martedì 29 ottobre 2013

Il Lab#ID ha sfornato un altro progetto vincente: “Varese SmartCity” premiato a SMAU

Il Lab#ID ha sfornato un altro progetto vincente: “Varese SmartCity” premiato a SMAU Varese SmartCity, il progetto ideato e realizzato nella città di Varese dal Lab#ID, il laboratorio RFId della LIUC – Università Cattaneo, con il contributo della Camera di Commercio di Varese, ha portato a Varese il premio Smart City, assegnato nell’ambito della cinquantesima edizione di SMAU. Il Comune di Varese è stato premiato “per aver sviluppato dei progetti per rendere la città una delle prime in Europa nella somministrazione di servizi ai cittadini attraverso la tecnologia NFC”, e il riconoscimento è stato consegnato al Sindaco Attilio Fontana il 24 ottobre a Fieramilanocity, nell’ambito di SMAU, al termine del convegno dedicato proprio a “Le Smart Communities come motore di sviluppo del territorio e delle imprese: la via italiana alle Smart City”. Grande la soddisfazione anche all’interno del Lab#ID, dove il progetto è nato. “Siamo particolarmente soddisfatti di questo riconoscimento – commenta il Direttore del Lab#ID, Prof. Luca Mari, a nome di tutto il gruppo di lavoro – perché premia un intero territorio e i suoi diversi attori (Università, istituzioni, privati) e testimonia che le sinergie tra soggetti pubblici e privati, come quelle attivate dal Lab#ID, si possono concretizzare in progetti di successo. Evidenzia inoltre il ruolo di acceleratore di innovazione dell’università – proprio in questa veste il Lab#ID ha partecipato a SMAU nell’area IBX, Innovazione per il business Expo – e conferma la concretezza di un’intuizione alla quale il nostro laboratorio lavora ormai da alcuni anni: la possibilità e la fecondità di attivare smart communities in grado di fruire di servizi molteplici abilitati dalle tecnologie, in questo caso la NFC. Varese SmartCity è infatti il risultato anche dell’esperienza sviluppata con un altro progetto del Lab#ID, la card multiservizi attivata all’interno della nostra Università (Enjoy LIUC Card), un progetto premiato da Regione Lombardia nell’ambito del bando “Lombardia più semplice”, che ha portato alla LIUC il riconoscimento di Ente Semplice.”. Varese SmartCity Il progetto, ideato e realizzato dal Lab#ID, con il contributo della Camera di Commercio di Varese e il patrocinio di Comune e Provincia di Varese, a favore delle imprese artigiane, commerciali e turistiche e per il marketing territoriale di Varese, ha portato alla creazione di un’architettura aperta grazie alla quale sono stati attivati servizi fruibili da cittadini e visitatori attraverso smartphone dotati di tecnologia NFC (Near Field Communication). Avvicinando lo smartphone ai punti di accesso all’ecosistema Varese SmartCity (attualmente oltre 500), vetrofanie NFC contrassegnate dal logo dell’iniziativa apposte sulle vetrine dei negozi aderenti, su edifici pubblici rilevanti, sulle fermate dell’autobus, e su totem e smart poster collocati in luoghi significativi della città e del Sacro Monte di Varese, vengono rese disponibili informazioni (orari degli uffici pubblici, dei musei, degli autobus), promozioni attive presso gli esercenti, coupon di sconto e, negli esercizi che si sono dotati di POS NFC, il pagamento contacless. Nel progetto sono stati coinvolti, e coordinati dal Lab#ID, soggetti pubblici e privati: accanto ai citati Camera di Commercio di Varese, Comune e Provincia di Varese, imprese artigiane, commerciali e turistiche (a oggi oltre 160), e le relative associazioni locali di riferimento (API, ASCOM, Confesercenti, CNA, Federalberghi, Federfarma), tra queste il Distretto Urbano del Commercio InVarese, che all’inizio di ottobre 2013 ha preso ufficialmente in carico le attività operative di gestione e promozione del progetto sul territorio. E inoltre soggetti portatori di specifiche competenze, come l’azienda che ha fornito le vetrofanie NFC, e UBI Banca - Banca Popolare di Bergamo per i pagamenti contactless tramite smartphone (Enjoy Mobile Payments), per la sperimentazione del servizio. Varese SmartCity è anche una App gratuita, realizzata

venerdì 25 ottobre 2013

Ri – cercare per imparare: alla LIUC il corso per docenti degli istituti secondari superiori sul processo di indagine documentale

