giovedì 30 giugno 2011

Valter Lazzari sarà il nuovo Rettore dell’Università Carlo Cattaneo - LIUC dal prossimo 1° novembre.

Nominato il nuovo Rettore dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC

Valter Lazzari sarà il nuovo Rettore
dell’Università Carlo Cattaneo - LIUC
dal prossimo 1° novembre.


Cambio della guardia ai vertici dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC: il Consiglio di Amministrazione dell’Università ha designato il nuovo Rettore per il biennio 2011- 2013 nella persona del professor Valter Lazzari, attuale Preside della Facoltà di Economia. Il professor Lazzari succederà al professor Andrea Taroni, che ricopre la carica di Rettore dal 2007. L’avvicendamento avrà luogo il prossimo 1° novembre.

“C’e tanto lavoro che ci aspetta da fare - commenta lo stesso prof. Lazzari - sottolineo il “ci”, perché ogni possibile e rilevante traguardo per l’Università potrà essere perseguito e raggiunto solo col contributo di tutte le sue componenti, ovvero studenti, docenti, staff e aziende.
Punti cardine del nostro percorso restano l’impostazione pragmatica volta a creare le professionalità indispensabili per l’attuale mondo del lavoro, il costante contatto con imprese, banche e altre istituzioni, nonché la spiccata vocazione internazionale, imprescindibile per la formazione di giovani manager che hanno davanti a sé 40 anni di carriera in un contesto globale.
Mi auguro di poter contribuire a rendere l’Università Cattaneo una comunità efficace ed efficiente nel favorire la crescita dei giovani, trasmettendo loro conoscenze, ma anche senso di responsabilità e correttezza e aiutandoli a dotarsi di un vasto network di relazioni interpersonali. In una parola, dando loro opportunità per il loro futuro”.

Valter Lazzari è nato a Piacenza nel1963. Si è laureato in Economia all’Università Bocconi di Milano nel 1987 ed ha conseguito nel 1990 il M.A. e nel 1993 il Ph.D. in Economia presso la University of Washington negli Stati Uniti. Dal 2000 è professore ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari all’ Università Carlo Cattaneo - LIUC di Castellanza, ove ricopre dal 2006 anche la carica di Preside della Facoltà di Economia.
Dal 1996 è anche docente di Banking and Finance presso la SDA Bocconi di Milano, ove ricopre dal 2004 la carica di Direttore del Master in Business Administration (MBA).
In precedenza è stato ricercatore (1994-1998) e professore associato presso l’Università Bocconi di Milano (1998 - 2000), ove ha promosso e coordinato il Ph.D. in Economics and Business (1996–2002) e il Master in Quantitative Finance and Insurance (1999-2000).
E’ stato anche visiting professor di Finanza Aziendale presso l’Università della Svizzera Italiana a Lugano (1998), docente presso la University of Washington di Seattle, WA, USA (1989-1992) e consulente economico per Assonime in materia di governance e mercati finanziari.
E’ autore di numerosi saggi, articoli, libri in materia di economia, finanza e credito.
Ha esperienza di amministratore indipendente e di membro di comitati di investimento in società quotate e intermediari finanziari.
Il Presidente dell’Università Paolo Lamberti ha espresso parole di apprezzamento e di ringraziamento nei confronti del professor Taroni: “Nell’esprimere al professor Valter Lazzari gli auguri di un proficuo lavoro, desidero ringraziare da parte di tutta l’Università il professor Andrea Taroni per il lavoro svolto nel corso di questi quattro anni. Un periodo segnato dalla crisi economica, che ha costretto tutti gli attori dello sviluppo economico, comprese le università, a riflettere sul proprio ruolo e sull’importanza di fare innovazione per rispondere alla difficile congiuntura in cui ci troviamo. LIUC ha risposto con la qualità della sua formazione e con nuove iniziative, sia legate ai corsi di laurea che alla formazione successiva, conseguendo tra l’altro valutazioni prestigiose nell’ambito delle classifiche universitarie nazionali ed internazionali, segno di un ulteriore riconoscimento del lavoro svolto fin dalla sua fondazione”.

