori verso i mesi a venire con segnali chiari di un differimento temporale dei viaggi verso la Lombardia. Fa eccezione la tenuta di Milano, mentre a soffrire maggiormente sono state proprio le destinazioni del nord della regione, più interessate dal turismo d’affari e geograficamente posizionate in immediata prossimità di EXPO. Coerentemente, e a dispetto di una forte crescita di attrattività dell’Europa mediterranea (+7% di arrivi nel I semestre 2014, dati UNWTO), si registra una lieve contrazione della componente estera della domanda, che negli ultimi due anni ha sostenuto quasi da sola la performance turistica regionale.

IL CLIMA DI FIDUCIA DEGLI OPERATORI  E L’EVOLUZIONE DEL COMPARTO
Il sentiment diffuso segnala, tuttavia, buone prospettive percepite per i prossimi mesi e più di un imprenditore su quattro si attende un aumento delle presenze presso la propria struttura (un anno fa gli ottimisti erano solo il 16%). Ma, più ancora delle previsioni per il futuro, rilevano le certezze del presente: sulla scorta delle indicazioni puntuali fornite dal campione di strutture ricettive lombarde intervistato da T.R.A.V.E.L., si stimano più di 3.2 milioni di pernottamenti già venduti (dato aggiornato a dicembre 2014) per il periodo Maggio-Ottobre 2015, con una prevalenza di provenienze dall’area Euro, dall’Europa dell’est, dalla Cina e dal Giappone, e una più limitata presenza dei Nord Americani, come noto, ancora relativamente “freddi” rispetto alla manifestazione espositiva.
Sospinte dall’effetto “attivazione” dell’Esposizione Universale, le imprese della ricettività lombarda hanno intensificato le azioni di marketing, allineandole sempre più alle tendenze internazionali e prediligendo i canali telematici (mailing, ristrutturazione del sito web, social network) per la promozione della struttura e dei servizi offerti, e esternalizzando per lo più la pura attività di vendita alle società di booking on line. L’efficacia delle riviste di settore e ancor più l’utilità delle fiere generaliste vengono percepite (anche per vincoli economici) soltanto nelle destinazioni che già sono brand consolidati e da parte delle strutture ricettive di maggiore dimensione.
Quasi due imprese su tre dichiarano l’intenzione di modificare la propria usuale strategia di posizionamento sul mercato in occasione di EXPO, con un prevalere (moderato) della propensione a un rialzo dei prezzi.
Emerge un ulteriore positivo elemento di convergenza tra le nostre imprese e quelle internazionali: si va verso l’adozione di politiche di diversificazione del prezzo, sia rispetto al target di clientela, sia e soprattutto per la gamma dei servizi offerti. Il modello, basato su attente analisi del mercato, prevede un servizio base (seppur qualificato) a prezzo base e un menù di servizi aggiuntivi (altamente personalizzabili) acquistabili “a gettone”.

IL PUNTO DELL’OSSERVATORIO T.R.A.V.E.L. - TURISTI  A CONSUNTIVO PER IL 2014
Occorre invece calibrare in modo ancor più “fine” gli strumenti di marketing territoriale con l’obiettivo di restituire un identikit più efficace della multiforme offerta turistica regionale. Dall’analisi di 6000 interviste effettuate negli ultimi 12 mesi a turisti in visita presso le destinazioni lombarde, emerge infatti una distanza significativa tra l’immagine della Lombardia percepita dall’esterno (che determina le motivazioni della visita e plasma le aspettative ex ante dei turisti) e la “presa d’atto interna” dopo l’esperienza e la fruizione diretta dei molteplici attrattori dell’offerta turistica lombarda.
In particolare, si profilano spazi per un’ulteriore valorizzazione dell’offerta artistico-culturale lombarda e del suo patrimonio enogastronomico, in linea con le tematiche tutte italiane del cultural heritage e del lifestyle. Inoltre, ulteriori attenzioni merita il tema dell’attrattività connessa con i circuiti dello shopping (non solo a Milano), secondo una tendenza divenuta così rilevante su scala planetaria da indurre l’UNWTO a organizzare per il 2015 la prima conferenza mondiale sul tema.

