giovedì 31 luglio 2014

Turismo in Lombardia: una discreta stagione primaverile, ma l’effetto “innesco” di EXPO-2015 ancora tarda a manifestarsi

Turismo in Lombardia: una discreta stagione primaverile, ma l’effetto “innesco” di EXPO-2015 ancora tarda a manifestarsi

Milano, 31 luglio 2014
Complessivamente una discreta stagione primaverile (marzo-maggio 2014) per il turismo lombardo: questo è l’esito dell’indagine trimestrale dell’Osservatorio turistico T.R.A.V.E.L., coordinato dal CeRST (Centro di Ricerca per lo Sviluppo del Territorio) della LIUC – Università Cattaneo, in collaborazione con Sistema Camerale Lombardo e Regione Lombardia, che ha intervistato oltre 600 strutture rappresentative del sistema della ricettività regionale.

Dopo un 2013 stabile (ma un secondo semestre negativo) e un inizio di 2014 difficile da leggere, riprende la crescita nel trend dei visitatori in entrata nel territorio regionale. La consolidata vocazione internazionale (nel trimestre gli stranieri hanno pesato per il 53% della clientela alberghiera) ha consentito una ripresa che si è avvantaggiata anche dal timido recupero della domanda interna. Rispetto alla primavera 2013, infatti, gli arrivi sono aumentati del 3% circa e anche il numero dei pernottamenti venduti dell’1,3%.
Questi segnali di leggero recupero sembrano aver influito sul clima di fiducia: nel barometro trimestrale il numero degli ottimisti ora è allineato a quello dei pessimisti (solo nell’autunno scorso gli albergatori lombardi che “vedevano nero” erano addirittura il doppio degli ottimisti).
Questi risultati sono la sommatoria di dinamiche differenti: bene il nord-ovest (e Milano), in arretramento il nord-est, risultati negativi, ma meno allarmanti che in passato, nella ampia fascia a sud di Milano. Non sembrano ancora percepibili nel concreto, invece, gli attesi effetti di “attivazione” di EXPO 2015: solo il 8.8% degli operatori ricettivi dichiara di avere progettato azioni specifiche per la propria competitività e ancora meno (e quasi solo a Milano) hanno cominciato a vendere pernottamenti per quel periodo.

In linea con queste le evidenze che emergono da un’altra indagine condotta da T.R.A.V.E.L. mediante interviste dirette a circa 1400 turisti di passaggio in Lombardia nel periodo primaverile: il 54% degli intervistati ha manifestato esplicitamente l’intenzione di tornare in Lombardia nel periodo di EXPO 2015, ma solo il 13% di essi ha indicato la manifestazione espositiva come motivo principale del proprio viaggio.
Le buone dinamiche stagionali hanno comunque dato prova della capacità del turismo di generare ricadute economiche importanti sul territorio lombardo: nel periodo considerato il 37% dei visitatori ha soggiornato in strutture alberghiere di fascia alta (4 e 5 stelle), con una spesa pro-capite di 300 Euro alla voce alloggio, 290 circa alla voce shopping e circa 1000 Euro di spesa pro-capite totale. Non è un caso che nel trimestre primaverile si siano registrate anche le maggiori percentuali degli ultimi 12 mesi di visitatori provenienti dai paesi top spender extraeuropei: Stati Uniti (quasi il 5%), Brasile (2.7%), Australia (2%), India (1.4%).

Al riguardo l’Assessore Regionale al Commercio, Turismo e Terziario Mauro Parolini dichiara: "La Lombardia si conferma una delle più importanti mete turistiche d'Italia con un mix di offerte che spazia dai laghi alle montagne, dallo shopping al business. La stagione primaverile ha dato buoni risultati, purtroppo il clima non sta aiutando la stagione estiva. Appare evidente la necessità di insistere nella valorizzazione di Expo come momento di attrattività e consolidamento della crescita degli ultimi anni."

LIUC aperta nel mese di agosto

Proseguono le attività di accoglienza dei nuovi studenti

LIUC aperta nel mese di agosto

Anche nel mese di agosto, la LIUC – Università Cattaneo resta aperta per permettere a chi si avvicina alla scelta dell’università di venire a visitare l’ateneo e di richiedere informazioni al Servizio Orientamento ma anche agli studenti LIUC che fanno parte del team di accoglienza.