Alla via la prossima settimana alla LIUC – Università Cattaneo Ri – cercare per imparare: alla LIUC il corso per docenti degli istituti secondari superiori sul processo di indagine documentale Educare gli studenti ad una modalità di reperimento delle informazioni che sia il più possibile corretta e consapevole: questo l'obiettivo del corso “Ri - cercare per imparare”, promosso dalla Biblioteca Mario Rostoni e dal CARED (Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento) della LIUC – Università Cattaneo. Destinatari della proposta, docenti di istituti di istruzione secondaria di secondo grado (in particolare delle classi terze e quarte), docenti-bibliotecari e bibliotecari scolastici. Il corso, che prevede 4 incontri tra ottobre e febbraio più un periodo di “test” in aula per mettere in pratica le competenze acquisite, vuole fornire agli insegnanti gli skills per integrare nella didattica disciplinare percorsi laboratoriali che prevedano lo sviluppo di un vero e proprio processo di ricerca documentale. Al centro dell'iniziativa, dunque, il concetto di “imparare ad imparare”: i docenti saranno indirizzati per formare gli studenti nell'acquisire competenze informative, ossia sapersi documentare, saper cercare, recuperare e selezionare i materiali (libri, articoli, dati, informazioni..., su carta o elettronici) più appropriati per risolvere un problema informativo, facendone un uso consapevole e rielaborandoli per produrre nuova conoscenza (information literacy). Le competenze informative consentono infatti agli studenti di arricchire e personalizzare il loro studio, di muoversi autonomamente nell'elaborazione di nuovi contenuti le cui tesi siano fondate su quanto esiste nel sapere della letteratura disciplinare e di apprendere un metodo che li porterà a saper organizzare un processo di ricerca per costruire nuove conoscenze. Oltre a “Non solo tesine”, il percorso rivolto agli studenti delle scuole superiori, la Biblioteca della LIUC mette dunque a disposizione dei docenti le propria consolidata esperienza nell'area dell'information literacy. Una competenza che è stata “premiata” proprio in questi giorni con la partecipazione della dott.ssa Laura Ballestra, Responsabile dei Servizi al Pubblico e consulenza della Biblioteca Mario Rostoni, a un convegno internazionale in corso a Istanbul, interamente dedicato a questi temi. Questo il calendario dettagliato del laboratorio: - martedì 29 ottobre 2013, ore 15-18: primo incontro (3 ore) - martedì 12 novembre 2013, ore 15-18: secondo incontro (3 ore) - martedì 26 novembre 2013, ore 15-18: terzo incontro (3 ore) - martedì 4 febbraio 2014, ore 15-18: workshop di confronto tra i docenti sulle esperienze di ricerca svolte con gli studenti. Riflessioni sulle criticità (3 ore) Esperienza d'aula con gli studenti: novembre 2013/gennaio 2014 Per qualunque informazione contattare: D.ssa Laura Ballestra LIUC – Università Cattaneo Biblioteca Mario Rostoni lballestra@liuc.it, 0331572538

lunedì 21 ottobre 2013

Samsung contro Apple: alla LIUC va in scena il paradosso dell'innovazione tecnologica

Il prossimo mercoledì 23 ottobre 2013 Samsung contro Apple: alla LIUC va in scena il paradosso dell'innovazione tecnologica L'infinita battaglia legale tra Samsung ed Apple sarà al centro di un incontro promosso da ELSA (European Student Law Association) Castellanza, associazione studentesca della LIUC – Università Cattaneo che riunisce gli iscritti al corso di Laurea in Giurisprudenza. L'appuntamento è per mercoledì 23 ottobre alle ore 19.00 presso il Bar del Campus della LIUC (ingresso da piazza Soldini, 5) L'incontro sarà tenuto dal Prof. Avv. Luca Arnaboldi (Docente di Diritto Industriale e della Concorrenza della LIUC – Università Cattaneo e Managing Partner Carnelutti Studio Legale Associato). Questo appuntamento rientra nell'ambito del ciclo “Spritz and Law”, che propone – in un contesto informale e amichevole - momenti di dibattito su temi legati alle professioni del diritto e all'attualità: tra gli argomenti già trattati, “La carriera in uno studio legale associato” e “La carriera dell'avvocato civilista”. L'evento è aperto agli associati ELSA ma anche a tutti gli altri studenti della LIUC.