Secondo l’Assessore Regionale al Commercio, Turismo e Terziario, Mauro Parolini ”Questi dati, se da un lato sono molto rassicuranti, dall’altro confermano la necessità di superare la frammentarietà e la necessità di rilanciare e rafforzare un’offerta turistica capace di competere sul mercato globale attraverso forme più sofisticate e integrate nella promozione del territorio. Regione Lombardia è impegnata concretamente per raggiungere questi obiettivi e, attraverso il Piano di attrattività integrata appena approvato, mette a disposizione ben 4 milioni di euro per sostenere misure finalizzate a promuovere e valorizzare il sistema dell’offerta turistica regionale.
Per affermarsi, essere visibili ed attrattivi nella vastità della piazza globale – ha spiegato Parolini - occorre infatti pensare in grande e mettere in rete tutte le nostre energie. La Lombardia non manca certo di grandi potenzialità, può contare su un’offerta di prim’ordine che passa attraverso Milano, le città d’arte, il turismo religioso, la natura, i laghi e le montagne, l’enogastronomia e la grande laboriosità e creatività che contraddistinguono il suo tessuto economico. Consolidare la presenza di questi elementi distintivi sul mercato nazionale e internazionale, sostenendo gli operatori, promuovendo sinergie e forme di promozione integrata in modo da trasformare la semplice permanenza nei nostri territori in un’esperienza di viaggio a tutto tondo, permetterà di sfruttare le grandi opportunità che offrono l’Esposizione Universale e, più in generale, un mercato in costante crescita, con effetti duraturi in termini di competitività turistica e commerciale”

 “La Lombardia turistica è un “concentrato” di Italia”, ribadisce il Presidente di Unioncamere Lombardia Gian Domenico Auricchio. “Mangiare e bere bene, qualità della vita, arte e cultura, ma anche sicurezza e accoglienza sono oramai la cifra distintiva del territorio che ha saputo aggregare attorno a Expo la propria capacità di collaborare e di migliorarsi presentandosi al mondo in una nuova veste.”


mercoledì 21 gennaio 2015

“Non solo tesine” - Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro.

Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.

I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.

I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca, strutturata secondo la piattaforma Moodle.
Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

Questo il calendario dettagliato degli appuntamenti (continui aggiornamenti su www.liuc.it)

E’ possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it

Milano: Liceo scientifico statale Vittorio Veneto di Milano (MI)
23 gennaio 2015, ore 14:30

Cologno Monzese: Istituto Statale d'Istruzione Superiore "Leonardo da Vinci" di Cologno Monzese (MI)
28 gennaio 2015, ore 10:00

Seveso: Biblioteca civica "Villa del Sole" di Seveso (MB)
29 gennaio 2015, ore 15:00

Milano: Biblioteca del Consiglio regionale della Lombardia con IIS Alessandrini di Abbiategrasso (MI)
30 gennaio 2015, ore 10:00

Cinisello Balsamo: Centro culturale "Il Pertini". Biblioteca civica di Cinisello Balsamo (MI)
2 febbraio 2015, ore 15:00

Magenta: Biblioteca comunale "Oriana Fallaci" di Magenta (MI)
4 febbraio 2015, ore 15:00

Galliate: Biblioteca comunale di Galliate (NO)
6 febbraio 2015, ore 15:00

Gallarate: Biblioteca civica (VA)
10 febbraio 2015, ore 15:00

Omegna: Biblioteca Civica "Gianni Rodari" di Omegna (VB)
11 febbraio 2015, ore 14:30

Castellanza: Biblioteca civica di Castellanza (VA)
12 febbraio 2015, ore 15:00

Brugherio: Biblioteca civica di Brugherio (MB)
12 febbraio 2015, ore 15:00

Milano: Biblioteca del Consiglio regionale della Lombardia
13 febbraio 2015, ore 10:00

Verbania: Biblioteca civica "Pietro Ceretti" di Verbania (VB)
17 febbraio 2015, ore 15:00

Foggia: Biblioteca provinciale "La Magna Capitana" di Foggia (FG)
20 febbraio 2015, ore 15:00

Milano: Biblioteca rionale Sant'Ambrogio di Milano (MI)
25 febbraio 2015, ore 15:00