“Nell’accingermi a concludere il mio secondo mandato quale Rettore dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC - ha aggiunto il professor Taroni, che lascerà l’incarico il prossimo 31 ottobre - desidero ringraziare quanti hanno condiviso con me negli ultimi quattro anni la responsabilità di gestione di questa peculiare realtà del sistema universitario italiano. E’ stato certamente un periodo non semplice a causa della difficile situazione economica del nostro, ma non solo del nostro, Paese e degli importanti e complessi provvedimenti legislativi che hanno condotto alla riforma dell’Università Italiana. E’ mia convinzione che LIUC sia riuscita ad affrontare le difficoltà con coraggio e fermezza, senza perdere di vista i valori e le caratteristiche peculiari del progetto iniziale e dei suoi primi vent’anni di attività. Grazie per questo a tutti coloro che si sono riconosciuti in questo spirito: studenti, docenti, personale ed amministratori. E naturalmente i più sinceri auguri al futuro Rettore, professor Lazzari, certo che nei prossimi anni l’attenderanno un duro lavoro e sfide non sempre prevedibili, ma anche certo che anche lui, a lavoro concluso, porterà nel suo cuore la stessa soddisfazione per quanto fatto che provo io in questo momento”.

Castellanza, 30 giugno 2011

Francesca Zeroli
Comunicazione e Immagine
Rapporti con la Stampa
Università Carlo Cattaneo – LIUC
ufficiostampa@liuc.it, fzeroli@liuc.it
Tel. 0331.572.541

mercoledì 22 giugno 2011

La pianificazione ed il controllo in Techint E&C: se ne parla al Master CFO della LIUC

Diego Scotti, Chief Financial Officer di Techint E&C, ospite alla LIUC

La pianificazione ed il controllo in Techint E&C: se ne parla al Master CFO della LIUC

Testimone all’Università Carlo Cattaneo - LIUC il prossimo venerdì 24 giugno 2011 alle ore 10.00 nell’ambito del Master di secondo livello in CFO - Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione sarà Diego Scotti, Chief Financial Officer di Techint E&C.
Scotti illustrerà il sistema di pianificazione e controllo di Techint E&C, società specialista EPC (Engineering, Procurement, Construction) parte del Gruppo Techint, un gruppo costituito da sei principali società che operano in tutto il mondo con un fatturato complessivo di 19 miliardi di dollari e con oltre 54.000 dipendenti. In quasi 70 anni di attività, le società del Gruppo, presenti nei cinque continenti, hanno raggiunto livelli d’eccellenza in diverse aree di business: engineering & construction, siderurgia, energia, impianti industriali e sanità.

“Nelle società che lavorano per commessa come Techint E&C - afferma Diego Scotti - il sistema di pianificazione e controllo è elemento permeante e guida di tutte le attività: dal rispetto dei tempi, dei costi e della qualità dell’opera da realizzare, alla gestione dell’equilibrio finanziario e alla massimizzazione del ritorno economico e finanziario”. Nel settore dell’engineering & construction si concentrano su singoli contratti rischi puntuali che spesso superano il capitale delle società. Per questo Techint E&C ritiene fondamentale l’attività del CFO di valutazione e orientamento della società nell’ottica della creazione di valore.

Diego Scotti traccerà quindi una panoramica degli elementi chiave del sistema di pianificazione e controllo in Techint E&C: la modalità di misurazione dei costi e dei ricavi di commessa, le tipologie e le caratteristiche del reporting aziendale e gli elementi cardine del sistema di pianificazione e controllo a livello di progetto e societario.“Il report di pianificazione e controllo - ricorda il CFO di Techint E&C - è uno strumento chiave nel guidare le azioni del management e degli azionisti; inoltre, la funzione del controller non deve essere di solo monitoraggio e di ispezione della società, ma un elemento di coordinamento proattivo della gestione”.

Il Master, alla sua seconda edizione, è promosso dall’Università Carlo Cattaneo - LIUC in collaborazione con ANDAF (Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari).
L’obiettivo è quello di fornire ai partecipanti un’adeguata preparazione attraverso una formula che possa coniugare nel miglior modo possibile teoria ed esperienze maturate sul campo al fine di offrire alle imprese una nuova figura di Direttore Amministrazione, Finanza e Controllo (Chief Financial Officer - CFO) che abbandoni la tradizionale posizione di staff amministrativa e svolga un ruolo più ampio e incisivo nel processo decisionale, partecipando attivamente anche in seno al Consiglio d’Amministrazione della Società d’appartenenza.