mercoledì 16 ottobre 2013

Imprese italiane controllate negli USA:alla LIUC con il Master CFO in Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione

Il prossimo venerdì 18 ottobre alla LIUC – Università Cattaneo Imprese italiane controllate negli USA:alla LIUC con il Master CFO in Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione Si parlerà di aziende italiane controllate negli Stati Uniti, con particolare riguardo agli aspetti organizzativi, fiscali e di controllo interno nel seminario promosso dalla LIUC – Università Cattaneo in collaborazione con KPMG e Funaro & Co, per venerdì 18 ottobre a partire dalle ore 17.00. Il seminario rientra nell'ambito del Master CFO in Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione della LIUC, giunto alla conclusione della sua quarta edizione. “Se solo qualche anno fa la presenza internazionale era unicamente un' opportunità per le nostre imprese - spiega Ivan Spertini, Socio KPMG - oggi, per molte ragioni, è diventata una necessità. Forse in qualche caso una questione di sopravvivenza. Spesso al di là dei mercati più vicini a noi (Francia, Germania, UK) il primo Paese che le nostre imprese affrontano al di fuori dell’Europa sono proprio gli Stati Uniti. Questo per le dimensioni del mercato e , forse, per una presunta vicinanza e conoscenza tramite la cultura americana che i nostri (ma non solo i nostri) mass media ci presentano quotidianamente. O ancora, per una folta presenza italiana in questo Paese. I punti in comune tra le due realtà sono sicuramente molti ma lo sono anche le differenze, che, se sottovalutate, possono inficiare il successo dell’investimento o dell’export. KPMG ha seguito e segue molti casi di investimento e/o acquisizioni negli USA di società italiane e , in particolare, del territorio della provincia di Varese e dell'Alto Milanese, tra i quali si annoverano molte “success story” e nuovi investimenti anche recenti”. La professoressa Catry Ostinelli, Coordinatrice del Master CFO della LIUC, aprirà il seminario portando l’attenzione sulle competenze di governance e di gestione richieste non solo agli imprenditori ma anche ai direttori amministrativi e finanziari. “Il Master CFO – ricorda la prof.ssa Ostinelli - intende dare spazio anche alle politiche di internazionalizzazione delle imprese, sottolineando la necessità che si sviluppino delle vere e proprie filosofie di gruppo. Nel Master sono quindi trattate le tematiche legate all’applicazione dei Principi Contabili Internazionali, allo sviluppo dei Bilanci Consolidati nonché alla pianificazione economico-finanziaria di gruppo”. Programma Seminario Gratuito in collaborazione con KPMG e Funaro & Co. Aziende italiane controllate negli Stati Uniti: organizzazione, fiscalità e controllo interno venerdì 18 ottobre 2013 ore 17.00 - 19.00 Aula C228 Relatori: Catry Ostinelli Coordinatrice del Master CFO- Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione LIUC - Università Cattaneo Aspetti organizzativi, fiscali e di controllo interno per aziende operanti negli Stati Uniti e trattato bilaterale Italia-Stati Uniti Andrea Oggioni Senior Consultant Funaro & Co.