Castano Primo: Biblioteca comunale di Castano Primo (MI)
26 febbraio 2015, ore 15:00

Busto Arsizio: Liceo classico "Daniele Crespi" di Busto Arsizio (VA)
27 febbraio 2015, ore 13:30

Varese: Biblioteca civica di Varese (VA)
3 marzo 2015, ore 15:00

Viggiù: Biblioteca comunale di Viggiù (VA)
4 marzo 2015, ore 15:00

Vimercate: Liceo Banfi (MB)
5 marzo 2015, ore 15:00

Meda: Biblioteca civica di Meda "Medateca" (MB)
6 marzo 2015, ore 15:00

Milano: Biblioteca rionale Accursio di Milano (MI)
9 marzo 2015, ore 15:00

Varese: Biblioteca civica di Varese (VA)
10 marzo 2015, ore 15:00

Cesano Maderno: Biblioteca civica di Cesano Maderno (MB)
11 marzo 2015, ore 15:00

Borgomanero: Fondazione Marazza. Biblioteca di Borgomanero (NO)
11 marzo 2015, ore 15:00

Vimercate: Liceo Banfi (MB)
12 marzo 2015, ore 15:00

Tradate: Centro Culturale "Frera". Biblioteca civica di Tradate (VA)
13 marzo 2015, ore 15:00

Novara: Istituto magistrale "Contessa Tornielli Bellini" di Novara (NO)
17 marzo 2015, ore 11:00

Monza: Biblioteca civica di Monza (MB)
18 marzo 2015, ore 15:00

Busto Arsizio: Liceo artistico "Paolo Candiani" di Busto Arsizio (VA)
19 marzo 2015, ore 10:15

martedì 20 gennaio 2015

A Foggia arriva “Non solo tesine", Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro.
Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.

A Foggia l’appuntamento è per venerdì 20 febbraio alle ore 15:00 presso la Biblioteca provinciale "La Magna Capitana".

I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.
I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca, strutturata secondo la piattaforma Moodle.
Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le

proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

E’ possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it

Incontri a Galliate, Borgomanero e Novara - “Non solo tesine", Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro.
Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.

Questi gli appuntamenti previsti a Novara, Borgomanero e Galliate:

Galliate: Biblioteca comunale
6 febbraio 2015, ore 15:00

Borgomanero: Fondazione Marazza. Biblioteca di Borgomanero
11 marzo 2015, ore 15:00

Novara: Istituto magistrale "Contessa Tornielli Bellini"
17 marzo 2015, ore 11:00

I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.
I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca, strutturata secondo la piattaforma Moodle.
Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

E’ possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it

Incontri a Verbania e Omegna - “Non solo tesine”, Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro.
Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.

Questi gli appuntamenti previsti a Verbania e Omegna:

Omegna: Biblioteca Civica "Gianni Rodari" di Omegna (VB)
11 febbraio 2015, ore 14:30

Verbania: Biblioteca civica "Pietro Ceretti" di Verbania (VB)
17 febbraio 2015, ore 15:00

I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.

I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca, strutturata secondo la piattaforma Moodle.
Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

E’ possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it

Numerosi incontri a Milano e in provincia - “Non solo tesine”, il laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro.

Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.
I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.

I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca, strutturata secondo la piattaforma Moodle.
Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

Questo il calendario dettagliato degli appuntamenti previsti a Milano e provincia: è possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it

Milano: Liceo scientifico statale Vittorio Veneto di Milano (MI)
23 gennaio 2015, ore 14:30

Cologno Monzese: Istituto Statale d'Istruzione Superiore "Leonardo da Vinci" di Cologno Monzese (MI)
28 gennaio 2015, ore 10:00

Milano: Biblioteca del Consiglio regionale della Lombardia con IIS Alessandrini di Abbiategrasso (MI)
30 gennaio 2015, ore 10:00

Cinisello Balsamo: Centro culturale "Il Pertini". Biblioteca civica di Cinisello Balsamo (MI)
2 febbraio 2015, ore 15:00

Magenta: Biblioteca comunale "Oriana Fallaci" di Magenta (MI)
4 febbraio 2015, ore 15:00

Milano: Biblioteca del Consiglio regionale della Lombardia
13 febbraio 2015, ore 10:00