Le future matricole potranno apprendere direttamente da loro cosa significa vivere l’esperienza LIUC, in un ambiente di vita nuovo ed accogliente, ispirato ai famosi Campus di tradizione anglosassone. Grande attenzione è dedicata come sempre alla presentazione one to one dei corsi di laurea in Economia Aziendale, Giurisprudenza e Ingegneria Gestionale.  
Inoltre, saranno illustrate le informazioni relative alle numerose opportunità offerte dalla LIUC: vivere esperienze internazionali, svolgere stage (primo passo concreto per l’inserimento nel mondo del lavoro) e frequentare un intero corso di laurea (in Economia) o singoli insegnamenti (in Giurisprudenza e Ingegneria) in lingua inglese.

Molte anche le opportunità per ottenere borse di studio e usufruire dell’iniziativa “Premiamo il merito”, che permette di avere riduzioni dal 12,5% al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità compreso tra 90 e 100 (riduzioni rinnovabili ogni anno al conseguimento di un determinato merito accademico).
Infine, è possibile visitare la Residenza "Carlo Pomini", per gli studenti fuori sede che vogliono vivere a pieno l’esperienza universitaria.

Il Servizio Orientamento e Rapporti con le Scuole rimarrà aperto per tutto agosto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, ad eccezione dei soli 14 e 15 agosto.
Per informazioni, orientamento@liuc.it.

venerdì 25 luglio 2014

Parte il nuovo master in Fashion Corporate Finance and Management Control for the Luxury Business

Manager della moda e del lusso cercasi: ecco il nuovo corso di Istituto Marangoni Milano e LIUC  - Università Cattaneo

Parte il nuovo master in Fashion Corporate Finance and Management Control for the Luxury Business

Finance manager e controller per il settore della Moda e del Lusso. È quanto la luxury industry richiede al mercato: figure professionali in grado di sedere nei consigli di amministrazione e accompagnare le imprese nei processi di internazionalizzazione, di partnership building e di quotazione in Borsa.
Istituto Marangoni Milano in collaborazione con LIUC - Università Cattaneo, ha quindi strutturato un nuovissimo Master universitario di I e II livello per aggiornare e formare una figura poliedrica, in linea con le richieste di un mercato sempre più competitivo, e che abbia le competenze adatte a sviluppare piani strategici adeguati, valutarne la sostenibilità economica e finanziaria e indirizzare lo sviluppo dei sistemi di performance management. Il nuovo corso,  rivolto a chiunque sia in possesso di diploma di laurea in fashion design, business administration e management, titolo equivalente o possa dimostrare una comprovata esperienza lavorativa, ha una durata di 8 mesi ed essendo rivolto particolarmente a professionisti già operanti nel settore sarà part-time con la frequenza di una settimana al mese per 40 ore di lezione in classe.
La struttura del corso prevede in partenza nozioni dedicate alla presentazione delle strategie di sviluppo delle aziende del lusso per proseguire con Principi Contabili internazionali e gli US Gaap finalizzate ad apprendere le più attuali tecniche di valutazione delle performance economico-finanziarie, di pianificazione fiscale e legale. Come nell’impostazione di tutti i corsi di Istituto Marangoni, anche il nuovo corso in Fashion Corporate Finance prevedrà un’alternanza tra lezioni teoriche e casi applicati ad esempi di aziende dei settori Moda e Lusso. Dall’analisi dei bilanci dunque il corso spazierà alla Storia del Fashion e la sociologia della moda e del lusso con case history aziendali in grado di dimostrare come i cambiamenti intervenuti nel settore abbiano trasformato la natura delle società che vi operano rendendole da piccole realtà familiari a imprese multinazionali quotate nelle borse di tutto il mondo.  Elementi quali la rapidità del ciclo di vita del prodotto moda, la volontà di identificazione, il consumo sociale hanno ad oggi un’importanza sempre più elevata per l’azienda ed è quindi indispensabile per i professionisti che vi operano conoscerne le dinamiche e valutarne l’influenza nella pianificazione della propria azienda. Durante il percorso formativo un focus approfondito sarà dedicato inoltre alla governance delle imprese multinazionali.
Il nuovo corso si terrà da ottobre a gennaio presso l’Istituto Marangoni e da febbraio a maggio alla LIUC.