Per informazioni sul Master, costinelli@liuc.it

martedì 21 giugno 2011

Il Master MAPI al via nel segno dell’innovazione

Il prossimo martedì 28 giugno all’Università Carlo Cattaneo - LIUC

Il Master MAPI al via nel segno dell’innovazione

Il Master in Management della Piccola e Media Impresa dell'Università Carlo Cattaneo - LIUC, inaugura il prossimo martedì 28 giugno con un evento che si svolgerà a partire dalle ore 17.00 presso la sede della LIUC. Sarà un'occasione per entrare nel vivo dei contenuti del corso, promosso in stretta collaborazione con Piccola Industria di Confindustria, con un focus sull'innovazione nelle PMI.

Le lezioni avranno effettivamente inizio nel prossimo mese di settembre 2011 e dureranno fino a marzo 2012. Le iscrizioni saranno invece aperte fino al prossimo 30 luglio.
MAPI si caratterizza per l'apertura, oltre che a neolaureati, anche a manager e imprenditori, sia laureati che diplomati, che vogliano internazionalizzare o ottimizzare la gestione della propria attività. Per facilitare la frequenza, le lezioni sono state condensate in una settimana intensiva al mese.

"Questo evento - spiega il Rettore della LIUC, Andrea Taroni - intende mettere a fuoco il tema dell'innovazione, di particolare interesse per le PMI del territorio e di tutto il Paese. Gli imprenditori devono avere il coraggio di innovare per reagire alla crisi. Puntare sui giovani e sulla formazione è senza dubbio uno strumento efficace per perseguire l’obiettivo in maniera coerente e ponderata. In questo senso, il MAPI si presenta come una proposta vincente, anche in virtù dello stretto rapporto con Piccola Industria di Confindustria e con una formula, quella delle lezioni concentrate in una settimana intensiva al mese, che tiene conto delle esigenze lavorative dei partecipanti".

All’evento interverranno il Prof. Emilio Paccioretti (Direttore del Master), Alberto Testa (Presidente Comitato Piccola Industria dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese), Daniele Alessio Braghini (Componente del Direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese ed ex - allievo del Master MAPI) e Luca De Biase (Economista e giornalista del Sole 24 Ore).

Castellanza, 21 giugno 2011



Programma

Innovazione e PMI
Evento inaugurale del Master in Management della Piccola e Media Impresa

Ore 17.00

Presentazione del Master in Management della Piccola e Media Impresa
Prof. Emilio Paccioretti
Direttore del Master

Le esigenze di innovazione delle PMI del territorio
Alberto Testa
Presidente Comitato Piccola Industria dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese

I giovani come leva per l'innovazione
Daniele Alessio Braghini
Componente del Direttivo del Gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese ed ex - allievo del Master MAPI

Le nuove frontiere dell'economia
Luca De Biase
Economista e giornalista del Sole 24 Ore

Il termine dei lavori è previsto per le ore 19.00 circa.

Francesca Zeroli
Comunicazione e Immagine
Rapporti con la Stampa
Università Carlo Cattaneo – LIUC
ufficiostampa@liuc.it, fzeroli@liuc.it
Tel. 0331.572.541 Fax 0331.480746
www.liuc.it

venerdì 17 giugno 2011

Per i workshop sulla complessità, arriva alla LIUC Rita Santarelli, vice Presidente dell’Università LUISS Guido Carli

Sarà Rita Santarelli, Vice-Presidente dell'Università LUISS - Guido Carli e per molti anni responsabile della formazione per Confindustria, l’ospite del prossimo workshop del Centro di Ricerche sulla Complessità (Ce.Ri.Co.) dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC, in programma per il prossimo martedì 21 giugno alle ore 15.00.