Milano: Biblioteca rionale Sant'Ambrogio di Milano (MI)
25 febbraio 2015, ore 15:00

Castano Primo: Biblioteca comunale di Castano Primo (MI)
26 febbraio 2015, ore 15:00

Milano: Biblioteca rionale Accursio di Milano (MI)
9 marzo 2015, ore 15:00

Milano: Biblioteca rionale Sicilia di Milano (MI)
19 marzo 2015, ore 15:00

lunedì 19 gennaio 2015

A Savona arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno mercoledì 11 febbraio alle ore 15.00, presso l’Hotel NH Savona Darsena (via Agostino Chiodo, 9)  a Savona.

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus
        

Ad Agrigento arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno martedì 10 febbraio alle ore 15.00, presso Hotel Della Valle (Via Ugo La Malfa 3 (località San Biagio, Agrigento).

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

     



A Pescara arrivano la Presentazione e il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato un ciclo di presentazioni su tutto il territorio nazionale in collaborazione con le principali Associazioni Territoriali di Confindustria, tra cui Confindustria Pescara.

Per far conoscere l’offerta della LIUC agli studenti di Pescara e dintorni, è prevista una presentazione giovedì 29 gennaio alle ore 11.00 presso l’Istituto “G.Marconi”, in Corso Martiri Pennesi, 6 a Penne (Pescara).

Inoltre, sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno martedì 10 febbraio alle ore 15.00, presso il Best Western Hotel Plaza (Piazza Sacro Cuore 55 a Pescara).

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

venerdì 16 gennaio 2015

“Non solo tesine” Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale a Legnano, Busto Arsizio, Saronno, Gallarate, Castellanza, Castano Primo, Varese, Viggiù, Tradate

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame di maturità, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro. Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.

Numerosi gli incontri previsti sul territorio. Le prossime date in programma sono:

Legnano: Biblioteca civica "Augusto Marinoni"                                                      
20 gennaio 2015, ore 15:00

Busto Arsizio: Liceo classico "Daniele Crespi"
21 gennaio 2015, ore 13:30

Saronno: Biblioteca civica "Oriana Fallaci"
22 gennaio 2015, ore 15:00

Gallarate: Biblioteca civica
10 febbraio 2015, ore 15:00

Castellanza: Biblioteca civica                                                                                                                      12 febbraio 2015, ore 15:00

Castano Primo: Biblioteca comunale                                                                                                         26 febbraio 2015, ore 15:00

Busto Arsizio: Liceo classico "Daniele Crespi"
27 febbraio 2015, ore 13:30

Varese: Biblioteca civica                                                                                                                              3 marzo 2015, ore 15:00

Viggiù: Biblioteca comunale                                                                                                                       4 marzo 2015, ore 15:00

Varese: Biblioteca civica di Varese (VA)
10 marzo 2015, ore 15:00

Tradate: Biblioteca civica
13 marzo 2015, ore 15:00

Busto Arsizio: Liceo artistico "Paolo Candiani"
19 marzo 2015, ore 10:15

I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.

I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca LIUC, strutturata secondo la piattaforma Moodle. Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

E’ possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it


giovedì 15 gennaio 2015

A Napoli arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno martedì 10 febbraio alle ore 15.00, presso Star Hotel Terminus, Piazza Garibaldi, 91 a Napoli.

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

     



A Lecce arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno mercoledì 11 febbraio alle ore 15.00, presso EOS Hotel (Viale Alfieri, 11 a Lecce).

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

mercoledì 14 gennaio 2015

Cinisello Balsamo e Cologno Monzese - Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame di maturità, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro. Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.

Questi gli appuntamenti previsti a Cinisello Balsamo e Cologno Monzese:

Cologno Monzese: Istituto Statale d'Istruzione Superiore "Leonardo da Vinci" di Cologno Monzese (MI)
28 gennaio 2015, ore 10:00

Cinisello Balsamo: Centro culturale "Il Pertini". Biblioteca civica di Cinisello Balsamo (MI)
2 febbraio 2015, ore 15:00

I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.