Per informazioni:
Istituto Marangoni
Tel. 02 7631 6680
email: milano@istitutomarangoni.com

LIUC
Prof.ssa Catry Ostinelli 
Tel. 0331.572.272
email: costinelli@liuc.it

Istituto Marangoni
Istituto Marangoni nasce nel 1935 a Milano come Istituto Artistico dell’Abbigliamento Marangoni. Da allora ha al suo attivo un bilancio formativo di quattro generazioni di studenti dai 5 continenti ed è stato il trampolino di lancio per oltre 40.000 professionisti della moda e del lusso, tra i quali citiamo Domenico Dolce (Dolce & Gabbana) e Franco Moschino. Istituto Marangoni conta oggi ogni anno oltre 2.500 studenti provenienti da 92 differenti nazioni, nei quattro campus di Milano (moda e design), Parigi, Londra e Shanghai, le capitali internazionali della moda, del design e del lusso. L'offerta formativa, ampia e articolata, propone corsi undergraduate (preparatori, triennali, intensivi annuali), postgraduate (preparatori e master annuali) e corsi brevi. Da febbraio 2014 la nuova Design School di Istituto Marangoni di Via Cerva a Milano andrà ad aggiungersi alle attuali location della moda. Visita istitutomarangoni.com


LIUC – Università Cattaneo
La LIUC è nata a Castellanza (VA) nel 1991 per iniziativa dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese. 3 i corsi di laurea proposti, ovvero Economia, Giurisprudenza e Ingegneria, tutti connotati in un’ottica internazionale con la possibilità di frequentare interi percorsi in lingua inglese.  Alla LIUC il sapere accademico si intreccia con lo spirito del fare, attraverso laboratori esperienziali, già orientati al mondo del lavoro.  L’Università e’ inoltre ai primi posti nelle classifiche sull’internazionalizzazione, con 1 studente su 3 che fa un’esperienza all’estero.  Altro punto di forza è il placement: i laureati si inseriscono infatti nel mondo del lavoro dopo un’attesa media di soli 3 mesi. Numerose sono poi le opportunità per un sostegno economico: l'iniziativa “Premiamo il merito” garantisce la certezza di avere riduzioni fino al 50% della retta universitaria in base al voto di maturità. La LIUC si avvale anche di una Residenza da 440 posti inserita nel Campus.

martedì 22 luglio 2014

Alla LIUC il miglior Corso di Laurea in Giurisprudenza d’Italia tra gli atenei privati




venerdì 18 luglio 2014

Environment and Safety Management: alla LIUC 9 premi di laurea per accedere al percorso

Un bando aperto ai preimmatricolati alla LIUC entro il 30 settembre

Environment and Safety Management: alla LIUC 9 premi di laurea per accedere al percorso

I fondi sono messi a disposizione da Econord Spa


Una laurea in Ingegneria Gestionale dedicata ad ambiente e sicurezza? Alla LIUC – Università Cattaneo è stato bandito un premio di laurea riservato in maniera specifica proprio ai laureati di primo livello che si iscriveranno per l’a.a. 2014/15 in LIUC al primo anno del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale – Percorso “Environment and safety management”.

Su fondi messi a disposizione dalla società Econord Spa, sono messi a disposizione 9 premi di laurea dell’importo unitario di 1.500 Euro.
Il concorso è aperto agli studenti che conseguano la laurea di primo livello in Ingegneria entro dicembre 2014, che si siano già occupati durante il loro percorso di studio o di stage di tematiche relative ad ambiente e sicurezza e che risultino preimmatricolati alla LIUC entro il 30 settembre 2014.