lunedì 14 ottobre 2013

Alla LIUC torna il Master in Meccatronica & Management

Il prossimo mercoledì 16 ottobre alla LIUC Alla LIUC torna il Master in Meccatronica & Management 7 aziende partner e 20 partecipanti per 420 ore d’aula e 700 ore di stage: questi i numeri della seconda edizione del Master universitario di secondo livello in Meccatronica & Management della LIUC – Università Cattaneo, che si aprirà mercoledì 16 ottobre con una cerimonia a partire dalle ore 11.00. La giornata vedrà la partecipazione delle aziende che costituiscono il network del Master (Festo, Fameccanica Data, Gruppo Loccioni, D’Andrea, IMS Deltamatic, Kuka e Whirlpool), oltre agli interventi di coloro che guidano la faculty del corso. Anche per questa seconda edizione, le aziende hanno offerto un importante sostegno economico, che ha permesso – per tutti gli iscritti - la copertura dell'intero costo ad eccezione della tassa di iscrizione di Euro 750. Inoltre, a tutti sarà offerta la possibilità di uno stage in azienda dopo il Master. Il Master offre una preparazione tecnologica specifica combinata con competenze manageriali e abilità comportamentali. Un’impostazione già sperimentata alla LIUC nell’ambito di altri Master Universitari, che coniugano perfettamente il sapere tecnico con quello comportamentale. La classe sarà composta da laureati in Ingegneria Meccanica, Industriale, Fisica, Elettronica, Elettrica, Biomedica e dell'Automazione, in possesso di una laurea magistrale o titolo equipollente. Al termine del Master i partecipanti saranno in grado, tra l’altro, di acquisire una visione sistemica delle differenti problematiche tecnologiche, produttive e manutentive dell’automazione; di padroneggiare competenze di progettazione di sistemi integrati di automazione meccanica, pneumatica ed elettronica, per assemblaggio e la manipolazione; di acquisire capacità inerenti alla scelta di sistemi di visione a supporto dell’automazione integrata, di comprendere le criticità economiche, gestionali ed organizzative in aziende complesse del settore dell'automazione. Il calendario del Master si articola in una prima fase di lezioni e testimonianze fino a gennaio 2014 e in una seconda di stage da febbraio a luglio 2014. Programma Cerimonia d'apertura 11.00 – 11.20 Benvenuto Prof. Gianfranco Rebora Ordinario di Organizzazione Aziendale LIUC - Università Cattaneo Presidente CeRCA-Centro di Ricerca sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo, LIUC - Università Cattaneo 11.20 – 11.30 Presentazione del Master MEMA Prof. Vittorio D’Amato Direttore MEMA e Direttore CeRCA - Centro di Ricerca sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo, LIUC - Università Cattaneo 11.30 – 12.30 I partner del MEMA Gian Paolo Arosio, Presidente Festo Spa Enrico Loccioni, Presidente Gruppo Loccioni Mauro Piloni, President Whirlpool R&D Lucio Lunardi, AD D'Andrea Spa Raffaele Ghilardi, Presidente, IMS Deltamatic Group Gianluca Branca, CEO KUKA Roboter Italia Spa 12.30 – 13.00 Presentazione contenuti e Faculty Elena Tosca Coordinatrice MEMA, LIUC - Università Cattaneo 13.00 – 14.00 Light buffet L'evento è riservato e l'ingresso è previa conferma da parte dell'organizzazione (scrivere a cerca@liuc.it)

