lunedì 29 settembre 2014

Finanza agevolata, bandi e credito d'imposta

In concomitanza con la Settimana Europea dedicata alle PMI, la LIUC - Università Cattaneo tramite SmartUp (che comprende l'Institute for Entrepreneurship and Competitiveness e il Laboratorio di Fabbricazione Digitale) e Lab#ID organizzano un seminario tra imprese ed esperti sul tema della fiscalità agevolata.

L'obiettivo è quello di informare sulla possibilità di accesso, e relative modalità, a fondi strutturali e non strutturali, messi a disposizione della Comunità Europea, dagli Stati Membri e dagli Enti Locali, al fine di permettere alle imprese di ridurre i costi di gestione e beneficiare di un'ulteriore leva competitiva.

2 ottobre 2014 - ore 14.45 -18.00

Seminario

FINANZA AGEVOLATA, BANDI, CREDITO D'IMPOSTA Lo stato dell’arte, come e perché utilizzarli, per cogliere quali opportunità

Agenda
14:45 Registrazione dei partecipanti

15:00 Apertura dei lavori
Pietro La Placa, Dirigente Area Sviluppo d'Impresa e Regolazione di Mercato CCIAA Varese
Marco De Battista, Coordinatore Aree Economiche Unione degli Industriali della Provincia di Varese

15:20 La finanza agevolata per innovare, crescere e affrontare nuovi mercati
Cristina Togno, Consulente d'impresa, InNova Finance

16:00 Gli aspetti fiscali
Giuseppe Zizzo, Professore Ordinario Scuola di Diritto LIUC – Università Cattaneo

16:45 Innovazione tecnologica: tra Università e imprese
Luca Mari, Professore Ordinario Scuola di Ingegneria Industriale, LIUC – Università Cattaneo
Direttore SmartUp - Laboratorio Fabbricazione Digitale, Direttore Lab#ID

17:15 Sviluppo, Crescita e Competitività: soluzioni per le imprese
Emanuele Pizzurno, Ricercatore Scuola di Ingegneria Industriale, LIUC – Università Cattaneo
Deputy Director Institute for Entrepreneurship and Competitiveness

17:45 Q&A: La parola alle imprese
Dove: LIUC – Università Cattaneo
Piazza Soldini, 5 – Castellanza (VA)
Edificio Cantoni – Aula C228
Per info: Segreteria organizzativa: tel. 0331.57.25.21
Partecipazione gratuita

giovedì 25 settembre 2014

Ingegneri in sanità: la LIUC li forma con un percorso specifico

Ancora aperte le iscrizioni al nuovo percorso della Laurea Magistrale di Ingegneria

Ingegneri in sanità: la LIUC li forma con un percorso specifico

In collaborazione con l’Ospedale San Raffaele di Milano

Ingegneri gestionali inseriti nel settore sanitario, per fronteggiare la complessità di un mondo che sta cambiando: oltre ai numerosi master e corsi di formazione, la LIUC – Università Cattaneo lancia da quest’anno anche un nuovo percorso della Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale dedicato all’Health Care System Management. Un’iniziativa che nasce grazie all'attività di ricerca e di formazione sul tema del management della sanità, portato avanti da anni alla LIUC dal CREMS (Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità e nel Sociale).

Una novità assoluta, che non ha precedenti nel panorama universitario italiano, offerta in partnership con l’Ospedale San Raffaele di Milano (che l’Agenas, l'agenzia nazionale per i servizi sanitari delle Regioni, ha classificato come N. 1 in Italia a seguito della ricerca sugli "esiti" dell'attività sanitaria del 2012, basata sulle schede di dimissione).

Il percorso offre, proprio grazie a queste partnership, stage, casi studio e progetti specifici per formare una figura già utilizzata in molti nosocomi privati e pubblici, con particolare riferimento alla funzione logistica ed all’organizzazione nel suo complesso.

“Questa iniziativa – spiega il coordinatore del percorso, Emanuele Porazzi - risponde ai notevoli cambiamenti che hanno interessato il settore sanitario negli anni più recenti, sia per le caratteristiche del paziente (anziani, policronici), sia per le disponibilità delle tecnologie sanitarie (farmaci, presidi vaccini, programmi di assistenza, linee guida e percorsi diagnostici terapeutici assistenziali, ecc.)”