“Un’opportunità importante - spiega il Direttore della Scuola di Ingegneria Industriale della LIUC, prof. Carlo Noè - per accedere ad un percorso particolarmente attuale, fatto di competenze tecniche e culturali indispensabili per edificare e far crescere un modello virtuoso di impresa.
Quello dell'Environment and Safety Manager è un profilo nuovo, ma sempre più richiesto dalle imprese. Cura il servizio di prevenzione e protezione di ambiente e sicurezza nelle aziende ed è parte integrante dello staff direzionale. Si interfaccia sia con i settori produttivi sia con le istituzioni pubbliche esterne per garantire da un lato la qualità dell’ambiente di lavoro e dall’altro la tutela dell’ambiente esterno nel rispetto delle norme e della salute pubblica in generale”.

Questo Premio di Laurea si inserisce nel più ampio programma della LIUC sul Diritto allo Studio, che prevede borse di studio, premi di merito, contributi per la partecipazione ai programmi di mobilità internazionale e premi di tesi su specifici argomenti di ricerca.

Le domande di partecipazione al concorso potranno pervenire entro il 17 gennaio 2015.

La selezione dei candidati verrà effettuata sulla base del curriculum di studi, del regolare svolgimento della carriera universitaria e del voto di laurea finale, a giudizio di una apposita commissione.

La domanda è scaricabile dal sito www.liuc.it (sezione Diritto allo Studio).  Per informazioni: 0331/572350, dirstud@liuc.it

martedì 8 luglio 2014

Estate: tempo di test! Il prossimo mercoledì 16 luglio il test di ammissione alla LIUC

Una nuova sessione del test alla LIUC – Università Cattaneo

Estate: tempo di test!
Il prossimo mercoledì 16 luglio il test di ammissione alla LIUC


La LIUC – Università Cattaneo offre una nuova opportunità per sostenere il proprio test di ammissione.

L’appuntamento è per:

mercoledì 16 luglio alle ore 12.00
(LIUC – Università Cattaneo
Edificio Aule, Piazza Soldini, 5
Castellanza)

Il test è obbligatorio per gli studenti con voto di maturità inferiore a 80/100 (per tutti gli altri l’ammissione è diretta).

La prova di ammissione è unica per Economia Aziendale, Giurisprudenza e Ingegneria Gestionale ed è volta a valutare le attitudini nell’ambito della logica e della comprensione del testo e le conoscenze nell’area di alcuni elementi della matematica di base e della cultura generale e attualità. E’ possibile ripetere il test per un massimo di due volte.
Per informazioni: www.liuc.it/test

Inoltre, per tutti gli studenti interessati ad avere informazioni sull’Università è sempre possibile rivolgersi all’Ufficio Orientamento, dove gli studenti LIUC impegnati nell’accoglienza delle matricole sono a disposizione per rispondere a tutte le domande sull’ “esperienza LIUC” e per condurre in visita all’ateneo.

Per informazioni: Telefono 0331 572.300 - email: orientamento@liuc.it

giovedì 3 luglio 2014

Al Circolo delle Idee arriva Carlo Calenda, Vice Ministro per lo Sviluppo Economico

Il prossimo martedì 8 luglio alla LIUC – Università Cattaneo

Al Circolo delle Idee arriva Carlo Calenda, Vice Ministro per lo Sviluppo Economico

Per il prossimo appuntamento del “Circolo delle Idee” (l’iniziativa di fundraising della LIUC – Università Cattaneo) in programma martedì 8 luglio, l’ospite sarà Carlo Calenda (Vice Ministro per lo Sviluppo Economico), che tratterà di “Internazionalizzarsi per crescere insieme: strategie, risorse e politiche a sostegno delle PMI italiane”.

L’appuntamento è per martedì 8 luglio a partire dalle ore 19.00: l’evento è strettamente riservato alla stampa e a coloro che hanno ricevuto l’invito.


Protagonisti assoluti della serata saranno dunque l’internazionalizzazione ma anche la competitività, analizzata dal punto di vista delle aziende, dello Stato e delle possibili iniziative congiunte per favorire la crescita.  A  dialogare con il Vice Ministro sarà il prof. Fernando Alberti, Professore Associato della Scuola di Economia e Management e Direttore dell'Institute for Entrepreneurship and Competitiveness, attivo alla LIUC - Università  Cattaneo e parte del progetto SmartUp insieme al Laboratorio di Fabbricazione Digitale.