Nella prospettiva della complessità, l'istruzione dei giovani e la formazione degli adulti non sono quei fenomeni, fondamentalmente lineari, per mezzo dei quali si rende una comunità di persone sufficientemente civile e capace di svolgere i compiti previsti dai corsi di studio seguiti. Incentrata sull'ambiguità dei processi relazionali, la formazione rivela i suoi possibili limiti (in qualche caso, i suoi pericoli), di cui è opportuno essere consapevoli. I più ingenui e impreparati non esiterebbero ad attribuire allo "sviluppo del capitale umano" un ruolo taumaturgico che probabilmente non può avere. Rita Santarelli risponderà ai quesiti intorno all'efficacia della formazione di tipo manageriale e di tipo imprenditoriale e su come essa sia percepita dagli imprenditori, aiutando a comprendere meglio come risolvere il problema permanente e, in qualche caso angoscioso, del mantenimento, ad un livello personale, della nostra capacità di essere i formatori di noi stessi.

Castellanza, 17 giugno 2011

Francesca Zeroli
Comunicazione e Immagine
Rapporti con la Stampa
Università Carlo Cattaneo – LIUC
ufficiostampa@liuc.it, fzeroli@liuc.it
Tel. 0331.572.541 Fax 0331.480746
www.liuc.it

Allena – Menti alla LIUC

Si è conclusa all’Università Carlo Cattaneo – LIUC la sesta edizione del progetto Allena – Menti, proposto in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – Direzione Generale. Una settimana di formazione e sfide con se stessi per gli studenti del IV anno delle scuole secondarie superiori della regione, che si sono misurati in una serie di sfide con se stessi.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di sviluppare le loro capacità di problem solving, simulando scelte concrete, attraverso giochi di natura economica e giuridica: un’occasione per mettersi alla prova, con entusiasmo e motivazione e di maturare una mappa di competenze trasversali spendibili in ogni contesto.
Fitto il programma degli incontri, per una pluralità di temi e attività: dal problem solving alla simulazione di un processo, dal role playing sull’organizzazione e gestione delle risorse umane al decision management, fino a momenti di carattere motivazionale.

“Tra le attività proposte - racconta Ivan Tomo, studente dell’ITCG Enrico Mattei di Rho - ho apprezzato in modo particolare la simulazione di un processo, divertente ma anche estremamente istruttivo, con un approccio molto diverso rispetto alla didattica a cui siamo abituati. L’esperienza mi ha permesso poi di conoscere meglio la LIUC, che terrò presente per la scelta dell’Università, dal momento che sono interessato ad Economia”.

Da parte dei partecipanti, apprezzamento soprattutto per le attività prettamente esperienziali: “Dopo la presentazione di Ingegneria - racconta Elisa Zambelli, studentessa dell’IISS Bertrand Russell di Garbagnate Milanese - abbiamo montato il modellino di una macchina modificandolo a seconda di alcune ipotetiche richieste degli ipotetici clienti. Abbiamo poi illustrato il nostro lavoro al docente simulando proprio la presentazione al cliente. Un’attività divertente, che mi ha particolarmente interessato dal momento che vorrei iscrivermi ad Ingegneria”.

Non mancano poi gli aspiranti economisti: “Mi piacerebbe iscrivermi ad Economia e per questo ho trovato particolarmente interessante l’incontro sulle risorse umane, con tanto di simulazione di colloquio” spiega Massimo Bruognolo, anche lui dell’IISS Bertrand Russell di Garbagnate Milanese.

Ancora incertezza sul percorso di studi da intraprendere il prossimo anno per Francesca Forgiarini, studentessa del Liceo Classico Pascoli di Gallarate: “Non so ancora a quale facoltà mi iscriverò tra un anno ma certamente questa esperienza mi ha dato nuovi spunti su cui riflettere. Non avevo mai visitato la LIUC e ho trovato molto bella la struttura, in particolare il parco, che la distingue rispetto a molti altri atenei”.

A questa edizione hanno partecipato 45 studenti, provenienti dalle seguenti scuole: IISS Manzoni di Varese, Liceo Scientifico e Classico Marie Curie di Meda, Liceo Scientifico Enriques di Lissone, Liceo Scientifico Sacro Monte di Varese, ITCG Enrico Mattei di Rho, IISS Bernocchi di Legnano, ISS Italo Calvino di Rozzano, IISS L. Geymonat di Tradate, IISS Bertrand Russell di Garbagnate Milanese, Liceo Scientifico Da Vinci e Liceo Classico Pascoli di Gallarate, Liceo Classico e di Ricerca San Raffaele di Segrate, Liceo Scientifico G. Ferraris di Varese.