I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca LIUC, strutturata secondo la piattaforma Moodle.
Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

E’ possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it

Monza Brianza - Laboratorio gratuito per i “maturandi” sulla ricerca documentale - A Seregno, Seveso, Brugherio, Vimercate, Meda, Cesano Maderno, Monza

Se gli esami di maturità sembrano ancora lontani, in realtà molti degli studenti coinvolti stanno già pensando alla “tesina” da presentare, cercando di districarsi tra le tante fonti di informazione oggi a disposizione per qualsiasi argomento.

La LIUC – Università Cattaneo, tramite la sua Biblioteca Mario Rostoni e il suo Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento (CARED), rinnova un’iniziativa dedicata proprio ai “maturandi” e incentrata sul processo di indagine documentale.

L’acquisizione di una metodologia per condurre ricerche bibliografico-documentali, di un approccio rigoroso nell'analizzare gli argomenti, definire i punti focali e trovare i documenti più rilevanti e pertinenti, rappresenta uno degli skills essenziali per l’esame di maturità, ma anche nella prospettiva di altre attività che i giovani partecipanti si troveranno ad affrontare durante gli studi universitari e il lavoro. Gli incontri si svolgeranno presso le principali biblioteche civiche del territorio e non solo. Docente sarà Laura Ballestra, responsabile dei servizi di consulenza documentale presso la Biblioteca Mario Rostoni della LIUC.

Questi gli appuntamenti previsti in provincia di Monza Brianza:

Seregno: Istituto di istruzione superiore "Martino Bassi" di Seregno (MB)
19 gennaio 2015, ore 9:15

Seveso: Biblioteca civica "Villa del Sole" di Seveso (MB)
29 gennaio 2015, ore 15:00

Brugherio: Biblioteca civica di Brugherio (MB)
12 febbraio 2015, ore 15:00

Vimercate: Liceo Banfi (MB)
5 marzo 2015, ore 15:00

Meda: Biblioteca civica di Meda "Medateca" (MB)
6 marzo 2015, ore 15:00

Cesano Maderno: Biblioteca civica di Cesano Maderno (MB)
11 marzo 2015, ore 15:00

Vimercate: Liceo Banfi (MB)
12 marzo 2015, ore 15:00

Monza: Biblioteca civica di Monza (MB)
18 marzo 2015, ore 15:00

I laboratori si svolgono in collaborazione con le Biblioteche civiche delle province di Bergamo, Foggia, Milano, Monza-Brianza, Novara, Varese e Verbania-Cusio-Ossola; il Servizio Cultura e Beni Culturali, Provincia di Monza e della Brianza, (per le biblioteche del territorio di Monza e Brianza); e con le scuole superiori di numerose città.

I partecipanti potranno accedere ad una serie di materiali loro riservati mediante la piattaforma e – learning della Biblioteca LIUC, strutturata secondo la piattaforma Moodle.
Ai laboratori si affianca poi una App, scaricabile tramite il sito LIUC, che aiuterà i ragazzi a ripercorrere quanto proposto nei laboratori e ad ampliare le proprie conoscenze con nuovi percorsi di ricerca. Una guida, dunque, per capire come impostare un processo di ricerca documentale e come individuare domande di ricerca.

E’ possibile iscriversi e chiedere informazioni scrivendo a: lballestra@liuc.it

martedì 13 gennaio 2015

A Mantova arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno mercoledì 11 febbraio alle ore 15.00, presso MAMU - az. Spec. CCIAA, Largo Pradella 1/B a Mantova.

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

     



A Vicenza arriva il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato una serie di sessioni del test di ammissione su tutto il territorio nazionale.

Sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno martedì 10 febbraio alle ore 15.00, presso la Scuola d'Arte e Mestieri in via Rossini 60 a Vicenza.

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o
interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

     



venerdì 9 gennaio 2015

A Biella arriva il Test di ammissione alla LIUC - Presenti anche al Salone Biella BI Young

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato un ciclo di presentazioni e test di ammissione su tutto il territorio nazionale in collaborazione con le principali Associazioni Territoriali di Confindustria, tra cui l’Unione Industriale Biellese.

Per far conoscere l’offerta della LIUC agli studenti di Biella e dintorni, è previsto uno stand dell’Università al Salone Biella BI Young, in programma sabato 7 febbraio dalle ore 10.00 alle ore 18.00 presso la Biblioteca di Città Studi Biella (Corso Giuseppe Pella, 10 a Biella).