Nato nel 1973, Calenda è già stato Viceministro dello Sviluppo Economico nel Governo Letta, da maggio 2013 a febbraio 2014. Fino a giugno 2011 ha ricoperto l’incarico di Direttore Generale di Interporto Campano.
Dal 2004 al 2008 è stato Assistente del Presidente di Confindustria, con delega agli Affari Internazionali, e poi Direttore dell’Area Strategica Affari Internazionali. Durante il suo mandato ha seguito lo sviluppo e l’implementazione di missioni internazionali, incontri istituzionali e attività di business tra imprese.
Ha lavorato sui principali dossier relativi al commercio e agli investimenti internazionali. Ha condotto numerose delegazioni di imprenditori all'estero e sviluppato azioni di penetrazione economica nei principali mercati mondiali.
Prima di assumere l’incarico in Confindustria è stato responsabile marketing di prodotto e programmazione per Sky Italia, responsabile relazione con le istituzioni finanziarie e responsabile Customer Relationship Management della Ferrari.

Durante la serata sarà inaugurato l'Albero delle Idee: i partecipanti potranno apporre sull’albero le proprie proposte sul tema dell’internazionalizzazione. In questa particolare occasione i fondi raccolti attraverso l'iniziativa alimenteranno la campagna permanente a favore dell'istituzione di una Visiting Professorship.


Programma

Il Circolo delle idee
Martedì 8 luglio

19.00
Accoglienza presso Auditorium
(Parcheggio da Piazza Soldini, 5 - Castellanza)

19.10
Benvenuto
Presidente LIUC
Michele Graglia

19.20
Introduzione
Deloitte

19.30
Intervento
Internazionalizzarsi per crescere insieme: Strategie, risorse e politiche a sostegno delle PMI italiane
Carlo Calenda

20.00
Scambio di idee

20.30
Cerimonia di Inaugurazione dell’Albero delle Idee
(Parco LIUC)

La creazione di prototipi: 8 e 15 luglio alla LIUC – Università Cattaneo con SmartUp Per la nuova sede del Laboratorio, un’opera di Giorgio Vicentini


Novità sul fronte SmartUp

La creazione di prototipi: 8 e 15 luglio alla LIUC – Università Cattaneo con SmartUp

Per la nuova sede di SmartUp, un’opera di Giorgio Vicentini

Sono in arrivo alcune novità per SmartUp, il progetto della LIUC – Università Cattaneo in collaborazione con l’Unione degli Industriali della Provincia di Varese che coniuga le competenze tecnologiche (Laboratorio di Fabbricazione Digitale) con quelle di strategia aziendale (Institute for Entrepreneurship and Competitiveness).
In particolare, sul tema della creazione di prototipi, il Laboratorio di Fabbricazione Digitale propone due seminari teorico – pratici (hands-on).

Il primo, in programma martedì 8 luglio alle ore 17.30, riguarderà l’uso degli scanner 3D: simulando un processo reale di prototipazione digitale, ai partecipanti saranno illustrati i passi per la realizzazione di un progetto, dalla scansione di un modello fisico, fino alla sua trasposizione in digitale.
Il secondo, martedì 15 luglio, sarà relativo alle stampanti 3D a filamento (FDM): anche in questo caso, simulando un processo reale saranno illustrati i passi per la realizzazione di un progetto, da un modello elaborato al computer, alla stampa 3D dell’oggetto.
I posti a disposizione sono limitati. Per informazioni: smartup@liuc.it

Come reso noto durante il recente Commencement Day della LIUC, SmartUp ha trovato una nuova “casa” nella Villa Juker, che si affaccia sul parco dell’Università. Per questo nuovo spazio l’artista Giorgio Vicentini ha realizzato una sua opera: “Vicentini, che ringraziamo per aver fatto dono all'Università di un’interpretazione del logo SmartUp - commenta Il Consigliere Delegato della LIUC, Vittorio Gandini - ha saputo sapientemente cogliere lo spirito della nuova iniziativa, rivolta alle più attuali modalità di fare impresa. Il tratto evoca molto bene il concetto "smart", e insieme anche "lean", "easy", "new", tutti che stanno connotando sempre più l'economia e l'impresa del terzo millennio".