Obiettivo è dunque formare figure gestionali differenti dalle attuali, in sintonia con il professionista sanitario, con un’affinità di approccio ai problemi e di focalizzazione sugli obiettivi: “Questo nuovo ingegnere gestionale – continua - dovrà essere in grado di aiutare le strutture a gestire il cambiamento e soprattutto a semplificare i percorsi di accesso e a migliorare l’organizzazione di sale operatorie, ambulatori, aree diagnostiche”.


Gli insegnamenti caratterizzanti del percorso sono: Medicina per non medici, Modelli di funzionamento dei sistemi sanitari, Modelli di funzionamento delle aziende in sanità, Organizzazione dei servizi di cura e assistenza, Filosofia dell’ingegneria e della scienza e Psicologia delle organizzazioni e dei servizi.

Fino al 16 aprile è ancora possibile iscriversi a questo come agli altri percorsi delle lauree magistrali della LIUC. Per informazioni: laureemagistrali@liuc.it


lunedì 22 settembre 2014

"Genitori a Scuola: limiti e risorse di una presenza ineludibile"

Un’iniziativa del CARED (Centro d’Ateneo per la Ricerca Didattica ed Educativa) della LIUC – Università Cattaneo

"Genitori a Scuola: limiti e risorse di una presenza ineludibile"

Anche sul fronte dell’aggiornamento dei docenti, la LIUC punta sull’importanza della condivisione
Come impostare al meglio il rapporto tra scuola e famiglia? E come fare in modo che docenti e genitori facciano squadra per un comune obiettivo, ovvero il benessere dei ragazzi?
A questa e ad altre domande cercherà di rispondere il seminario "Genitori a Scuola: limiti e risorse di una presenza ineludibile", in programma alla LIUC – Università Cattaneo il prossimo giovedì 25 settembre a partire dalle ore 14.45.
Il seminario si rivolge a tutti i Docenti ed ai Dirigenti Scolastici delle scuole secondarie di primo e secondo grado e si inserisce nelle attività promosse dal CARED, il  Centro d’Ateneo per la Ricerca Didattica ed Educativa della LIUC. 
L’iniziativa intende offrire strumenti per migliorare il rapporto con le Famiglie: la gestione del gruppo classe è infatti spesso fortemente legata al rapporto tra scuola e famiglie. Tale rapporto può diventare un’importante risorsa per il miglioramento del percorso scolastico degli alunni.
Una situazione di scarsa fiducia e collaborazione tra istituzione formativa e  genitori rende invece critico il lavoro dei docenti.
Il seminario sarà affidato ad Elena Galante, Consulente del CARED della LIUC con una lunga esperienza nel settore della formazione, prima come docente e poi nella progettazione di corsi rivolti sia a giovani che ad adulti su temi quali la comunicazione efficace e l’uso del linguaggio per migliorare i rapporti con se stessi e con gli altri.
Grazie ai progetti che il CARED ha svolto negli ultimi anni in collaborazione con la scuole è stato possibile raccogliere idee, esigenze e riflessioni che saranno oggetto di discussione durante il seminario proposto.
L’obiettivo che ci si pone è inoltre quello di dare strumenti pratici di gestione delle relazioni e di costruzione di rapporti collaborativi.
La partecipazione al seminario è gratuita.


Seminario di aggiornamento docenti

Programma

14.45 Registrazione partecipanti

15.00 Avvio dei lavori – Introduzione
Michele Puglisi
Direttore CARED
LIUC - Università Cattaneo

15.30 Relazione: “Genitori a scuola”
Elena Galante
Collaboratrice CARED
LIUC - Università Cattaneo

17.00 Coffee-break

17.15 Dibattito

18.00 Chiusura lavori

martedì 16 settembre 2014

“Diritto e rovescio d’autore in Italia”: alla LIUC è tempo di musica

Un nuovo ciclo di incontri alla LIUC – Università Cattaneo
Primo appuntamento martedì 23 settembre

“Diritto e rovescio d’autore in Italia”: alla LIUC è tempo di musica

Dalla musica colta al jazz fino ai generi contemporanei: alla LIUC – Università Cattaneo parte un nuovo progetto dedicato all’evoluzione del diritto d’autore, realizzato con il contributo di Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, Assessorato alla Cultura – Città di Castellanza e Fondazione Cariplo.

