giovedì 13 novembre 2014

Sabato alla LIUC si mangia pane e start – up: arriva Jim Lahey di Sullivan Street Bakery con il suo “pane senza impasto”




“Le start – up: semplici rivoluzioni”: questo il titolo dell’incontro in programma per sabato 15 novembre dalle ore 10.00 alla LIUC – Università Cattaneo, evento di chiusura del percorso Start-Up Development Program promosso dall’Institute for Entrepreneurship and Competitiveness della LIUC.
Un momento di confronto fra start- upper (quelli che stanno iniziando e quelli che “ci sono già passati”) e professionisti che operano nell’ambito della creazione d’impresa. Un’iniziativa che nasce nell’ambito delle attività della LIUC per lo sviluppo di processi di innovazione che migliorino la competitività delle imprese.

L’evento prevede le testimonianze di 2 start – up e l’intervento di un key note speaker che ha fatto del Made in Italy la sua impresa negli Stati Uniti.

Jim Lahey è il fondatore e proprietario della Sullivan Street Bakery nata nel 1994 a Soho, nonchè chef e partner del ristorante pizzeria Co. Nel 2013 la casa editrice “Guido Tommasi” ha pubblicato in Italia il suo libro “Pane senza impasto. Un metodo semplice e rivoluzionario”.

“Il buon pane dovrebbe essere un capolavoro di contrasti, croccante quando si morde la crosta scura, profumata di malto, e poi dare un profondo appagamento quando si raggiunge la mollica polposa e soffice, con il suo inconfondibile sapore di frumento. Ed è proprio questo il pane che produrrete in casa con il mio metodo. Si prepara solo con farina, acqua, sale e una piccola quantità di lievito e richiede pochissima fatica e attrezzatura. La ricetta è tanto semplice e indulgente da essere praticamente infallibile”.
È così che Jim Lahey presenta il suo pane così speciale. La “rivoluzione Lahey” ha fatto parlare di sé e ha conquistato tutti, esperti del settore e non, stampa e foodblogger.

Nel corso dell’incontro saranno poi presentate 2 giovani start – up, K-Park e Pulse LV.

K – Park è nata nel 2012 e ha sviluppato un servizio innovativo in logica smart city che rivoluziona il mondo dei parcheggi, attraverso una piattaforma software proprietaria. L’uso di K – Park consente all’automobilista di ridurre le spese di carburante, lo stress e il tempo sprecato nella ricerca di un’area di sosta disponibile e ai gestori di parcheggi pubblici o privati di migliorare la marginalità del servizio, ridurre i costi di struttura, semplificare il processo e disporre di una puntuale profilazione dei propri clienti.

Pulse LV è nata per volontà di due cugine e amiche. La loro linea di bijoux è partita da un bracciale che combinava cristalli luminosi e fili colorati, con la peculiarità della chiusura, un vecchio  bullone ritrovato nella cassetta degli attrezzi. La gamma dei bijoux è stata poi ampliata, con collane e bracciali dagli abbinamenti di materiali sempre diversi: cristalli, pietre dure e filati che variano dal cotone, al cachemire e alla lana. Un successo in costante crescita, decretato anche dalle più famose blogger di moda e accessori.

Di seguito il programma dell’incontro.


Le Start – Up: semplici rivoluzioni

PROGRAMMA

10.00   Presentazione dell’evento
            Fernando G. Alberti
            Direttore dell’Institute for Entrepreneurship and Competitiveness

10.10   K-Park
            Pierdavide Montonati
            Socio Fondatore di K-Park

10.40   Pulse LV
            Laura Jessica Licini e Veronica Pieri
            Socie Fondatrici di Pulse LV

11.10   Pane senza impasto - Un metodo semplice e rivoluzionario
            Intervista a Jim Lahey fondatore e proprietario di Sullivan Street Bakery

12.30   Dibattito conclusivo