 “L’idea  – spiega lo stesso Giorgio Vicentini – era di realizzare un’opera che fosse rapida da leggere e che esprimesse tutta l’inesorabilità della scrittura. Una composizione grafica forte, che tende verso l’alto e nella quale si intrecciano il colore della terra (con la grafite 6B) e il blu cobalto del cielo. Gli incisivi segni grafici evocano nuove sfide tecnologiche di cui SmartUp intende occuparsi e che intende promuovere”.

L’opera si aggiunge a quelle che Vicentini sta già esponendo in Villa Juker nell’area accoglienza matricole (la mostra, dal titolo “Colore soggettivo”, è in collaborazione con il Museo MA*GA di Gallarate e sarà aperta fino al prossimo 19 settembre).

martedì 1 luglio 2014

Varese SmartCity: la parola a esercenti, trialist e utenti finali

Una survey per testare il livello di soddisfazione sul progetto del Lab#ID

Varese SmartCity: la parola a esercenti, trialist e utenti finali

Il Lab#ID della LIUC in prima linea per promuovere la diffusione di buone prassi abilitate dalla tecnologia

Varese SmartCity, come già Enjoy Mobile Payments, è un progetto che ha visto collaborare il Lab#ID della LIUC – Università Cattaneo e UBI Banca – Banca Popolare di Bergamo, che ora fanno il punto attraverso una survey rivolta a  esercenti, trialist e cittadini della Città Giardino.
Varese SmartCity è un progetto pilota di marketing territoriale realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Varese allo scopo di verificare la fattibilità tecnica e organizzativa di servizi abilitati dalla tecnologia NFC (Near Field Communication) per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio.
A oggi oltre 170 insegne commerciali posizionate principalmente nel centro della città (un centinaio al momento della realizzazione delle survey) hanno aderito al progetto offrendo a cittadini e turisti la possibilità di fruire, attraverso il proprio smartphone NFC, di informazioni di pubblica utilità, coupon e promozioni accumulabili, semplicemente avvicinando il dispositivo alle  vetrofanie dotate di tag NFC posizionate sulle vetrine dei negozi aderenti, oppure utilizzando le app Varese SmartCity disponibili su Play Store e iTunes Store.  All’interno di questi negozi è inoltre possibile  pagare tramite carta di credito NFC o smartphone abilitato al pagamento. Grazie alla collaborazione di UBI Banca – Banca Popolare di Bergamo è stato infatti sperimentato anche il pagamento attraverso smartphone abilitati al servizio Enjoy Mobile Payments, oltre che card contactless. Nel corso  del 2013 sono stati distribuiti a 59 trialist gli smartphone con l’applicazione che consente di effettuare pagamenti tramite cellulare, appunto avvicinando lo smartphone ai terminali POS abilitati ai pagamenti contactless.
I residenti e i turisti possono inoltre accedere a informazioni sempre aggiornate di interesse pubblico tramite i numerosi smart poster (cartelloni informativi dotati di tag NFC riportanti il logo dell’iniziativa) presenti sul territorio urbano e posizionati nei principali luoghi pubblici cittadini e di maggiore fruizione, quali Comune e Biblioteca Civica, parchi e giardini, e scaricare mappe turistiche, oltre che informazioni, dagli smart poster collocati al Sacro Monte grazie alla collaborazione con l’Associazione Amici del Sacro Monte. I medesimi tag sono inoltre presenti su oltre 200 paline, presso le fermate degli autobus, per  fornire  gli orari delle corse o gli avvisi riguardanti la circolazione.
“L’elemento che appare con maggiore evidenza dalla survey – spiega Mauro Mezzenzana del Lab#ID della LIUC – è la soddisfazione di tutte le categorie coinvolte rispetto al progetto e al ruolo del Lab#ID nel progetto: il laboratorio ha infatti garantito non solo il trasferimento di competenze tecniche ma anche un costante supporto agli esercenti affinché fossero adeguatamente formati e consapevoli delle possibilità che la tecnologia NFC può portare, nell’ottica del miglioramento del loro lavoro. Tra l’altro, gli stretti contatti mantenuti nel tempo hanno permesso di raccogliere le istanze e gli spunti relativi a nuovi ambiti di applicazione, dai trasporti ai parcheggi, fino alla diffusione di informazioni turistico – culturali. Un vero e proprio “pacchetto”, quello fornito dal Lab#ID della LIUC, che è già stato riproposto anche a Gallarate, con il progetto Gallarate Smart City”.
Dagli esercenti, in particolare, insieme alla valutazione positiva del progetto è giunto anche l’invito a concentrarsi ora sulle attività di comunicazione del progetto stesso attraverso campagne informative e  iniziative di sensibilizzazione che incrementino la consapevolezza sia dei vantaggi che possono derivare dall’appartenenza a un ecosistema di servizi per il cittadino e per il turista, sia della fruibilità e potenzialità dei sistemi NFC.
I trialist del progetto Enjoy Mobile Payments: hanno espresso nella maggioranza dei casi un elevato livello di soddisfazione, sia in merito alle caratteristiche e alle prestazioni del processo di pagamento, sia riguardo agli aspetti tecnologici e alla user experience fornita dall’applicazione; infatti la maggior parte dei rispondenti ritiene il servizio veloce, sicuro e affidabile e ne consiglierebbe l’utilizzo ad altri utenti.