venerdì 11 ottobre 2013

Prove di Università: alla LIUC l'open day diventa un'opportunità per imparare

Il prossimo giovedì 24 ottobre alla LIUC Prove di Università: alla LIUC l'open day diventa un'opportunità per imparare Una giornata per conoscere la LIUC seguendo direttamente alcune lezioni: il prossimo giovedì 24 ottobre alla LIUC – Università Cattaneo torna Università Aperta, con una ricca proposta di seminari e laboratori di didattica universitaria anticipata. I corsi di laurea saranno presentati questa volta permettendo agli studenti di testare da subito con mano che cosa significa studiare Economia aziendale, Giurisprudenza e Ingegneria gestionale. Gli incontri spazieranno dalle congiunzioni tra astrofisica, filosofia ed economia agli scenari globali per i nuovi manager, dai metodi matematici per far benzina risparmiando alle certezze e incertezze nella scienza e nella tecnica, fino alla simulazione di un processo civile. Nel corso della giornata sarà possibile anche visitare l'Università e sostenere il test psicoattitudinale, oltre a informarsi sui corsi e sui servizi della LIUC presso gli info point. Di seguito il dettaglio del programma. PROGRAMMA 9.00 Registrazione partecipanti ECONOMIA 9.30 – 11.00 Le leggi del cosmo, del pensiero, dei sistemi economici (congiunzioni sorprendenti tra astrofisica, filosofia ed economia) Prof. Massimiliano Serati Astrofisica, filosofia ed economia sembrano tre ambiti disciplinari così lontani da non presentare alcun punto di contatto. Si tratta solo di un'apparenza ingannevole: "navigando" lungo le rotte apparentemente misteriose che collegano scienze umane, scienze sociali e scienze esatte si scoprono sorprendenti analogie, intersezioni e parentele. Equilibrio dell'universo, stabilità dei sistemi economici e grandi riflessioni sull'essere dell'uomo convergono a volte verso stupefacenti spazi comuni e condivisi. Seppur "in pillole" proveremo a rendere esplicite alcune di queste connessioni. 11.00 - 12.30 Scenari globali: complessità e sfide per nuovi manager Prof. Alberto Bubbio L'attività di gestione impone oggi capacità nuove per consentire alle imprese non solo di operare in scenari globali ma anche di affrontare in modo efficace la complessità. Operiamo in un ambiente ipercompetitivo e questo impone soluzioni di management innovative. La metafora che meglio consente di descrivere cosa succede a livello gestionale in un ambiente ipercompetitivo è quella del rafting: bisogna essere pronti a mettersi in gioco e a lavorare in team. GIURISPRUDENZA 10.00 – 12.30 Argomenti pro e contro nelle liti civili. Simulazione di un dibattito giuridico Prof. Fiorenzo Festi I partecipanti saranno divisi in 3 gruppi, ovvero gli avvocati di una parte, gli avvocati della controparte e i giudici, per dar vita in aula ad un dibattito nel quale saranno chiamati a discutere e decidere due controversie specifiche. Si tratta di una simulazione "realistica" che li vedrà protagonisti diretti nei diversi ruoli loro assegnati. INGEGNERIA 9.30 – 11.00 Far benzina risparmiando... con una derivata Prof. Tommaso Rossi Nel seminario si spiegherà come gli studi di funzione possano risolvere problemi di acquisto in contesti industriali (e non) mediante il modello del "lotto economico". L'obiettivo è quello di far comprendere ai partecipanti come i concetti di analisi matematica trovino una concreta applicazione pratica nel mondo del lavoro. 11.00 - 12.30 La probabilità che domani piova è 0,6: che significa? Certezza e incertezza nella scienza e nella tecnica Prof. Luca Mari Statistica e teoria della probabilità sono gli strumenti con i quali abbiamo imparato a ragionare in situazioni in cui ammettiamo di non conoscere la verità, dunque nella totalità dei problemi scientifici sperimentali e tecnici. E' in termini di probabilità che l'informazione di cui disponiamo può essere caratterizzata matematicamente come più o meno affidabile, e quindi appropriata base a partire dalla quale prendere decisioni. Ma cosa significa che qualcosa è probabile e come si attribuisce un valore a tale probabilità? 12.30 Visita al Campus LIUC con gli studenti del Team d’accoglienza 14.00 Test psicoattitudinale (in collaborazione con Alpha Test di Milano) LIUC-POINT Dalle ore 9.00 alle 13.00 Atrio secondo piano Edificio Aule Economia Giurisprudenza Ingegneria Borse di studio Scambi internazionali Certificazioni linguistiche Stage e placement Attività extra didattiche Skills & Behaviour INFORMAZIONI: Orientamento e Rapporti con le scuole Telefono 0331 572.300 Mail: orientamento@liuc.it

martedì 8 ottobre 2013

Cerimonia d'apertura del Master Human Resources Management & Organizational Learning – HUREMOL

Il prossimo giovedì 10 ottobre alla LIUC Cerimonia d'apertura del Master Human Resources Management & Organizational Learning – HUREMOL Partirà il prossimo giovedì 10 ottobre alla LIUC la prima edizione del Master Universitario di secondo livello in Human Resources Management & Organizational Learning – HUREMOL. La cerimonia d'apertura, in programma a partire dalle ore 11.00, vedrà il susseguirsi degli interventi dei promotori universitari del Master e dei rappresentanti di alcune delle aziende partner, che hanno reso possibile a tutti i partecipanti di frequentare il corso versando solo il 50% della quota. Un supporto nato alla luce della proposta di un corso che è realmente rispondente alle esigenze delle imprese e finalizzato a fare dei responsabili risorse umane degli autentici innovation business partner dei vertici aziendali. Questo l'ampio network delle realtà coinvolte: Angelini, Atlas Copco, CBS Outdoor, Colussi Group, Epson, Festo, FPT Industrial, Lindt & Sprungli, Loccioni, Mercer, Novartis, Page Personnel, Spontex. Il corso è caratterizzato da un approccio multidisciplinare che garantisce l’integrazione di conoscenze teoriche e abilità comportamentali, con la garanzia di effettuare un consistente periodo di stage che permette una diretta applicazione in ambito aziendale delle competenze acquisite. Tra gli obiettivi del Master, sviluppare le nuove competenze degli HR Superior Performer e presentare i più aggiornati modelli strategici ed operativi di gestione e sviluppo delle risorse umane. L'aula è composta da laureati in discipline socio - economiche, ingegneristiche, umanistiche e giuridiche. Il Master, che si svolgerà da ottobre 2013 a gennaio 2014, richiede un impegno full time, per un totale di 400 ore d’aula e 700 ore di stage che si svolgeranno presso le aziende partner e altre prestigiose aziende. Di seguito il programma della giornata Programma 11.00 Benvenuto Prof. Gianfranco Rebora Ordinario di Organizzazione Aziendale, LIUC - Università Cattaneo Presidente Comitato Scientifico Master HUREMOL 11.15 Presentazione del Master HUREMOL Prof. Vittorio D’Amato Direttore CeRCA (Centro di Ricerca sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo), LIUC - Università Cattaneo Prof.ssa Daniela Mazzara Direttrice Master HUREMOL 11.40 I partner del Master HUREMOL Dott. Marco Morbidelli Direttore dell’Area Risorse Umane, Organizzazione ed Information Technology - Gruppo Angelini Dott.ssa Federica Castaldi Talent Development Manager – FPT Industrial Dott. Marco Mossuto Direttore Risorse Umane - Lindt & Sprungli 12.30 Presentazione contenuti e Faculty Dott.ssa Chiara Carrettoni Coordinatrice Master HUREMOL L'evento è riservato e l'ingresso è previa conferma da parte dell'organizzazione (scrivere a cerca@liuc.it)