Castellanza, 17 giugno 2011

Francesca Zeroli
Comunicazione e Immagine
Rapporti con la Stampa
Università Carlo Cattaneo – LIUC
ufficiostampa@liuc.it, fzeroli@liuc.it
Tel. 0331.572.541 Fax 0331.480746
www.liuc.it

venerdì 10 giugno 2011

Nel ventennale dell’Università Laureati in Festa alla LIUC: “Insegniamo sapere, saper fare, saper essere”

“La nostra Università è molto di più di un insieme di corsi, di lezioni, di esami e di diplomi di laurea, pur così importanti; abbiamo la convinzione che questa sia la strada giusta per formare sì professionisti di successo, ma soprattutto persone di valore. E’ quella che chiamiamo la cultura del “sapere”, del “saper fare” e del “saper essere” e che cerchiamo di trasmettere ai nostri allievi”: con queste parole il professor Andrea Taroni, Rettore dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC ha richiamato la mission dell’Università aprendo la quattordicesima edizione di “Laureati in Festa”, la manifestazione dedicata ai neo – laureati.
In particolare, sono stati 507 i giovani che hanno ricevuto il diploma di laurea, di cui 309 laureati in Economia Aziendale; 120 in Ingegneria Gestionale; 78 in Giurisprudenza. Sono in tutto 106 i laureati che hanno conseguito il massimo dei voti con lode. Insieme a loro, hanno ricevuto l'attestato 4 laureati che hanno proseguito gli studi conseguendo il Dottorato di Ricerca in Gestione Integrata d’Azienda. Menzione speciale, poi, per gli studenti stranieri che hanno conseguito il doppio titolo di laurea alla LIUC e per gli studenti LIUC che hanno fatto la medesima esperienza all’estero (in particolare in Romania, Argentina, Francia, Regno Unito, Australia).
Anche quest’anno è stato poi assegnato un particolare riconoscimento a tre laureati, uno per ciascuna Facoltà, che si sono distinti nel percorso universitario per voto di laurea, media dei voti e durata degli studi: Barbara Possi, per la Facoltà di Economia, Martina Bambino per la Facoltà di Giurisprudenza e Elena Gattolin, per la Facoltà di Ingegneria.
“Spero - ha detto Taroni - che le immagini di questa serata e di tutti i momenti, belli e meno belli, trascorsi all’Università Cattaneo restino nei vostri occhi e nei vostri cuori; certamente le vostre immagini resteranno nei nostri. Auguri di ogni successo professionale e personale; affrontate il lavoro, la professione, la vita con grinta e fiducia, pronti a costruire il vostro e il nostro domani, e mostrate con orgoglio l’etichetta “Made in LIUC” che vi siete guadagnata durante il vostro percorso universitario”.
Il Presidente dell’Università, Paolo Lamberti, ha richiamato all’attenzione dei presenti le numerose criticità collegate al complicato processo di riforma, spesso caratterizzato da scarsa coerenza, a cui il sistema universitario italiano è andato incontro negli ultimi anni,. Lamberti ha sottolineato come la LIUC sia riuscita non solo a mantenere fede alla propria mission, ma anche a consolidare una proposta didattica che si fonda sulla commistione dei saperi: “L’’impronta multidisciplinare che ha sempre caratterizzato l’impianto scientifico di questa Università è un elemento per noi irrinunciabile, perché da esso dipende il fatto di continuare a formare persone dalla mente aperta, piuttosto che persone che sappiano tutto di qualcosa di particolare ma che rischiano in breve tempo di scontare l’obsolescenza del proprio sapere. Attraversiamo un’epoca di grandi e veloci cambiamenti. Dobbiamo prestare molta attenzione all’investimento che facciamo sui nostri giovani. Non possiamo commettere errori. Non dobbiamo lasciare l’istruzione all’improvvisazione.
Nè possiamo ridurre l’istruzione universitaria ad una semplice fabbrica di mestieri. L’Università ha certamente questo compito, ma è votata anche a qualcosa di più grande. L’Università deve formare la classe dirigente di domani. Una classe dirigente non chiusa in sé stessa, ma aperta al continuo afflusso di risorse intellettuali provenienti da ogni componente della società. Perché la classe dirigente non è solo quella riconducibile alla sfera della politica: è l’insieme delle migliori intelligenze della società civile”.
Nel corso della serata il professor Taroni ha anche avuto modo di ricordare che nel prossimo mese di ottobre terminerà il proprio mandato di Rettore: “Ho preso servizio in LIUC a fine 2007 e, nel farlo, sia io che l’Università avevamo una serie di progetti a cui dare attuazione negli anni successivi, progetti che presto sarebbero mutati radicalmente a seguito del sopravvenire della tremenda crisi economica mondiale, dalla quale non siamo ancora completamente usciti. Non so se abbiamo gestito questo duro periodo al meglio, ma certamente ci troviamo qui a celebrare il ventennale dell’Università Cattaneo con i nostri valori di sempre non solo immutati, ma rafforzati. Continuiamo ad occupare i primi posti nelle graduatorie nazionali e, soprattutto, continuiamo a veder i nostri laureati premiati da brevi tempi di inserimento nel mondo del lavoro”.