Tra i cittadini che hanno partecipato alla survey, la soddisfazione per quanto realizzato si esprime  nell’invito a proseguire nello sviluppo di ulteriori  servizi da integrare all’interno dell’ecosistema, sia complementari al payment (e.g. canali di distribuzione di informazioni, sistemi di couponing, sistemi di analisi dei dati di utilizzo, …), sia in ambiti diversi.
I diversi sondaggi sono stati condotti su diversi canali (telefono, mail, online su surveymonkey.com).  In particolare, la survey rivolta ai cittadini, anch’essa realizzata tramite surveymonkey.com, è stata diffusa tramite la App Android del quotidiano online VareseNews (realizzata anch’essa dal Lab#ID): un mezzo opportuno di divulgazione in quanto scaricata da circa 5500 utenti al momento della survey (ora oltre 10.000) propensi all’impiego di tecnologie mobile.

Italian Technology Awards organizzati dall’ICE

Italian Technology Awards organizzati dall’ICE

Anche la LIUC – Università Cattaneo tra i partner

Si svolgeranno dal 30 giugno al 5 luglio 2014 gli “Italian Technology Awards” organizzati dall'ICE - Agenzia in collaborazione con Federmacchine, LIUC - Università Cattaneo e le Associazioni Assocomaplast (macchine lavorazione plastica), Acimit (macchine tessili), Ucima (macchine confezionamento e imballaggio), Acimac (macchine lavorazione ceramica) e Ucimu (macchine lavorazione metalli). All'edizione di quest'anno parteciperanno delegazioni di laureati e docenti provenienti da Centri Universitari di: Canada, Messico, Russia, India e Stati Uniti per un totale di oltre 50 componenti.   

Il programma prevede per i primi due giorni un corso di formazione trasversale sul tema: “The Italian way of doing business” realizzato da professori della LIUC - Università Cattaneo a conclusione del quale, il 1 luglio, è prevista la premiazione degli studenti con la consegna di un diploma congiunto ICE-Agenzia/Federmacchine/LIUC e Associazioni, alla presenza dei rappresentanti di tutti i soggetti promotori degli Awards.

Successivamente sono previste dal 2 al 5 luglio 2014 visite aziendali, organizzate dalle Associazioni a favore delle singole delegazioni straniere raggruppate per appartenenza settoriale. Gli Italian Technology Awards sono premi assegnati a laureandi o laureati stranieri in discipline tecniche, a seguito di corsi basati sulla presentazione di tesine su argomenti relativi all’utilizzo delle tecnologie di produzione in settori specifici.
Inseriti nell'ambito del Progetto Speciale Tecnologia "Machines Italia" (www.machinesitalia.org), gli Award esplicano un’innovativa azione di formazione, comunicazione ed immagine a favore delle tecnologie italiane, mirata alla loro diffusione e conoscenza tra coloro che saranno i futuri manager di azienda straniere e, in quanto tali, potenziali acquirenti di beni strumentali Made in Italy.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Milena Catarci - ICE Ufficio Meccanica, Chimica, Energia, Ambiente - m.catarci@ice.it