Sono previsti sia appuntamenti di carattere musicale sia dibattiti e particolare attenzione verrà riservata al ruolo avuto dalla famiglia Ricordi nella progressiva definizione del diritto d’autore nel nostro Paese.

Il primo incontro è in programma per martedì 23 settembre alle ore 17.30. Titolo: “Da Mozart a Puccini: la nascita del Diritto d’autore”. Tra i relatori Claudio Ricordi, discendente della Famiglia Ricordi, giornalista radiofonico e conduttore del Programma Rotoclassica in onda su Radio Popolare.

L’incontro sarà dedicato alla storia del diritto d’autore a partire dalla Convenzione austro-sarda del 1840 e dal ruolo determinante degli editori Ricordi, che porta alla legge unitaria del 1865 e alla convenzione di Berna del 1886. Nel 1882 nasce la Società Italiana degli Autori, un sodalizio a carattere culturale trasformato in una agenzia intermediaria dei diritti d’autore che nel 1927 diventa la SIAE. Nell’incontro si parlerà di come il diritto d’autore abbia a che fare con la centralità del repertorio e la costruzione dello star system, ma anche con la responsabilità creativa e l’indipendenza del lavoro del compositore.

“Quando parliamo di musica, così come di arte o di letteratura – commenta Michele Graglia, Presidente della LIUC – Università Cattaneo – ci riferiamo ad un mondo ricco di implicazioni di carattere economico e giuridico. Quella culturale è infatti un’industria a tutti gli effetti, che ha visto mutare nel tempo il proprio pubblico, le possibilità di fruizione e il mercato stesso, in una continua evoluzione della filiera. Proprio partendo da questa visione, la LIUC – Università Cattaneo vuole dunque offrire un contributo per la conoscenza dell’industria che nasce dalla cultura.

Ci è sembrato assolutamente naturale partire dalla musica, in quanto l’Università è già impegnata su questo fronte, e sempre in collaborazione con il Comune di Castellanza, nella proposta di concerti jazz che da 18 anni richiamano un pubblico sempre più numeroso”.

Il filone di studio dedicato al management culturale è sviluppato alla LIUC dalll’Institute for Entrepreneurship and Competitiveness, nato da una recente partnership con l'analogo istituto diretto dal Prof. Michael Porter presso la Harvard Business School.

L’incontro “Da Mozart a Puccini: la nascita del Diritto d’autore” sarà preceduto il giorno lunedì 22 settembre alle ore 21.00 dalla proiezione del film “Casa Ricordi”, che avverrà presso il Teatro Dante di Castellanza.

“Immaginare che un compositore potesse essere pagato alla consegna di una sua opera e che con il pagamento quest’opera cessasse di appartenere anche al suo autore, è una cosa che oggi ci fa davvero rabbrividire – spiega Fabrizio Giachi, Assessore alla Cultura del Comune di Castellanza - Il diritto d’autore infatti è un principio fondamentale che oggi ci può sembrare addirittura  scontato. Una conquista che dobbiamo a Giovanni Ricordi, che oltre due secoli fa ebbe questa geniale intuizione. In compagnia di Claudio Ricordi, un discendente della famiglia, ripercorreremo la sua storia e vedremo quali ripercussioni ha avuto la sua intuizione nel mondo della cultura di oggi.
Dunque un evento davvero importante realizzato in collaborazione con la LIUC - Università Cattaneo a testimonianza del radicamento di questo ateneo nel  tessuto sociale del territorio e  della sempre maggiore partecipazione di questa università alle iniziative culturali della nostra città”.

Il progetto è stato realizzato con Fondazione Cariplo, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 progetti sostenuti ogni anno per 144 milioni di euro e grandi sfide per il futuro. Giovani, benessere e comunità le tre parole chiave che ispirano oggi l’attività della fondazione. “Dalla coesione tra le persone parte la nostra piccola rivoluzione - Giuseppe Guzzetti, Presidente - perché ciascuno dia il proprio contributo per fondare il futuro della nostra società su quei principi di solidarietà e di innovazione sociale che sono alla base dell’operato di Fondazione Cariplo”.