giovedì 3 ottobre 2013

Assegnata la borsa di studio per i 50 anni del gruppo Della Tor

Assegnata la borsa di studio per i 50 anni del gruppo Della Torre Carmelo Catalano premiato dalla Famiglia Della Torre, durante la cerimonia celebrativa presso la sede della LIUC – Università Cattaneo Si è tenuta questa mattina la cerimonia di assegnazione della borsa di studio istituita dalla famiglia Della Torre in occasione del 50esimo anno di attività imprenditoriale. In presenza del Direttore Generale della LIUC - Università Cattaneo, Massimo Colli, e della Famiglia Della Torre, riuniti per festeggiare l’inizio di un percorso accademico da svolgere assieme. L’Università, su volere di Giancarlo Della Torre, fondatore del gruppo e titolare dei marchi Audi Zentrum Varese e Centro Porsche Varese, ha consegnato oggi a Carmelo Catalano, 19 anni e residente a Busto Arsizio, la borsa di studio per l’anno accademico 2013/2014 di valore equivalente al costo della retta universitaria annuale per il Corso di laurea in Ingegneria Gestionale. «Questa borsa di studio – commenta Carmelo Catalano - è per me estremamente importante, perchè, in un momento difficile dal punto di vista economico come quello che stiamo vivendo, mi consente di non gravare sulle spalle della mia famiglia. Inoltre, la possibilità che venga rinnovata per tutto il percorso, qualora riesca a mantenere i requisiti necessari, rappresenta uno stimolo importante per fare sempre meglio, per raggiungere tutti gli obiettivi che mi sono prefissato quando ho deciso di iscrivermi al corso di laurea in Ingegneria Gestionale». La LIUC – Università Cattaneo è nata nel 1991 per iniziativa di 300 imprenditori della Provincia di Varese e dell’Alto Milanese coordinati dall'Unione degli Industriali della Provincia di Varese e uniti dalla volontà di realizzare un importante progetto formativo scaturito dall’idea di dare vita ad un modello universitario in grado di coniugare le esigenze del mondo del lavoro con la cultura e il sapere accademico. Questo è stato il presupposto che ha indirizzato la famiglia Della Torre ad orientarsi verso la collaborazione con l’Università per dare vita ad un solido dialogo tra la propria realtà imprenditoriale e il mondo accademico in vista del raggiungimento di obiettivi comuni: l’eccellenza nella formazione da un lato e la competenza imprenditoriale dell’azienda dall’altro. «Sono molto soddisfatto di questa decisione, che non rappresenta semplicemente il riconoscimento da parte di una famiglia di imprenditori al nostro sistema di formazione, ma è anche un importante input che la famiglia Della Torre ha voluto dare ai giovani - spiega il Direttore Generale della LIUC – Università Cattaneo, Massimo Colli - Un chiaro esempio di come una realtà territoriale possa sostenere i giovani e il mondo universitario, stimolando l’eccellenza e traducendola in reale opportunità di reazione in tempo di crisi. La scelta di indirizzare la borsa di studio ad uno studente che ha intrapreso la carriera universitaria nel corso di laurea in Ingegneria gestionale risulta essere in perfetta linea con l’attività del gruppo Della Torre». Lo spirito imprenditoriale della famiglia Della Torre ha sempre rivolto lo sguardo al futuro ed è per questo che si è deciso quest’anno di investire sui giovani istituendo una borsa intitolata proprio a Giancarlo Della Torre. La scelta nasce dalla continua ricerca di miglioramento e innovazione in vista del raggiungimento di nuovi traguardi. La sfida accompagna la famiglia Della Torre da oltre cinquant’anni, come ricordano gli stessi figli: Emanuele, Anna Letizia e Michele: «Nostro padre diceva sempre che non bisogna avere paura del cambiamento.» Dal gennaio 1963 infatti, l’attività dell’azienda procede con un’impronta manageriale innovativa che rappresenta un modello organizzativo e di fare impresa riconosciuto a livello internazionale. Ufficio stampa Consel Comunicazionecomunicazione@conselonline.it – Tel +390332.280697 Ufficio Stampa LIUC – Università Cattaneo ufficiostampa@liuc.it, fzeroli@liuc.it - Tel. 0331.572.541

