venerdì 15 marzo 2013

Decima edizione del Business Game alla LIUC: sul podio, l’Istituto Marco Fanno di Conegliano, l’Istituto Enrico Fermi di Mantova e l’Istituto Ettore Majorana di Moncalieri

Alla LIUC la Finale del Business Game “Crea la tua impresa” Decima edizione del Business Game alla LIUC: sul podio, l’Istituto Marco Fanno di Conegliano, l’Istituto Enrico Fermi di Mantova e l’Istituto Ettore Majorana di Moncalieri Conegliano, Mantova e Moncalieri sul podio per la decima edizione del Business Game “Crea la tua impresa, il progetto di learning by doing interattivo e innovativo promosso dalla LIUC - Università Cattaneo, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia. La finale del gioco si è tenuta oggi presso la sede dell’Università e ha visto salire sul podio al primo posto l’Istituto Superiore Statale Marco Fanno di Conegliano, al secondo l’Istituto Superiore Enrico Fermi di Mantova e al terzo l’Istituto di Istruzione Superiore Ettore Majorana di Moncalieri. Tre le menzioni speciali: all’Istituto Giovanni Maironi da Ponte di Presezzo per il miglior motto lanciato sulla pagina Facebook del Business Game, ovvero “L’unione fa la forza, questa è la nostra vittoria”, che si è meritato ben 569 “Mi piace”; all’Istituto Statale di Istruzione Superiore Francesco Gonzaga di Castiglione delle Stiviere come best performer per la strategia di gioco e all’ITCG Leonardo da Vinci di Martina Franca come best innovators. Come ogni anno, il Business Game della LIUC ha visto studenti del quarto e quinto anno delle scuole superiori di tutta Italia cimentarsi per due mesi nella simulazione di un mercato complesso e competitivo, costituito da aziende virtuali di cui sono stati manager: un vero e proprio gioco tattico-strategico, che li ha portati a sfidarsi su abilità logiche, visione strategica e spirito di gruppo, e a misurarsi con la simulazione di un anno di vita delle aziende e di evoluzione del mercato. Obiettivo del gioco, in relazione al quale è stata stilata una graduatoria di merito delle squadre, era massimizzare il valore dell’impresa, considerato come parametro complessivo e valutato in funzione del margine operativo, delle politiche di assunzione, del tasso di crescita degli investimenti e dei risultati finanziari. Un game avvincente che è frutto di un progetto del CETIC (Centro di Ricerca per l'Economia e le Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione) della LIUC. Tema del gioco, la simulazione della produzione di T-Shirt di cotone: da qui nasce la collaborazione tra LIUC, la Fondazione Industrie Cotone e Lino e l’Associazione Tessile e Salute. Durante la giocata finale di oggi, i docenti accompagnatori delle squadre hanno partecipato ad un seminario di aggiornamento dal titolo “La Ricerca documentale nella scuola superiore: Esperienze e proposte per docenti e studenti”. I vincitori sono stati premiati dal professor Michele Puglisi (Direttore del CARED - Centro d'Ateneo per la Ricerca Educativo - Didattica e l'Aggiornamento della LIUC), dal professor Aurelio Ravarini (Direttore del CETIC - Centro di Ricerca per l'Economia e le Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione della LIUC) e da Mauro Rossetti (Direttore dell’Associazione Tessile e Salute). La giornata finale ha visto fronteggiarsi 48 squadre, un campione rappresentativo delle diverse tipologie di scuole che hanno aderito al gioco, dagli Istituti Tecnici Commerciali agli Istituti Tecnici Industriali, dai Licei Scientifici ai Classici.