Per iscrizioni: www.liuc.it/eventi.asp?dirittoerovescio

Programma

23 settembre ore 17,30 -  Da Mozart a Puccini: la nascita del Diritto d’autore

Claudio Ricordi
Giornalista radiofonico e conduttore del Programma Rotoclassica - Radio Popolare

Gabriele Dotto
Direttore Michigan State University Press

Stefano Baia Curioni
Vicepresidente centro ricerca ASK dell’Università Bocconi e autore del volume “Mercanti dell’opera: storie di Casa Ricordi”

Agostina Zecca Laterza
Ex – Direttrice Biblioteca del Conservatorio di Milano e ex – Presidente Associazione Italiana Biblioteche Musicali

Modera: Jessica D. Giusti, docente della Scuola di Economia e Management, LIUC – Università Cattaneo

Per la parte di intrattenimento musicale che seguirà il dibattito è prevista un’esibizione su musiche dei grandi autori del Melodramma Italiano.

lunedì 8 settembre 2014

LIUC in trasferta nella Silicon Valley, la culla delle start – up



                                      
La Silicon Valley? Un sogno per molti, una realtà per 24 studenti della LIUC – Università Cattaneo, che quest’estate hanno avuto la possibilità di vivere  per tre settimane nella “culla” delle start - up.
Lo Study Tour Silicon Valley, alla prima edizione, è una nuova iniziativa, aperta a studenti dei tre corsi di laurea della LIUC (Economia, Giurisprudenza e Ingegneria) che coniuga perfettamente due punti di forza dell’ateneo, ovvero l’internazionalizzazione del percorso di studi e lo stretto rapporto con le aziende.
In particolare, il progetto nasce con l’obiettivo di far conoscere agli studenti dove nasce questa nuova cultura del fare impresa nel segno dell’innovazione.

“Questa esperienza - spiega Samuele Astuti, Coordinatore del Lab#ID della LIUC e docente accompagnatore - è stata estremamente utile per gli studenti poiché hanno potuto affiancare ad una formazione teorica un approccio pratico grazie alle numerose visite ed incontri fatte presso start-up e aziende ormai consolidate nei settori ad alta innovazione tecnologica. Conoscere realtà di successo come la Sillicon Valley è importante per i nostri studenti per diventare loro stessi motore di innovazione”.

Ad accompagnare gli studenti c’era anche Marco Astuti, docente universitario che da anni organizza viaggi di imprenditori italiani alla scoperta della Silicon Valley: “Anche con gli studenti della LIUC - spiega - siamo andati alla ricerca dell’american way of doing business, del modo giusto per avere successo o quantomeno per provarci. Per questo abbiamo incontrato oltre 25 tra docenti universitari e "guru" delle start - up, tutti ci hanno confermato con le loro esperienze sul campo che a fare la differenza è soprattutto il team, elemento che rappresenta l’80% del valore di una start – up. Posso dire inoltre che ho visto gli studenti crescere di giorno in giorno  e intrecciare fra di loro dialoghi profondi che dimostravano quanto interesse avevano suscitato in loro le esperienze che stavano vivendo. Anche l'esame finale è stato per tutti molto positivo”.

Un programma decisamente intenso, quello dello Study Tour, con lezioni nelle università di Berkeley e Stanford, incontri con startupper e visite al quartier generale di colossi come Facebook, Google e LinkedIn.


“Lo Study Tour - spiega una studentessa, Maria Viola Giachetti - mi ha permesso di vivere una realtà di cui tutti sentiamo parlare, ma che pochi sono in grado di comprendere a fondo. Le lezioni a cui noi studenti abbiamo assistito, tenute dagli esperti che quotidianamente si confrontano con le start-up, insieme alle visite in alcune delle aziende più famose al mondo, sono state esperienze che mi hanno resa consapevole della mentalità vincente della Silicon”.

Non è mancata poi una parte più puramente turistica: Yosemite Village, Las Vegas, Grand Canyon, Monument Valley, Sequoia National Park, Monterey sono solo alcune delle tappe effettuate.

“Grazie alle numerose testimonianze tenute da illustri professori ed autentici “ guru “ – commenta un altro studente, Antonino Emanuele – abbiamo potuto toccare con mano l’essenza della Valley nonché gli ambienti in cui le start - up muovono i primi passi, ovvero i coworking space e gli incubatori. Il giusto mix tra lezioni e visite guidate ci ha permesso di entrare nel cuore della California. Un’esperienza che ha influito sulla nostra apertura mentale, facendoci scoprire un nuovo modo di pensare e di agire, sia nella vita che nel business”.