Rinnovo delle nomine alla LIUC: Valter Lazzari Rettore anche per il biennio 2013/15

Rinnovo delle nomine alla LIUC: Valter Lazzari Rettore anche per il biennio 2013/15 Il Consiglio di Amministrazione della LIUC – Università Cattaneo ha confermato Rettore anche per il biennio 2013/2015 il prof. Valter Lazzari. “Due anni fa quando ho assunto questo incarico - commenta il prof. Lazzari - eravamo nel bel mezzo della peggior crisi economica e sociale del Dopoguerra ed ero quindi ben conscio delle difficili sfide che si sarebbero dovute affrontare. Sfide che l'Università ha affrontato con il giusto piglio in termini di innovazione, internazionalizzazione e sempre maggiore professionalizzazione dei propri studenti. Oggi mi auguro che questo rinnovo mi dia la possibilità di chiudere l'incarico in un contesto generale ben diverso, perchè significherebbe poter operare lungo un percorso che sia finalmente di crescita e di rinnovato ottimismo, cosa di cui abbiamo molto bisogno sia come persone, sia come istituzioni, che come Paese”. Il Consiglio ha inoltre rinnovato le nomine dei Direttori delle Scuole (le strutture che hanno sostituito lo scorso anno le Facoltà), dei Coordinatori dei Gruppi di ricerca e dei Direttori dei Centri di ricerca per l'anno accademico 2013/2014. Il Prof. Rodolfo Helg, il Prof. Giuseppe Zizzo e il Prof. Carlo Noè sono stati confermati quali Direttori della Scuola di Economia e Management, di Diritto e della Scuola di Ingegneria Industriale. Sono stati inoltre confermati il Prof. Alberto Malatesta quale Coordinatore del Gruppo di ricerca di Scienze economiche, giuridiche e finanziarie ed il Prof. Gianfranco Rebora quale Coordinatore del Gruppo di ricerca di Scienze manageriali e imprenditoriali. Sono stati inoltre confermati tutti i direttori dei Centri di Ricerca: - Prof. Aurelio Ravarini quale Direttore del CETIC (Centro di Ricerca per l'Economia e le Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione ) - Prof.ssa Anna Gervasoni quale Direttore del CRMT (Centro di Ricerca sui Trasporti e le Infrastrutture) - Prof. Massimiliano Serati quale Direttore del CeRST (Centro di Ricerca per lo Sviluppo del Territorio) - Prof. Michele Puglisi quale Direttore del CARED (Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo-Didattica e l'Aggiornamento) - Prof. Renato Ruffini quale Direttore del CePA (Centro di Ricerca sulla Pubblica Amministrazione) - Prof. Davide Croce quale Direttore del CREMS (Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità e nel Sociale) - Prof. Fernando Alberti quale Direttore del CERMEC (Centro di ricerca sul management e sull’economia della cultura) - Prof. Fabrizio Dallari quale Direttore del C-LOG (Centro di Ricerca sulla Logistica) - Prof.ssa Raffaella Manzini quale Direttore del Centro LIUC Innovazione e Brevetti - Prof. Vittorio D'Amato quale Direttore del CeRCA (Centro di Ricerca sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo) Il Dott. Gian Claudio Castellani è stato confermato quale Direttore della Divisione LIUC Ricerca e Formazione. Coordinatrice della formazione non istituzionale è stata confermata la Dott.ssa Monica Giani.