Sarà poi possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno martedì 10 febbraio alle ore 15.00 presso l’Unione Industriale Biellese (via Torino, 56 a Biella). Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

A Messina arrivano la presentazione e il test di ammissione alla LIUC - Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato un ciclo di presentazioni su tutto il territorio nazionale in collaborazione con le principali Associazioni Territoriali di Confindustria, tra cui Confindustria Messina.

Per far conoscere l’offerta della LIUC agli studenti di Messina e dintorni, è prevista una presentazione martedì 27 gennaio alle ore 11.00 presso Confindustria Messina (Piazza Felice Cavallotti, 3 a Messina).
Inoltre, sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno mercoledì 11 febbraio alle ore 15.00, sempre presso Confindustria Messina. Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus

     



giovedì 8 gennaio 2015

A Trapani arrivano la presentazione e il test di ammissione alla LIUC - Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato un ciclo di presentazioni su tutto il territorio nazionale in collaborazione con le principali Associazioni Territoriali di Confindustria, tra cui Confindustria Trapani.

Per far conoscere l’offerta della LIUC agli studenti di Trapani e dintorni, è prevista una presentazione martedì 14 gennaio alle ore 11.30 presso il Liceo Scientifico V. Fardella (Via Garibaldi, 83 a Trapani).

Inoltre, sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno mercoledì 11 febbraio alle ore 15.00, presso Confindustria Trapani (Via Mafalda di Savoia, 26 a Trapani).

Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus



A Verbania arrivano la Presentazione e il Test di ammissione alla LIUC – Università Cattaneo

Per gli studenti che quest’anno affronteranno l’esame di maturità, è già tempo di pensare al futuro e la LIUC - Università Cattaneo di Castellanza (VA), che offre corsi di Economia, Ingegneria e Giurisprudenza, è pronta ad accogliere le future matricole. Per questo, ha organizzato un ciclo di presentazioni su tutto il territorio nazionale in collaborazione con le principali Associazioni Territoriali di Confindustria, tra cui l’Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola.

Per far conoscere l’offerta della LIUC agli studenti di Verbania e dintorni, è prevista una presentazione lunedì 2 febbraio alle ore 10.00 presso l’Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola (Via Ugo Sironi, 5 a Verbania)

Inoltre, sarà possibile sostenere il test d’ammissione alla LIUC (obbligatorio per coloro che conseguono un voto di maturità inferiore a 80/100) il giorno martedì 10 febbraio alle ore 15.00, sempre presso l’Unione Industriale del Verbano Cusio Ossola. Il test della LIUC è obbligatorio per chi consegue un voto di maturità inferiore a 80/100, per tutti gli altri l’ammissione è diretta.

Perché la LIUC?

• Perché ha uno stretto rapporto con le imprese, che permette, grazie a un’offerta formativa costruita in base alle esigenze delle aziende, di inserirsi nel mondo del lavoro in un tempo medio di 3 mesi

• Perché offre corsi di laurea in Economia Aziendale (con percorsi settoriali specifici, dal Management delle Risorse Umane all’attualissimo Marketing e New media), Giurisprudenza (per formare i giuristi del futuro, anche grazie a percorsi in lingua inglese) e Ingegneria Gestionale (per una formazione strategica in ambiti come Energia e sostenibilità ma anche Management della sanità)

• Perché tutti gli studenti possono seguire singoli corsi o interi percorsi in lingua inglese

•  Perché il 40% degli studenti partecipa a programmi di studio all’estero (Erasmus, scambi internazionali, Summer School, doppi titoli di laurea ecc)

• Perché è un ateneo a misura di studente: circa 2.000 per oltre 300 docenti

• Perché con l'iniziativa “Premiamo il merito” ogni studente ha la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (beneficio rinnovabile ogni anno mantenendo il merito)

• Perché garantisce uno stage a tutti gli studenti, oltre a laboratori esperienziali per entrare da subito in contatto con la pratica lavorativa

• Perché è dotata di una Residenza Universitaria da 420 posti che vive in armonia con l’Università ed è direttamente inserita nel Campus