mercoledì 26 novembre 2014

La distribuzione territoriale delle tecnologie sanitarie in Lombardia: best practice a confronto

Studiare modelli e soluzioni logistico-gestionali per il miglioramento dei servizi erogati nell’ambito sanitario e della loro efficienza operativa: con questo obiettivo è nata la collaborazione tra il CREMS (Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità e nel Sociale) e il C-log (Centro di Ricerca sulla Logistica) della LIUC – Università Cattaneo.
Nell’ambito di tale collaborazione, i due Centri organizzano per il giorno venerdì 28 novembre un convegno dal titolo “La distribuzione territoriale delle tecnologie sanitarie in Lombardia: best practice a confronto”.
Il convegno si colloca al termine del progetto di ricerca "Osservatorio Aziende Sanitarie Locali: alla ricerca delle best practice in tema di distribuzione territoriale delle tecnologie sanitarie" che ha coinvolto un campione di ASL Lombarde in un’analisi di benchmarking relativamente ai modelli distributivi territoriali, per quel che concerne i presidi ad assorbenza per l’incontinenza e per il paziente diabetico.

Negli ultimi decenni si sta assistendo ad un aumento delle patologie cronico-degenerative che non trovano più una risposta esaustiva solamente nelle strutture sanitarie tradizionali, dedicate principalmente al trattamento delle patologie acute.
Inoltre, nell’attuale contesto, caratterizzato da scarsità di risorse e vincoli di bilancio da parte dei Servizi Sanitari Regionali, è in corso il fenomeno dello spostamento del baricentro assistenziale dall’ospedale al territorio e presso il domicilio stesso del paziente, al fine di razionalizzare il consumo di risorse e, nel contempo, garantire un alto livello di servizio.
Da ciò consegue che il fondamentale ruolo dell’ottimizzazione dei processi logistici può contribuire considerevolmente al miglioramento della qualità dell’assistenza sul territorio in termini di appropriatezza e tempestività.
L’evento, rivolto a professionisti (sanitari e non) e stakeholder, si propone anche come un momento di confronto in merito ai possibili sviluppi futuri dei modelli distributivi e alle best practice messe in atto dalle ASL al fine di affrontare alcune criticità gestionali connesse ai processi di distribuzione indagati.


Programma
8.45 - 9.15 Registrazione dei partecipanti

9.15 - 9.45 Apertura dei lavori, saluto delle autorità
Carlo Noè
Ida Fortino

9.45 - 10.00 La necessità di una migliore gestione delle risorse nel settore sanitario
Davide Croce

10.00 - 10.15 La gestione della Supply Chain in Sanità
Fabrizio Dallari

10.15 - 10.45 I risultati del progetto
“Osservatorio Aziende Sanitarie Locali: alla ricerca delle best practice in tema di distribuzione territoriale delle tecnologie sanitarie”
Elisabetta Garagiola
Umberto Restelli

10.45 - 12.15
Le best practice - Il metodo di assegnazione degli ausili ad assorbenza per l’incontinenza: l’esperienza dell’ASL della provincia di Monza e Brianza
Anna Ballan
Paolo Marrazzo

La figura dell’infermiere nel processo distributivo dei presidi ad assorbenza per l’incontinenza: l’esperienza dell’ASL della provincia di Pavia
Enrico Frisone
Coffee Break

L’esperienza dell’ASL di Milano: le criticità distributive in un contesto metropolitano
Luisa Maria Alvaro
Maria Grazia Angeletti

L’aggiornamento del PDTA Diabete,ricadute sul paziente e stakeholder: l’esperienza dell’ASL della provincia di Como
Maria Cristina Della Rosa

12.15 - 13.15 Tavola Rotonda
I modelli di distribuzione territoriale delle tecnologie sanitarie: quali percezioni e quali sviluppi futuri?

Moderatori:

Alessandro Creazza
Emanuele Porazzi

Interverranno:
Marisa Arpesella
Marco Gambera
Alessandro Loschiavo
Maurizia Punginelli
Valter Valsecchi

Faculty

Luisa Maria Alvaro - Responsabile Struttura Semplice Assistenza Integrativa, ASL della Città di Milano

Maria Grazia Angeletti - Direttore Struttura Complessa Protesica e Integrativa, ASL della Città di Milano

Marisa Arpesella - Professore Ordinario Dipartimento di Sanità Pubblica, Neuroscienze, Medicina Sperimentale e Forense - Sezione di Igiene, Università degli Studi di Pavia

Anna Ballan - Referente Protesica Minore-Integrativa, ASL della Provincia di Monza e Brianza

Alessandro Creazza - Ricercatore C-LOG, LIUC - Università Cattaneo e Hull University Business School (UK)

Davide Croce - Direttore CREMS, LIUC - Università Cattaneo e University of the Witwatersrand, Johannesburg, South Africa

Fabrizio Dallari - Direttore C-LOG, LIUC - Università Cattaneo

Maria Cristina Della Rosa - Direttore Dipartimento Cure Primarie e Continuità  Assistenziale, ASL della Provincia di Como

Ida Fortino - Direttore Struttura Farmaceutica, protesica e dispositivi medici, Direzione Generale Sanità Regione Lombardia

Enrico Frisone - Dirigente Sanitario Responsabile U.O. Professioni Sanitarie Assistenziali, ASL della Provincia di Pavia

Marco Gambera - Direttore Servizio Farmaceutico Territoriale, ASL della Provincia di Bergamo

Elisabetta Garagiola - Ricercatrice junior CREMS, LIUC - Università Cattaneo

Alessandro Loschiavo - Responsabile U.O. Cure Primarie Distretto di Crema, ASL della Provincia di Cremona

Paolo Marrazzo - Dirigente Dipartimento Cure Primarie e gestione del territorio, ASL della Provincia di Monza e Brianza

Carlo Noè - Direttore Scuola di Ingegneria Industriale, LIUC - Università Cattaneo

Emanuele Porazzi - Vice direttore CREMS, LIUC - Università Cattaneo e Ricercatore Scuola di Ingegneria Industriale, LIUC - Università Cattaneo

Maurizia Punginelli - Responsabile Servizio Farmaceutico Territoriale, ASL della Provincia di Varese

Umberto Restelli - Ricercatore CREMS, LIUC - Università Cattaneo e University of the Witwatersrand, Johannesburg,South Africa

Valter Valsecchi - Direttore Dipartimento di Cure Primarie ASL di Lecco