Nel gruppo dello Study Tour anche Marco De Battista, Coordinatore Aree Economiche dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese: “L’idea che tutti abbiamo in mente riguardo alla Silicon Valley è quella di giovani inventori di App che guadagnano, grazie alle loro intuizioni, milioni di euro, in poco tempo. Un’immagine che però, alla luce di questa missione e dell’alto livello di interlocuzione che abbiamo avuto nelle varie realtà aziendali visitate, deve essere affiancata a quella di tutto un mondo dell’innovazione con il quale è possibile ed anzi è doveroso cercare di collaborare e instaurare rapporti a vantaggio di tutta la nostra fascia di imprese medium tech”. Un esempio su tutti, quello del cosiddetto ”Internet delle Cose”, che sta aprendo ampi margini di utilizzo all’interno delle realtà più strettamente manifatturiere: “Le App possono essere sviluppate non solo per i nostri smartphone, ma, per esempio, per migliorare le prestazioni di una macchina utensile. In questo scenario il nostro territorio può far leva su uno strumento in più, su un ponte ideale tra la nostra industria e le ultime evoluzioni nel mondo della Silicon Valley, ovvero la LIUC – Università Cattaneo. Così come dimostrato dal nostro Study Tour”.

mercoledì 3 settembre 2014

La LIUC accoglie le matricole Team building, momenti informativi e incontri ad hoc per chi studierà in lingua inglese

Lunedì 15 e martedì 16 settembre
alla LIUC – Università Cattaneo

La LIUC accoglie le matricole

Team building, momenti informativi e incontri ad hoc per chi studierà in lingua inglese


Accogliere i nuovi studenti? Per la LIUC – Università Cattaneo significa offrire loro fin da subito non solo tutte le informazioni utili per la vita universitaria ma soprattutto un momento di formazione e un primo approccio al teamwork. Per conoscersi, mettersi in gioco e imparare fin dal primo giorno che il network conta tanto quanto le competenze nel mondo del lavoro di oggi.
   
L’appuntamento con le giornate di accoglienza delle matricole della LIUC è per lunedì 15 e martedì 16 settembre. Due giorni di iniziative rivolte agli iscritti al primo anno delle lauree triennali e una sola giornata (il 15) dedicata agli studenti che iniziano il percorso della magistrale, durante la quale potranno anche confrontarsi con alcuni laureati che si sono già inseriti nel mondo del lavoro.
“Costruiamo insieme la nostra comunità” sarà il “motto” della prima giornata, durante la quale al saluto del Rettore seguiranno alcune attività outdoor di team building, per imparare a lavorare in gruppo, a collaborare e ad apprendere dal confronto con gli altri. Ad accompagnare i nuovi studenti in queste attività sarà la “squadra” dei dottorandi della LIUC: la cornice di questa giornata sarà il parco LIUC (
Nella seconda giornata, martedì 16 settembre, è previsto anche un momento informativo a tutto tondo con i Responsabili dei Servizi dell’Università (Relazioni Internazionali, Placement, Diritto allo Studio, Segreteria Didattica, Biblioteca, Centro Lingue, Sistemi Informativi, Tutoraggio) e i Direttori delle Scuole di Economia e Management (prof. Rodolfo Helg), Ingegneria Industriale (prof. Carlo Noè) e Diritto (prof. Giuseppe Zizzo). Sarà anche l’occasione per incontrare i rappresentanti degli studenti.
Anche l’internazionalizzazione parte subito alla LIUC: gli studenti iscritti al percorso Business Economics della Laurea in Economia Aziendale, che seguiranno un triennio interamente in inglese, svolgeranno tutte le attività di team building in inglese.

Ai nuovi arrivati verrà poi data la possibilità di essere informati sulle associazioni studentesche della LIUC, sulle attività extradidattiche (sport, teatro, web radio), sulle attività di ricerca, sulle attrattive offerte da Castellanza e più in generale dal territorio, ma anche di effettuare una visita guidata dell’Università.
tempo permettendo).