martedì 7 giugno 2011

Il prossimo venerdì 10 giugno 2011 Laureati in Festa alla LIUC

Nel suo ventennale, l’Università Carlo Cattaneo – LIUC rinnova l’appuntamento con “Laureati in Festa”, l’evento dedicato ai neo - laureati, con la consegna dei diplomi nel parco dell’Università. L’appuntamento è fissato per il prossimo venerdì 10 giugno 2011, a partire dalle ore 19.00.

“Mettere gli studenti al centro - spiega il Rettore della LIUC, Andrea Taroni - è da sempre uno dei nostri obiettivi primari e la giornata che dedichiamo ogni anno ai nostri neo - laureati ne è un esempio tangibile, perché mette in risalto il valore del titolo che questi giovani hanno acquisito, ma, ancora di più, quello dell'esperienza che hanno vissuto, fatta di studio, ma soprattutto di occasioni di crescita personale e di vita di relazione che si concretizza attraverso i periodi trascorsi all'estero, gli stage in azienda, la partecipazione alle associazioni studentesche ed alle attività sportive. Un anno, questo, particolarmente denso di significato, dato che l'Università Cattaneo taglia il traguardo dei suoi primi 20 anni. C’è la soddisfazione per il cammino percorso, ma ancora di più, il piacere di verificare l’orgoglio con cui i nostri laureati si fregiano del marchio “Made in LIUC”.

In particolare, sono 507 i giovani che riceveranno quest’anno il diploma di laurea, di cui 309 laureati in Economia Aziendale; 120 in Ingegneria Gestionale; 78 in Giurisprudenza. Sono in tutto 106 i laureati che hanno conseguito il massimo dei voti con lode. Insieme a loro, riceveranno l'attestato 4 laureati che hanno proseguito gli studi conseguendo il Dottorato di Ricerca in Gestione Integrata d’Azienda. Menzione speciale, poi, per gli studenti stranieri che hanno conseguito il doppio titolo di laurea alla LIUC e per gli studenti LIUC che hanno fatto la medesima esperienza all’estero.
Anche quest’anno verrà inoltre assegnato un particolare riconoscimento a tre laureati, uno per ciascuna Facoltà, che si sono distinti nel percorso universitario per voto di laurea, media dei voti e durata degli studi.

La manifestazione inizierà alle ore 19.00 con l'intervento di Paolo Lamberti, Presidente dell'Università, cui seguirà quello del Rettore, Andrea Taroni. E' prevista, poi, l’acclamazione dei Dottorati e dei Laureati, con gli interventi dei Presidi delle Facoltà. La festa proseguirà sotto le stelle con un cocktail party e con l’intrattenimento musicale. Gran finale con i fuochi d’artificio.

L’evento, che si svolgerà alla presenza di numerose autorità del mondo politico ed imprenditoriale, sarà un’occasione per mettere l’accento sulle tante peculiarità dell’Università Cattaneo: in particolare, il profilo dei neo - laureati LIUC si rivela ancora in controtendenza rispetto a quello degli altri laureati italiani e più in generale rispetto alla situazione del Paese, con un’attesa media di soli due mesi e mezzo per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Castellanza, 6 giugno 2011

Francesca Zeroli
Comunicazione e Immagine
Rapporti con la Stampa
Telefono 0331.572.541 Fax 0331 480.746 email:fzeroli@liuc.it, ufficiostampa@liuc.it